Yamaha disastrosa, Tsuya: "Questa la nostra peggior qualifica. Chiediamo scusa a Valentino e Vinales"

condivisioni
commenti
Yamaha disastrosa, Tsuya:
Giacomo Rauli
Di: Giacomo Rauli
11 ago 2018, 15:41

Il project leader di Yamaha Racing non nasconde la delusione per le Qualifiche odierne: 11esimo Vinales e 14esimo Rossi. Così si è scusato a nome della Casa giapponese con i due piloti di Iwata.

Maverick Vinales 11esimo, Valentino Rossi addirittura 14esimo. Questo non è il risultato di una partita alla Playstation di un bambino che ha appena inziato a giocare virtualmente con i due piloti ufficiali di Yamaha, bensì lo sconfortante bollettino delle Qualifiche del team di Iwata al Red Bull Ring, sede del Gran Premio d'Austria.

Un risultato reale, non certo virtuale. Ma soprattutto sconfortante, tanto da scomodare Kouji Tsuya, project leader di Yamaha Racing, che, data la situazione davvero sconfortante, ha voluto chiedere scusa ai propri piloti senza usare giri di parole.

"Oggi è stata una giornata molto difficile per noi", ha aperto il suo discorso Tsuya. "Fatichiamo molto in accelerazione, anche se abbiamo cercato di sistemare le cose, ma questa per Yamaha è una pista molto difficile perché non siamo in grado di rendere migliore l'accelerazione. Ecco perché questa è stata per noi il risultato peggiore in Qualifica per Yamaha e dobbiamo scusarci con i piloti per le cattive prestazioni".

Tsuya ha anche reso noti alcuni problemi sorti sulla M1 di Vinales nel corso dei quattro turni di prove libere svolti tra ieri e questa mattina, sottolineando come questi abbiano certamente influito sulle scarse prestazioni del pilota spagnolo.

Leggi anche:

"Anche Maverick oggi e venerdì ha avuto problemi con alcuni sensori. Dunque problemi tecnici sulle nostre moto. E' accaduto nelle Libere 1 e nelle Libere 4, così abbiamo distrutto la concentrazione di Maverick".

Poi, ecco ulteriori scuse nei confronti di Valentino e Maverick, assieme alla promessa di lavorare ancora più duro per sistemare i problemi delle M1 e far tornare Yamaha a lottare con Honda e Ducati.

"Stiamo seriamente lavorando e investigando per cercare di capire come risolvere questi problemi in vista della gara di domani, ma voglio solo chiedere scusa ai piloti. Stiamo faticando e dobbiamo scusarci con loro".

"Ma ora chiaramente dovremo lavorare ancora più duro per trovare soluzioni per domani e poi ci concentreremo sui test di Misano prima di Silverstone e dopo il GP di Gran Bretagna avremo un test ad Aragon per cercare soluzioni alle nostre difficoltà. Ora non dovremo fare altro che concentrarci per aiutare i nostri piloti in vista della gara di domani".

Prossimo articolo MotoGP
Petrucci: "Felice del 4° posto, ma qui le gomme si assomigliano troppo. Non so cosa usare in gara!"

Articolo precedente

Petrucci: "Felice del 4° posto, ma qui le gomme si assomigliano troppo. Non so cosa usare in gara!"

Prossimo Articolo

Valentino ancora duro: "Yamaha si scusa con noi? Bene. Ma sarebbe più importante che migliorasse la moto!"

Valentino ancora duro: "Yamaha si scusa con noi? Bene. Ma sarebbe più importante che migliorasse la moto!"
Carica commenti