Zasa: "La Clinica Mobile a disposizione della Protezione CIvile"

Il responsabile della Clinica Mobile in MotoGP ha messo a disposizione le strutture per fronteggiare l'emergenza ed ha lanciato un allarme a tutti i runner improvvisati visti in questi giorni.

Zasa: "La Clinica Mobile a disposizione della Protezione CIvile"

Michele Zasa, il responsabile della Clinica Mobile MotoGP, aveva già lanciato l’allarme ieri paragonando l’attuale emergenza da coronavirus alla terza guerra mondiale ed aveva usato parole dure per cercare di far comprendere all’esterno la gravità della situazione.

“Ho visto molte cose dure nella mia vita da medico, ma qui siamo oltre tutto. Ancora non abbiamo raggiunto il picco, ma la situazione è davvero brutta. Siamo in guerra e vorrei che sia chiaro”. Queste le parole che Zasa aveva rilasciato ieri alla Gazzetta dello Sport, e sempre sulla Rosea, oggi, è tornato sull’argomento puntando l’indice, correttamente, verso tutti quei runner improvvisati che hanno affollato i parchi delle città in questo periodo.

“In questo momento fare sport come se non ci fosse un domani è parecchio stupido, oltre che controproducente, potendo favorire l’attività del virus”.

Zasa ha motivato questa affermazione dall’alto della sua competenza e preparazione, ed ha voluto mettere in guardia tutti quegli sportivi improvvisati che hanno scelto proprio il periodo di picco della pandemia per cercare di tornare in forma.

“Paradossalmente, fare dello sport adesso potrebbe non avere effetti benefici. Libri di medicina dello sport dimostrano come una singola seduta di allenamento, soprattutto in soggetti non allenati, possa provocare una depressione immunitaria che va dalle 3 alle 72 ore a seconda del lavoro svolto”.

“In più fare sport aumenta i livelli di Interleuchina 6, un mediatore dell’infiammazione. Lo stesso aumento sembra implicato nell’eziopatogenesi, ovvero l’origine di queste polmoniti e insufficienze respiratorie”.

Il responsabile della Clinica Mobile ha poi spiegato come avvenga l’infiammazione polmonare nei pazienti colpiti dal virus.

“I valori sono molto aumentati nei pazienti affetti da COVID-19. Si pensa che il vero danno avvenga con una cascata infiammatoria in cui è presente appunto l’Interleuchina 6. E’ come se il corpo sovra reagisse con una estrema infiammazione a livello polmonare, alternando gli scambi respiratori. Ed è questo il motivo per cui la gente muore”.

“Il paziente 1 di Codogno in una settimana aveva effettuato due mezze maratone, ovviamente esagerando. Il troppo sport può liberare dei mediatori, aumentando, tra gli altri, i livelli di Interleuchina 6”.

Zasa, infine, ha lanciato un appello alla Protezione Civile mettendo a disposizione le strutture della Clinica Mobile.

 “Abbiamo tre cliniche mobili, una a Parma, una a Torino e una in Spagna, che possiamo mettere a disposizione della Protezione Civile o di qualsiasi struttura che ne abbia bisogno per un ospedale da campo”.

condivisioni
commenti
MotoGP: motori e aerodinamica congelati dal 25 marzo
Articolo precedente

MotoGP: motori e aerodinamica congelati dal 25 marzo

Prossimo Articolo

Marquez: "Forse Lorenzo aveva paura della Honda"

Marquez: "Forse Lorenzo aveva paura della Honda"
Carica commenti
MotoGP | Ducati tenta già il sorpasso nella corsa al titolo 2022 Prime

MotoGP | Ducati tenta già il sorpasso nella corsa al titolo 2022

La stagione 2021 della MotoGP è appena terminata, ma i preparativi per il 2022 hanno già preso il via con due giorni di test a Jerez la scorsa settimana. La Ducati sembra aver colpito nel segno, mentre la mancanza di progressi della Yamaha ha creato qualche perplessità nel campione del mondo Fabio Quartararo. C'è già aria di sorpasso?

MotoGP
26 nov 2021
Pagelle MotoGP | Mondiale più di Quartararo che della Yamaha Prime

Pagelle MotoGP | Mondiale più di Quartararo che della Yamaha

Andiamo a dare i voti ai protagonisti del Motomondiale 2021 ed iniziamo con il team che ha portato al trionfo Fabio Quartararo. In Yamaha, però, non è tutto rose e fiori perché, a giudicare dal rendimento degli altri piloti dei tre diapason, il lavoro da fare è ancora tanto per stare al passo della concorrenza.

MotoGP
25 nov 2021
Ceccarelli: “Vale senza motivazione, non con meno talento” Prime

Ceccarelli: “Vale senza motivazione, non con meno talento”

Con il Dottor Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine andiamo ad analizzare lìultimo week end da pilota MotoGP di Valentino Rossi. Il pilota di Tavullia ha messo sul piatto a Valencia una gara valida: non ha avuto importanza la decima posizione finale, ma la sua costanza nel fine settimana è stata encomiabile. Costanza mancata durante il 2021.

MotoGP
17 nov 2021
Pagelle MotoGP | È un dominio Ducati Prime

Pagelle MotoGP | È un dominio Ducati

In questo nuovo video di Motorsport.com, Lorenza D'Adderio e Matteo Nugnes commentano il Gran Premio di Valencia, ultimo appuntamento del Motomondiale che ha regalato tanti promossi e tanti bocciati...

MotoGP
16 nov 2021
Cosa c'è dietro all'aggressività dei piloti nelle categorie minori? Prime

Cosa c'è dietro all'aggressività dei piloti nelle categorie minori?

Le pressioni psicologiche cui sono sottoposti i ragazzini che ambiscono ad un posto nel campionato del mondo sono alla base delle manovre spesso aggressive viste in questa stagione. Imporre il divieto di ingresso nel mondiale prima dei 18 anni sarà la soluzione giusta?

MotoGP
10 nov 2021
MotoGP | Ceccarelli: “Stoner coach? Sarà lo specchio di Bagnaia” Prime

MotoGP | Ceccarelli: “Stoner coach? Sarà lo specchio di Bagnaia”

Riccardo Ceccarelli e Franco Nugnes ci parlano della volontà di piloti affermati e campioni che si circondano di coach dal palmarés mondiale per andare a migliorare ulteriormente le proprie performance, come nel caso della diretta richiesta di Pecco Bagnaia a Ducati per avere al proprio fianco Casey Stoner

MotoGP
10 nov 2021
Pagelle MotoGP | Un brutto tonfo per Aprilia Prime

Pagelle MotoGP | Un brutto tonfo per Aprilia

Il Gran Premio dell'Algarve di MotoGP si chiude con sorprese, conferme e delusioni. Ecco le pagelle dell'appuntamento portoghese stilate e commentate in questo nuovo video di Motorsport.com da Matteo Nugnes e Lorenza D'Adderio.

MotoGP
9 nov 2021
MotoGP | Misano, un weekend che resterà nella storia Prime

MotoGP | Misano, un weekend che resterà nella storia

Il fine settimana di Misano è stato un concentrato di emozioni, dal saluto del pubblico italiano a Valentino Rossi alla conquista del primo titolo di Fabio Quartararo, quasi una sorta di passaggio di consegne in casa Yamaha. Ma anche i tributi a Marco Simoncelli e Fausto Gresini hanno aggiunto qualcosa di speciale.

MotoGP
4 nov 2021