Zarco vuole reinventarsi: con Bayle cerca lo stile di guida giusto per la KTM

condivisioni
commenti
Zarco vuole reinventarsi: con Bayle cerca lo stile di guida giusto per la KTM
Di:
Tradotto da: Matteo Nugnes
06 giu 2019, 11:08

Il pilota francese ed il suo nuovo coach hanno lavorato pensando al lungo termine al Mugello, con l'obiettivo di trovare lo stile di guida richiesto dalla KTM.

Johann Zarco, Jean-Michel Bayle, Red Bull KTM Factory Racing
Johann Zarco, Red Bull KTM Factory Racing
Johann Zarco, Red Bull KTM Factory Racing
Johann Zarco, Red Bull KTM Factory Racing
Johann Zarco, Red Bull KTM Factory Racing
Johann Zarco, Red Bull KTM Factory Racing
Johann Zarco, Red Bull KTM Factory Racing
Johann Zarco, Red Bull KTM Factory Racing
Johann Zarco, Red Bull KTM Factory Racing
Johann Zarco, Red Bull KTM Factory Racing
Johann Zarco, Red Bull KTM Factory Racing
Johann Zarco, Red Bull KTM Factory Racing
Johann Zarco, Red Bull KTM Factory Racing

Il Gran Premio d'Italia ha segnato la seconda tappa della collaborazione tra Johann Zarco e Jean-Michel Bayle, dopo il debutto avvenuto a Le Mans, quindi è ancora troppo presto per giudicare i progressi della loro partnership.

Si è immerso in un lavoro che probabilmente richiderà del tempo per dare i suoi frutti, e infatti il risultato del Mugello è stato il peggiore da quando è entrato in KTM. Anche se la moto austriaca è ancora lontana dalle migliori, è altrettanto vero che Pol Espargaro ha vissuto un buon weekend, chiudendo secondo nella FP3 e concludendo la gara di domenica al nono posto.

 

Da parte sua, Zarco è arrivato ultimo, ma questo risultato deve essere preso con le pinze. Il pilota di Cannes sta continuando il lavoro sulla configurazione della RC16, anche se riconosce che il margine è sempre più piccolo e che quindi la cosa migliore da fare è lavorare sul suo stile con Bayle.

"Mi fa lavorare sulla guida e sui punti deboli che si potrebbero sentirsi di più sulla KTM, anche se c'erano anche prima" ha riconosciuto Zarco dopo la gara. "Sono contento perché sapevo che dovevo lavorare su queste cose ed è bello capirle. Sto provando a fare progressi e ho anche avuto nuove sensazioni. Sarebbe bello adattarsi al modello di Pol e non abbiamo toccato la moto per tutto il weekend, in modo che potessi lavorare sulla mia guida, ma anche così ci sono dei limiti".

Leggi anche:

In gara aveva avuto anche una partenza promettente, ma poi non è riuscito a mantenere il ritmo per tutta la distanza: "Dopo dieci giri non ho più potuto continuare con lo stesso ritmo" ha spiegato Zarco. "Quello che è successo nella seconda parte di gara è il segnale che c'è davvero qualcosa di difficile da gestire su questa moto".

E' evidente quindi che c'è qualcosa da risolvere anche sulla moto, anche se in questa fase Zarco preferisce provare a reinventarsi a livello di guida.

"Jean-Michel mi ha permesso di abituarmi ad un'idea importante: da un lato c'è Zarco e dall'altro KTM. E' buono , perché lui è in buoni rapporti sia con i tecnici che con la squadra, quindi non c'è il rischio che possa incolpare completamente me o la moto. Sta facendo un buon lavoro".

Informazioni aggiuntive di Gerald Dirnbeck

Scorrimento
Lista

Johann Zarco, Red Bull KTM Factory Racing

Johann Zarco, Red Bull KTM Factory Racing
1/15

Foto di: Gold and Goose / LAT Images

Johann Zarco, Red Bull KTM Factory Racing

Johann Zarco, Red Bull KTM Factory Racing
2/15

Foto di: Gold and Goose / LAT Images

Johann Zarco, Red Bull KTM Factory Racing

Johann Zarco, Red Bull KTM Factory Racing
3/15

Foto di: Gold and Goose / LAT Images

Johann Zarco, Red Bull KTM Factory Racing

Johann Zarco, Red Bull KTM Factory Racing
4/15

Foto di: Photo Ciabatti

Johann Zarco, Red Bull KTM Factory Racing

Johann Zarco, Red Bull KTM Factory Racing
5/15

Foto di: Gold and Goose / LAT Images

Johann Zarco, Red Bull KTM Factory Racing

Johann Zarco, Red Bull KTM Factory Racing
6/15

Foto di: Gold and Goose / LAT Images

Johann Zarco, Red Bull KTM Factory Racing

Johann Zarco, Red Bull KTM Factory Racing
7/15

Foto di: Gold and Goose / LAT Images

Johann Zarco, Jean-Michel Bayle, Red Bull KTM Factory Racing

Johann Zarco, Jean-Michel Bayle, Red Bull KTM Factory Racing
8/15

Foto di: KTM

Johann Zarco, Red Bull KTM Factory Racing

Johann Zarco, Red Bull KTM Factory Racing
9/15

Foto di: Gold and Goose / LAT Images

Johann Zarco, Red Bull KTM Factory Racing

Johann Zarco, Red Bull KTM Factory Racing
10/15

Foto di: Gold and Goose / LAT Images

Johann Zarco, Red Bull KTM Factory Racing

Johann Zarco, Red Bull KTM Factory Racing
11/15

Foto di: Gold and Goose / LAT Images

Johann Zarco, Red Bull KTM Factory Racing

Johann Zarco, Red Bull KTM Factory Racing
12/15

Foto di: Gold and Goose / LAT Images

Johann Zarco, Red Bull KTM Factory Racing

Johann Zarco, Red Bull KTM Factory Racing
13/15

Foto di: Gold and Goose / LAT Images

Johann Zarco, Red Bull KTM Factory Racing

Johann Zarco, Red Bull KTM Factory Racing
14/15

Foto di: Gold and Goose / LAT Images

Johann Zarco, Red Bull KTM Factory Racing

Johann Zarco, Red Bull KTM Factory Racing
15/15

Foto di: Gold and Goose / LAT Images

Prossimo Articolo
Aprilia, Iannone prova ad alzare l'asticella: "L'obiettivo ora è raggiungere Aleix"

Articolo precedente

Aprilia, Iannone prova ad alzare l'asticella: "L'obiettivo ora è raggiungere Aleix"

Prossimo Articolo

Abraham: "Quest'anno potrebbe essere l'ultimo per la MotoGP a Brno"

Abraham: "Quest'anno potrebbe essere l'ultimo per la MotoGP a Brno"
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie MotoGP
Evento GP d'Italia
Location Mugello
Piloti Johann Zarco , Jean-Michel Bayle
Team Red Bull KTM Factory Racing
Autore Willy Zinck
Sii il primo a ricevere le
ultime notizie