Stienes Longin imbattuto in ELITE 2: doppietta anche a Venray!

Il pilota belga della PK Carsport ha vinto tutte e quattro le gare disputate in questo primo scorcio di 2016, quindi ha già quasi 30 punti di margine sugli inseguitori. Grande debutto per Riccardo Geltrude, sul podio in entrambe le gare olandesi.

Dopo aver vinto le prime due gare della stagione a Valencia, Stienes Longin si è confermato ancora una volta vincitore al Raceway Venray, dove è partito dalla pole e ha dominato la Race 1 dell’ELITE 2 all’Autospeedway American Style conducendo tutta la gara in testa. Il belga poi ha concesso il bis anche nella Race 2, anche se questa volta ha dovuto battagliare fino alla green-white flag con il rookie Riccardo Geltrude, che era già stato terzo anche domenica. Longin, dunque, viaggia ancora a punteggio pieno dopo le prime due gare.

GARA 1

Il belga Stienes Longin (#11 PK Carsport Chevrolet SS) ha preceduto sul traguardo Thomas Ferrando (#37 Knauf Racing Team Ford Mustang) e il rookie Riccardo Geltrude (#7 Double-T by Nocentini Ford Mustang) nel primo finale in Green-White-Checkered della stagione.

"E’ incredibile! Ancora non ci credo! Sono davvero felice, la gara è andata abbastanza bene. All’inizio i ragazzi dietro mi hanno messo un po’ di pressione ma sono riuscito a contenerli. Non sono stato felicissimo quando la gara è stata fermata, perchè ero in testa e ho perso tutto il mio vantaggio. Al restart sono comunque riuscito a tenere la testa alla prima curva e ho vinto la gara. Sono molto fiducioso per domani" ha detto Longin, che partirà dalla pole anche nella Race 2 di ELITE 2.

Hugo Bec (#3 Tepac RDV Compétition Ford Mustang) è stato una spina nel fianco per Longin nella prima parte della gara, insieme a tutte e quattro le auto in testa, includendo quindi anche Ferrando e Salvador Tineo Arroyo (#54 CAAL Racing Chevrolet SS) che hanno guadagnato terreno sul resto del gruppo. Bec si è purtroppo dovuto ritirare al giro 21, quando ha impattato contro il muro, mentre un contatto, che ha causato il primo ingresso della safety car, tra Gabriele Gardel (#24 PK Carsport Chevrolet SS) e Paul Guiod (#73 Knauf Racing Team Ford Mustang) è costato un penalty al pilota del PK Carsport. Quando è tornata a sventolare la bandiera verde, è stato Geltrude a pressare Longin per la leadership, con l’italiano che è stato anche al comando della gara, prima di tornare al secondo posto. Il pilota della Ford Mustang #9 del team Doule T by Nocentini è stato quindi autore di due spettacolari salvataggi in curva 2, che lo hanno fatto però cadere in quarta posizione.

La seconda e ultima bandiera gialla è stata causata da un contatto tra Claudio Giudice (#4 Scuderia Giudici Ford Mustang) e Paul Guiod al giro 56 e ha portato al finale in regime di Green-White-Checkered. Il pilota italiano è stato penalizzato per l’incidente e partirà dal retro dello schieramento in gara 2. Longin ha gestito al meglio il restart e ha passato la linea del traguardo con un vaggio di 476 millesimi su Ferrando e 808 su Geltrude, che ha avuto la meglio su Tineo Arroyo e ha così conquistato la testa nella Rookie Cup. Renzo Calcinati (#12 Virgin Radio Double-T by Nocentini Ford Mustang) ha portato a casa la quinta posizione finale e ha conquistato la vittoria nel Legend Trophy. Freddie Hunt (#66 DF1 Racing Team Chevrolet SS) ha rimontato dalla 12esima piazza sulla griglia alla sesta sotto la bandiera a scacchi. Marko Stipp (#14 Team Raceway Venray Chevrolet SS), Marco Spinelli (#6 Double-T by Nocentini Ford Mustang), Martin Doubek (#5 Dexwet Renauer Team Ford Mustang) e Willy Gruber (#26 Dexwet Renauer Team Ford Mustang) hanno completato la Top10.

Arianna Casoli (#8 Vict Motorsport Ford Mustang) ha messo in cascina altra esperienza continuando il suo apprendistato, tagliando il traguardo con una concreta 17esima posizione finale e la vittoria nella Lady Cup. Anche Mavlanov è passato sotto la scure dei commissari, con una penalità per guida aggressiva e quindi retrocesso al fondo dello schieramento di gara 2.

GARA 2

Una frenetica Gara 2 in ELITE 2 ha chiuso il weekend dell’Autospeedway American Style al Raceway Venray ed è stato Stienes Longin (#11 PK Carsport Chevrolet SS) a vincere la corsa in un finale in Green-White-Checkered, precedendo il rookie italiano Riccardo Geltrude (#7 Double-T by Nocentini Ford Mustang), che ha chiuso con il secondo podio in carriera il suo fantastico debutto su ovale.

“Adoro la victory lane! Aver vinto quattro volte quest’anno è semplicemente incredibile! Non posso crederci che stia accadendo! La macchina era ancora migliore rispetto a ieri. Sono davvero felice.” ha detto Longin in Victory Lane dopo aver festeggiato davanti al folto pubblico che ha riempito le tribune del Raceway Venray. "Sono abbastanza abituato ai restarts, ma quando sei il leader della gara hai modo di controllarlo, quindi è più semplice. Vediamo a Brands Hatch se saremo in grade di continuare questo momento fantastico".

Thomas Ferrando (#37 Knauf Racing Team Ford Mustang), partito settimo, ha conquistato il terzo gradino del podio sotto la bandiera a scacchi grazie ad una gara intelligente e un ottimo ultimo restart, in cui ha passato sia Gabriele Gardel (#24 PK Carsport Chevrolet SS) che Salvador Tineo Arroyo (#54 CAAL Racing Chevrolet SS), che hanno chiuso quarto e quinto rispettivamente.

Quattro caution hanno caratterizzato il weekend, l’ultimo è stato causato da un contatto tra Freddie Hunt (#66 DF1 Racing Team Chevrolet SS), Gianni Giudice (#4 Scuderia Giudici Ford Mustang) e Marco Spinelli (#6 Double-T by Nocentini Ford Mustang). Tutti e tre i piloti non hannno subito conseguenze, ma il tempo necessario alla pulizia del tracciato ha costretto la direzione gara ad accorciare la corsa di un giro, con un finale in Green-White-Checkered.

Longin ha conquistato la quarta vittoria di fila, cementificando ancor di più la sua leadership in campionato su Tineo Arroyo, ora salita a 28 lunghezze. Martin Doubek (#5 Dexwet Renauer Team Ford Mustang) ha lasciato Venray terzo in classifica, grazie al nono posto nella seconda gara in ELITE 2.

Marconi De Abreu (#47 Brazil Team Ford Mustang) ha avuto la meglio su Hugo Bec (#3 Tepac RDV Compétition Ford Mustang) per la sesta posizione, mentre Maik Barten (#21 Team Raceway Venray Chevrolet SS), Doubek e Guillaume Deflandre (#56 CAAL Racing Chevrolet SS) ha completato la Top10.

Didier Bec (#31 McDonald's RDV Compétition Ford Mustang) ha vinto la sfida nel Legend Trophy con la sua undicesima posizione, mentre Arianna Casoli (#8 Vict Motorsport Ford Mustang) non ha potuto prendere parte alla corsa a causa del lungo tempo necessario per completare le riparazioni sulla sua #8 Italicus Ford Mustang dopo la seconda gara dell’ELITE 1.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati NASCAR Euro
Evento Raceway Venray
Sub-evento Elite 2
Circuito Raceway Venray
Articolo di tipo Gara