Carrera Cup Italia, Cassarà-Raptor piombano sulla Michelin Cup

Weekend perfetto per il pilota romano, che con la doppietta in riva al Santerno è passato al comando della categoria con 10 punti sull'assente De Giacomi: "Avevamo un gran passo, ma il campionato si deciderà soltanto a Monza"

Carrera Cup Italia, Cassarà-Raptor piombano sulla Michelin Cup

A Imola il giro di boa della Porsche Carrera Cup Italia 2021 restituisce un nuovo leader dell'assoluta, Ale Giardelli, ma anche in Michelin Cup, dove Marco Cassarà ha messo a segno una doppietta fondamentale per la sua stagione e quella del team Raptor. E' stato senza dubbio un terzo round condizionato dall'assenza di Alex De Giacomi (neo-papà per la seconda volta) e un po' di gestione complessiva dell'evento messa in atto dal pilota romano oltre alle tante safety car impiegate nelle due gare hanno un po' "nascosto" l'intero potenziale, ma è apparso evidente che al rientro De Giacomi ritroverà una compagine rivale che ha rinsaldato le fila e rotto il ghiaccio sul gradino più alto del podio, dove la squadra diretta da Andrea Palma è salita per la prima volta.

Rappresentata da Cassarà, appunto, che se al Mugello si era un po' fatto scivolare via almeno un auspicabile successo su due, sul circuito del Santerno non ha commesso sbavature capitalizzando il massimo ottenibile. E ora l'alfiere di Raptor Engineering è in testa alla classifica dei piloti bronze con 10 punti di vantaggio sul rivale.amico bresciano di Tsunami RT.

"E' stato un buon weekend - ha detto Cassarà domenica appena sceso dal podio -, avevo un gran passo e avrei potuto anche giocarmela un po' più avanti con i Pro, però c'erano troppe battaglie e ho preferito rimanere lì dietro. Ho preso un paio di colpi alle ripartenze delle safety car, ma soprattuto in gara 2 il ritmo era davvero importante. Bene così. Per la rincorsa al titolo è tutto aperto, credo che comunque il campionato si deciderà all'ultima gara di Monza. E' ancora lunga!"

E' in effetti atteso grande equilibrio nella seconda parte di stagione. Rientro di De Giacomi a parte, i protagonisti di vertice potrebbero essere ancora più insidiati da chi sta prendendo sempre più le misure (da new-entry o quasi) alla serie di Porsche Italia. Come si è visto proprio a Imola e già si era intravisto al Mugello. Inoltre potrebbero rientrare due gentleman come Luca Pastorelli e Federico Reggiani, dati quasi per certi da radio paddock in almeno 1/2 gare.

La prossima sarà a Vallelunga in settembre dopo la pausa estiva. Cassarà giocherà a domicilio e il target in mente al nuovo capoclassifica sarà senza dubbio quello di concretizzare la definizione che in questi casi si utilizza: "padrone di casa"...

condivisioni
commenti
Carrera Cup: weekend positivo per Giardelli ad Imola

Articolo precedente

Carrera Cup: weekend positivo per Giardelli ad Imola

Prossimo Articolo

Carrera Cup Italia, Moretti è sempre più in agguato dopo Imola

Carrera Cup Italia, Moretti è sempre più in agguato dopo Imola
Carica commenti