Carrera Cup Italia: Come Ledogar sul gradino più alto del podio nella prima gara del Mugello

Il francese, grazie alla sua terza vittoria stagionale, consolida il primato nella classifica assoluta della serie

Come Ledogar dall’inizio alla fine nella prima gara del Mugello della Carrera Cup Italia. Il portacolori dello Tsunami RT – Centro Porsche Padova ha letteralmente creato il vuoto, conducendo una gara in solitaria che ha confermato il suo dominio sui saliscendi toscani. Il driver di Lione, sceso in pista con il lutto al braccio in onore delle vittime della recente strage di Nizza, ha così consolidato la propria leadership nella serie di Porsche Italia.

Entusiasmante il duello che è stato proposto alle spalle del transalpino, con Simone Iaquinta (Ghinzani Arco Motorsport – Centri Porsche di Milano) che fino all’ultimo giro ha dovuto contenere i ripetuti attacchi di Enrico Fulgenzi (TAM Racing – Centro Porsche Latina) e Mattia Drudi (Dinamic Motorsport) per mantenere la piazza d’onore. Epilogo nelle battute finali della gara, con lo jesino della TAM Racing che ha sferrato la stoccata decisiva nei confronti di Drudi, costretto a commettere un errore che gli ha impedito di salire sul podio.

Un buon quinto posto è arrivato anche per un altro giovane della serie tricolore, Mikael Grenier (Tsunami RT – Centro Porsche Padova), protagonista anche lui di una bella lotta nelle fasi iniziali della corsa con Daniele Di Amato (Dinamic Motorsport), con quest’ultimo costretto al ritiro a seguito di un’uscita sulla ghiaia proprio mentre stava duellando con il canadese.

Indietro rispetto al solito Alessio Rovera (Ebimotors – Centro Porsche Verona), autore di una partenza non brillantissima che lo ha visto sfilare fino all’ottava posizione. Con il passare dei giri il varesino ha comunque recuperato terreno fino a transitare sotto la bandiera a scacchi sesto.

Pollice rivolto verso l’alto per Alex De Giacomi (Dinamic Motorsport), primo tra i piloti della Michelin Cup e settimo assoluto davanti al compagno di squadra Eric Scalvini (ottavo) e al suo antagonista Marco Cassarà (Ghinzani Arco Motorsport - Centri Porsche di Roma), che a sua volta ha chiuso Gara 1 sul secondo gradino del podio del raggruppamento dedicato ai gentlemen driver precedendo Stefano Zanini (Dinamic Motorsport).

La Carrera Cup Italia riaccenderà i motori questo pomeriggio per Gara 2 alle ore 18.20.

La Classifica di Gara 1:
1. Come Ledogar (Tsunami RT - Centro Porsche Padova) 14 giri in 28’38”320, alla media di 153,840 Km/h;
2. Simone Iaquinta (Ghinzani Arco Motorsport – Centri Porsche di Milano) a 12”083; 1’53”827;
3. Enrico Fulgenzi (TAM Racing – Centro Porsche Latina) a 12”546;
4. Mattia Drudi (Dinamic Motorsport - Centro Porsche Modena) a 12”990
5. Mikael Grenier (Tsunami RT – Centro Porsche Padova) a 14”066;
6. Alessio Rovera (Ebimotors - Centro Porsche Verona) a 15”125;
7. Alex De Giacomi (Dinamic Motorsport) a 27”125;
8. Eric Scalvini (Dinamic Motorsport) a 28”107;
9. Marco Cassarà (Ghinzani Arco Motorsport – Centri Porsche di Roma) a 43”116;
10. Stefano Zanini (Dinamic Motorsport - Centro Porsche Bologna) a 43”436;
11. Livio Selva (Ebimotors – Centro Porsche Firenze) a 51”592;
12. Gianmarco Quaresmini (Ghinzani Arco Motorsport - Centri Porsche di Milano) a 53”426;
13. Roberto Minetti (Ghinzani Arco Motorsport – Centri Porsche di Roma) a 1’40”980;
14. Walter Ben (Dinamic – Centro Porsche Varese) a 1’40”982;
15. Marco Pellegrini (Dinamic) a 5 giri

Giro più veloce: il 1. di Ledogar in 1’53”735, alla media di 166,017 Km/h

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Carrera Cup Italia
Evento Mugello
Sub-evento Gara 1
Circuito Mugello
Piloti Come Ledogar
Articolo di tipo Gara