Zarco: "A me i soldi interessano molto meno che a Lorenzo"

In un'intervista al quotidiano Marc, Johann Zarco si è scagliato contro Jorge Lorenzo perché "non paga le tassa", ma ritiene anche che la firma di Alex Marquez in Honda sia stata influenzata dal potere del fratello Marc.

Zarco: "A me i soldi interessano molto meno che a Lorenzo"

Johann Zarco è stato il grande protagonista della presentazione dell'Avintia Racing ad Andorra, dopo che appena lo scorso novembre aveva detto che avrebbe "preferito correre in Moto2" piuttosto che in questa squadra.

In questi tre mesi, il francese ha avuto l'opportunità di incontrare il suo nuovo team, salire sulla Ducati Desmosedici GP19 con la quale correrà in questa stagione e cambiare completamente idea.

"Avintia ha fatto un passo avanti: non è più un team privato, ma un team satellite Ducati. Lo abbiamo visto in Malesia, dove gli ingegneri erano nel nostro box. Si fidano di me ed ho delle sensazioni positive" ha spiegato Zarco in un'intervista al quotidiano Marca.

Il francese non nasconde che il suo obiettivo principale è quello di fare il salto nella squadra ufficiale nel 2021.

"Se sono veloce ed ottengo buoni risultati, avrò la mia possibilità. Se finirò decimo, no. Dunque, l'obiettivo è quello di essere tra i primi cinque, vicino al podio. Non sarebbe interessante solo per la Ducati, ma anche per aprire altre opzioni" ha detto, lasciando intendere di essere aperto ad ogni offerta per il futuro.

Zarco ha chiuso al 17esimo posto nella classifica combinata dei test in Malesia, staccato di 0"6 dal miglior tempo di Fabio Quartararo, ma è contento della sua nuova moto.

"Ora so che la mia moto può vincere. L'anno scorso ha vinto delle gare. Devo ancora capire bene come guidarla, ma ho alcune cose molto chiare in testa".

Le mosse anticipate di Yamaha e Suzuki hanno già praticamente bloccato il mercato piloti per la stagione 2021, anche se ci sono ancora delle opzioni sul tavolo.

"E' una buona notizia per tutti i piloti Ducati: io voglio essere un ufficiale e fare un buon lavoro. Non penso molto al futuro, ma solo a fare bene, perché se ci riuscirò so che il futuro sarà buono" ha detto.

Leggi anche:

Dopo aver disputato le ultime tre gare del 2019 sulla Honda del team LCR, Zarco sperava di avere una chance in HRC quando Jorge Lorenzo ha annunciato il ritiro, a sorpresa, al giovedì dell'ultima gara della stagione, a Valencia.

"Quando Lorenzo ha annunciato che si sarebbe ritirato, ero felice. Questo mi ha dato una grande opportunità e speravo che all'ultimo momento sarei andato in Honda. Ma alla fine anche se quella è andata male, ne è uscito qualcosa di buono, perché mi ha ha aperto la porta della Ducati".

Sulla scelta della Honda, che lo ha scartato, preferendogli Alex Marquez, crede che la posizione del fratello Marc abbia avuto una certa influenza.

"Marc ha potere in Honda. E' il miglior pilota in griglia, è eccezionale. Ed è un sogno per lui avere suo fratello in HRC. E' una bella storia per loro. Con tutto quello che fa Marc, non solo per la Honda, la sua opinione è importante".

Quando Zarco ha concluso anticipatamente il suo contratto biennale con la KTM (2019-2020) a metà dello scorso anno, non avendo mai trovato il giusto feeling con la moto austriaca, ha dichiarato di essere stato onesto prendendo quella decisione, anche perché aveva rinunciato a 1,5 milioni di euro, mentre Lorenzo invece provava ad insistere con la Honda.

Dopo essersi ritirato, il maiorchino è tornato alla Yamaha come collaudatore. Quando gli è stato domandato se ritiene che questo sia stato un comportamento onesto, Zarco non ha avuto peli sulla lingua.

"Non lo so, penso che avesse più paura dei soldi di me, penso sia per questo che ha aspettato così tanto tempo. Ma non abbiamo lo stesso modo di pensare".

Sebbene Lorenzo, uscendo dalla Honda, abbia rinunciato ad un contratto da tre milioni di euro nel 2020, Johann ritiene che Jorge sia più interessato di lui al denaro.

"A me i soldi interessano molto meno che a Lorenzo. ho dovuto chiedere un mutuo per comprarmi la mia casa. Lui vive in un paese in cui non paga le tasse o comunque ne paga poche. Io vivo in Francia, pago le tasse e ho un mutuo. Avevo molte ragioni per continuare con KTM per soldi, ma non l'ho fatto" ha concluso il pilota della Costa Azzurra.

Johann Zarco, Avintia Racing
Johann Zarco, Avintia Racing
1/17

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Johann Zarco, Avintia Racing
Johann Zarco, Avintia Racing
2/17

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Johann Zarco, Avintia Racing
Johann Zarco, Avintia Racing
3/17

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Johann Zarco, Avintia Racing
Johann Zarco, Avintia Racing
4/17

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Johann Zarco, Avintia Racing
Johann Zarco, Avintia Racing
5/17

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Johann Zarco, Avintia Racing
Johann Zarco, Avintia Racing
6/17

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Johann Zarco, Avintia Racing
Johann Zarco, Avintia Racing
7/17

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Johann Zarco, Avintia Racing
Johann Zarco, Avintia Racing
8/17

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Johann Zarco, Avintia Racing
Johann Zarco, Avintia Racing
9/17

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Johann Zarco, Avintia Racing
Johann Zarco, Avintia Racing
10/17

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Johann Zarco, Avintia Racing
Johann Zarco, Avintia Racing
11/17

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Johann Zarco, Avintia Racing
Johann Zarco, Avintia Racing
12/17

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Johann Zarco, Avintia Racing
Johann Zarco, Avintia Racing
13/17

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Johann Zarco, Avintia Racing
Johann Zarco, Avintia Racing
14/17

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Johann Zarco, Avintia Racing
Johann Zarco, Avintia Racing
15/17

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Johann Zarco, Avintia Racing
Johann Zarco, Avintia Racing
16/17

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Tito Rabat e Johann Zarco, Avintia Racing
Tito Rabat e Johann Zarco, Avintia Racing
17/17

Foto di: Avintia Racing

condivisioni
commenti
Avintia ha presentato il team e la livrea per il 2020
Articolo precedente

Avintia ha presentato il team e la livrea per il 2020

Prossimo Articolo

Lorenzo: “Zarco si chieda perché paga ancora il mutuo”

Lorenzo: “Zarco si chieda perché paga ancora il mutuo”
Carica commenti
MotoGP | Ducati tenta già il sorpasso nella corsa al titolo 2022 Prime

MotoGP | Ducati tenta già il sorpasso nella corsa al titolo 2022

La stagione 2021 della MotoGP è appena terminata, ma i preparativi per il 2022 hanno già preso il via con due giorni di test a Jerez la scorsa settimana. La Ducati sembra aver colpito nel segno, mentre la mancanza di progressi della Yamaha ha creato qualche perplessità nel campione del mondo Fabio Quartararo. C'è già aria di sorpasso?

MotoGP
26 nov 2021
Pagelle MotoGP | Mondiale più di Quartararo che della Yamaha Prime

Pagelle MotoGP | Mondiale più di Quartararo che della Yamaha

Andiamo a dare i voti ai protagonisti del Motomondiale 2021 ed iniziamo con il team che ha portato al trionfo Fabio Quartararo. In Yamaha, però, non è tutto rose e fiori perché, a giudicare dal rendimento degli altri piloti dei tre diapason, il lavoro da fare è ancora tanto per stare al passo della concorrenza.

MotoGP
25 nov 2021
Ceccarelli: “Vale senza motivazione, non con meno talento” Prime

Ceccarelli: “Vale senza motivazione, non con meno talento”

Con il Dottor Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine andiamo ad analizzare lìultimo week end da pilota MotoGP di Valentino Rossi. Il pilota di Tavullia ha messo sul piatto a Valencia una gara valida: non ha avuto importanza la decima posizione finale, ma la sua costanza nel fine settimana è stata encomiabile. Costanza mancata durante il 2021.

MotoGP
17 nov 2021
Pagelle MotoGP | È un dominio Ducati Prime

Pagelle MotoGP | È un dominio Ducati

In questo nuovo video di Motorsport.com, Lorenza D'Adderio e Matteo Nugnes commentano il Gran Premio di Valencia, ultimo appuntamento del Motomondiale che ha regalato tanti promossi e tanti bocciati...

MotoGP
16 nov 2021
Cosa c'è dietro all'aggressività dei piloti nelle categorie minori? Prime

Cosa c'è dietro all'aggressività dei piloti nelle categorie minori?

Le pressioni psicologiche cui sono sottoposti i ragazzini che ambiscono ad un posto nel campionato del mondo sono alla base delle manovre spesso aggressive viste in questa stagione. Imporre il divieto di ingresso nel mondiale prima dei 18 anni sarà la soluzione giusta?

MotoGP
10 nov 2021
MotoGP | Ceccarelli: “Stoner coach? Sarà lo specchio di Bagnaia” Prime

MotoGP | Ceccarelli: “Stoner coach? Sarà lo specchio di Bagnaia”

Riccardo Ceccarelli e Franco Nugnes ci parlano della volontà di piloti affermati e campioni che si circondano di coach dal palmarés mondiale per andare a migliorare ulteriormente le proprie performance, come nel caso della diretta richiesta di Pecco Bagnaia a Ducati per avere al proprio fianco Casey Stoner

MotoGP
10 nov 2021
Pagelle MotoGP | Un brutto tonfo per Aprilia Prime

Pagelle MotoGP | Un brutto tonfo per Aprilia

Il Gran Premio dell'Algarve di MotoGP si chiude con sorprese, conferme e delusioni. Ecco le pagelle dell'appuntamento portoghese stilate e commentate in questo nuovo video di Motorsport.com da Matteo Nugnes e Lorenza D'Adderio.

MotoGP
9 nov 2021
MotoGP | Misano, un weekend che resterà nella storia Prime

MotoGP | Misano, un weekend che resterà nella storia

Il fine settimana di Misano è stato un concentrato di emozioni, dal saluto del pubblico italiano a Valentino Rossi alla conquista del primo titolo di Fabio Quartararo, quasi una sorta di passaggio di consegne in casa Yamaha. Ma anche i tributi a Marco Simoncelli e Fausto Gresini hanno aggiunto qualcosa di speciale.

MotoGP
4 nov 2021