Al Mugello Ledogar sigla Gara 2 della Carrera Cup Italia

Salgono sul podio insieme al leader della serie tricolore il neodiciottenne Mattia Drudi e Alessio Rovera

Una gara senza sbavature quella di Come Ledogar (Tsunami RT – Centro Porsche Padova), che al Mugello non sta lasciando neanche le “briciole” ai suoi rivali. Il lionese ha centrato il secondo successo consecutivo dopo quello della gara della mattina, oltre al aver firmato entrambe le pole nella giornata di ieri.

La quarta affermazione del francese gli permette di allungare il passo nella classifica assoluta, contesa con Mattia Drudi (Dinamic Motorsport), che in Gara 2 è arrivato secondo dimostrando di aver risolto i problemi di assetto che aveva lamentato al termine delle qualifiche. Recupera terreno anche Alessio Rovera (Ebimotors – Centro Porsche Verona), terzo alle spalle del pilota romagnolo con il quale ha duellato fino alla bandiera a scacchi.

Sorriso a mezza bocca per Enrico Fulgenzi (TAM Racing – Centro Porsche Latina), autore di un’ottima partenza, per poi duellare buona parte della gara per la piazza d’onore. Un lungo alla Scarperia ha infranto le speranze dello jesino per il podio, che ha comunque messo la firma su un buon quarto posto.

Lotta sul filo di lana tra altri due Under 26 della serie, Mikael Grenier (Tsunami RT – Centro Porsche Padova) ed Eric Scalvini (Dinamic Motorsport), con il canadese proveniente dalla Indy Lights che proprio nelle ultime tornate è riuscito a sferrare la staccata decisiva che gli è valsa il quinto piazzamento.

Settimo e primo di classe Marco Cassarà (Ghinzani Arco Motorsport – Centri Porsche di Roma), protagonista di un bel duello con il suo rivale per antonomasia della Michelin Cup Alex De Giacomi (Dinamic Motorsport) ottavo, mentre Stefano Zanini (Dinamic Motorsport – Centro Porsche Bologna) ha terminato la corsa sul gradino più basso del podio del raggruppamento dedicato ai gentlemen driver.

Delusione sul volto di Simone Iaquinta (Ghinzani Arco Motorsport – Centri Porsche di Milano), fermo in prima fila allo scattare del semaforo verde a seguito della rottura del semiasse della sua 911 GT3 Cup.

Da segnalare anche il ritiro di Daniele Di Amato (Dinamic Motorsport), insabbiato in uscita dalla Bucine, dopo un testa coda mentre era in lotta con il gruppo di testa.

La Carrera Cup Italia tornerà in pista per la mini-endurance da 45’ più un giro domani pomeriggio alle ore 16.10.

La Classifica di Gara 2:
1. Come Ledogar (Tsunami RT - Centro Porsche Padova) 15 giri in 28’40”238, alla media di 164,645 Km/h;
2. Mattia Drudi (Dinamic Motorsport - Centro Porsche Modena) a 10”513
3. Alessio Rovera (Ebimotors - Centro Porsche Verona) a 11”055;
4. Enrico Fulgenzi (TAM Racing – Centro Porsche Latina) a 15”254;
5. Mikael Grenier (Tsunami RT – Centro Porsche Padova) a 19”119;
6. Eric Scalvini (Dinamic Motorsport) a 20”160;
7. Marco Cassarà (Ghinzani Arco Motorsport – Centri Porsche di Roma) a 35”794;
8. Alex De Giacomi (Dinamic Motorsport) a 35”960;
9. Stefano Zanini (Dinamic Motorsport - Centro Porsche Bologna) a 45”354;
10. Livio Selva (Ebimotors – Centro Porsche Firenze) a 47”390;
11. Roberto Minetti (Ghinzani Arco Motorsport – Centri Porsche di Roma) a 1’50”205;
12. Walter Ben (Dinamic – Centro Porsche Varese) a 1’50”419;
13. Marco Pellegrini (Dinamic) a 1’50”692

Giro più veloce: il 15. di Ledogar in 1’53”567, alla media di 166,263 Km/h

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Carrera Cup Italia
Evento Mugello
Sub-evento Gara 2
Circuito Mugello
Piloti Come Ledogar
Articolo di tipo Gara