Zarco: "Team francese? Io voglio solo pensare a fare del mio meglio"

condivisioni
commenti
Zarco:
Matteo Nugnes
Di: Matteo Nugnes
14 lug 2016, 17:09

Il campione del mondo della Moto2 ha firmato per la Yamaha Tech 3, ma non sembra considerare troppo la nazionalità del suo team. E non lo preoccupa avere per compagno un altro rookie come Jonas Folger.

Second place Johann Zarco, Ajo Motorsport
Podium: second place Johann Zarco, Ajo Motorsport
Johann Zarco, Ajo Motorsport
Il secondo classificato Johann Zarco, Ajo Motorsport
Johann Zarco, Ajo Motorsport
Podium: second place Johann Zarco, Ajo Motorsport
Johann Zarco, Ajo Motorsport
Poleman Thomas Lüthi, Interwetten, secondo qualificato Johann Zarco, Ajo Motorsport e terzo qualific
Johann Zarco, Ajo Motorsport

Ormai praticamente ad ogni weekend c'è un tassello del mercato piloti della MotoGP che va al proprio posto. Oggi al Sachsenring è stata la giornata dell'annuncio dell'approdo di Johann Zarco alla Yamaha Tech 3 dalla stagione 2017. Una notizia che ormai era nota da tempo, ma che non aveva ancora trovato ufficialità.

Quest'oggi è arrivato il comunicato stampa della compagine francese e come ormai prassi il campione del mondo in carica della Moto2 è stato invitato alla conferenza stampa che ha aperto il weekend per raccontare le sue emozioni. "E' una grande cosa, sono contento e mi sento pronto per fare questo salto di cilindrata" ha detto Zarco, che circa un mese fa aveva già avuto una prima presa di contatto con la classe regina, effettuando un test in Giappone con la Suzuki.

Il francese però è sempre un pilota molto pragmatico e per il momento preferisce rimanere concentrato sulla Moto2, dove è in lizza per il titolo con Alex Rins e Sam Lowes, che ritroverà come avversari nella prossima stagione in MotoGP: "Difficile dire cosa sto pensando ora, sono concentrato sul mio primato in Moto2 e lo sarò fino a fine stagione poi, dopo Valencia, inizierò questa avventura".

Tra le altre cose, anche nel box della Yamaha Tech 3 troverà uno dei suoi attuali avversari, il tedesco Jonas Folger: "Lo conosce bene, è un bravo ragazzo, che non è aggressivo con chi lo circonda. Sono contento di essere in squadra con lui. Mi è piaciuta molto la vittoria che ha conquistato l'anno scorso a Jerez, perché è una pista difficile, dove si scivola molto, ma lui aveva trovato la giusta messa a punto. Inoltre quest'anno è stato molto veloce in Qatar prima di cadere, quindi bisognerà fare attenzione perché quando è in forma è molto forte".

Quando dopo la conferenza gli è stato chiesto da Motorsport.com se non pensa che potesse essere meglio avere un compagno esperto da cui imparare, ha detto: "Il team dispone già di tanti dati, inoltre la Yamaha gli mette a disposizione le informazioni del team ufficiale. Penso che possa bastare provare ad acquisire l'esperienza dei piloti che in questo momento fanno parte della squadra".

Johann poi ha spiegato che probabilmente il fatto di correre per un team francese può essere più emozionante per i suoi tifosi che per lui: "Non è una cosa speciale, perché sono un ragazzo molto neutrale e io voglio solo pensare a fare del mio meglio. Forse per i tifosi francesi però è un sogno avere il miglior pilota francese in una squadra di casa. Io posso solo cercare di rendere dolce questo sogno ottenendo i migliori risultati possibili".

Prossimo articolo MotoGP

Su questo articolo

Serie MotoGP
Evento GP di Germania
Location Sachsenring
Piloti Johann Zarco
Team Tech 3
Autore Matteo Nugnes
Tipo di articolo Conferenza stampa