MotoGP
18 ott
-
20 ott
Evento concluso
25 ott
-
27 ott
Evento concluso
01 nov
-
03 nov
Evento concluso
15 nov
-
17 nov
Evento concluso

Vinales: "Se lavoriamo al meglio, possiamo essere lì"

condivisioni
commenti
Vinales: "Se lavoriamo al meglio, possiamo essere lì"
Di:
Tradotto da: Matteo Nugnes
16 mar 2016, 18:16

Prima di arrivare alla conferenza stampa di oggi a Losail, il pilota della Suzuki ha risposto a tre domande molto brevi di Motorsport.com. Ecco le sue considerazioni alla vigilia della prima gara dell'anno della MotoGP.

Maverick Viñales, Team Suzuki MotoGP
Maverick Viñales, Team Suzuki MotoGP
Maverick Viñales, Team Suzuki MotoGP
Maverick Viñales, Team Suzuki MotoGP
Maverick Viñales, Team Suzuki MotoGP

Maverick Vinales è stato la rivelazione della pre-stagione della MotoGP 2016, risultando sempre tra i più veloci. Alla vigilia della prima gara della stagione, in Qatar, il 21enne della Suzuki ha risposto a tre brevi domande di Motorsport.com.

Maverick, sei stato incredibilmente forte nella pre-stagione. Questo ti fa arrivare al via della stagione con più pressione o con più voglia di cominciare?
"Sono molto felice e motivato all'idea che la stagione stia partendo. Possiamo essere molto contenti del lavoro che abbiamo fatto nel pre-campionato e siamo "affamati" in vista dell'inizio del Mondiale".

Pensi di avere il passo per lottare per il podio o per la vittoria?
"Al momento è una cosa difficile da dire. Solo con il tempo capiremo se abbiamo il potenziale per farlo. Al momento comunque credo che abbiamo bisogno di migliorare ancora la moto e pure io posso crescere ancora. Tuttavia, se riusciamo a lavorare al top del nostro livello, possiamo essere sicuramente lì".

Quindi ti senti molto a tuo agio sulla moto?
"Si, assolutamente si".

Prossimo Articolo
Iannone: "E' il momento di fare il salto di qualità"

Articolo precedente

Iannone: "E' il momento di fare il salto di qualità"

Prossimo Articolo

Marquez: "In Qatar lotteremo per il podio, non certo per vincere"

Marquez: "In Qatar lotteremo per il podio, non certo per vincere"
Carica commenti