Formula Green: la nuova frontiera delle corse!

Formula Green: la nuova frontiera delle corse!

A Modena è stata presentata la prima monoposto elettrica tutta italiana

In occasione dell’Expotech di Modena, in occasione dell’evento Aci/Csai, è stata presentata la vettura di Formula Green, la prima monoposto elettrica made in Italy pronta ad affrontare la nuova stada che il motorsport ha intrapreso negli ultimi anni e propiziata con il campionato Mondiale Formula E della FIA. La Formula Green nasce da una richiesta di interesse della Commissione Energie Rinnovabili e Alternative dell’Aci sulla base delle disposizioni regolamentari ACI / CSAI e FIA. Il gruppo di lavoro formato dalla torinese Texa Engineering, Mirage Motor Company e BAR Engineering ha risposto alla chiamata e prontamente ha approntato la vettura che poi è stata esposta a Modena destando non poca curiosità fra i presenti. Il risultato è una monoposto dalle dimensioni molto simili ad una Formula 3 (difatti la cellula di sicurezza risponde a queste specifiche di omologazione)dotata di un’aerodinamica studiata ad hoc per abbassare la resistenza all’avanzamento in virtù di un minor consumo. Ecco quindi che la vettura, sviluppata dalla Texa su telaio della Mirage, presenta davanti alle ruote anteriori e posteriori dei deviatori di flusso per contrastare le correnti contrarie generate dal rotolamento dei pneumatici, mentre le pance sono filanti e rimangono strette al telaio. Il powertrain sviluppato da BAR Engineering è dotato di motore elettrico sincrono da 100 kW (135 CV) con un picco di 140 kW (190 CV) su un peso in ordine di marcia di 560 kg con pilota a bordo, arrivando quindi ad un rapporto peso/potenza di 5,6 kg/kW (pari a 4,15 kg/CV). Come da indicazioni ACI / CSAI le batterie al Litio hanno una durata di circa 25' in gara, e sono posizionate in una contenitore in carbonio su un telaietto apposito per una facile e rapida estrazione e sostituzione (3’ circa). La loro durata è garantita anche da un Battery Management System studiato appositamente e da un sistema di recupero di energia che si attiva in rilascio e in frenata, trasformando il motore in un generatore. Le modalità di progettazione della Formula Green sono tali da permettere di svolgere anche nello stesso giorno, un turno di prove libere, uno di qualifiche e due gare alternando due pacchi batterie. Infine un accenno alle gomme: la Formula Green sarà allineata alla Formula E, adoperando coperture omologate stradali ad alte prestazioni, basso consumo e utilizzanti materiali compatibili con l’ambiente. E’ previsto l’uso di un solo treno di gomme per lo svolgimento dell’intero weekend di gara, essendo il "basso consumo" il leit-motive che animerà questa categoria. Ora la speranza e la volontà è quella di vedere queste vetture dar vita ad un campionato monomarca in Italia già nel 2014, ponendo il nostro paese all’avanguardia in queste tecnologie. Nei prossimi giorni la Federazione Nazionale valuterà la possibilità di approntare un calendario. Non è escluso però che queste vetture possano animare le competizioni anche in altri contesti. Il prossimo step prevede delle sessioni di test in pista per la messa a punto della vettura e verifica dei sistemi elettrici.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati ALTRE MONOPOSTO
Articolo di tipo Ultime notizie