Vinales: "Sapevo che con la soft sarei andato forte nel finale di gara"

Lo spagnolo della Yamaha è salito sul secondo gradino del podio grazie alla scelta di adottare la soft al posteriore. Maverick è tornato in sintonia con la M1 e, complice il ritiro di Marquez, è adesso a 13 lunghezze di distacco in classifica da...

La gara di Silverstone ha avuto un epilogo soddisfacente per Maverick Vinales, tornato a recitare un ruolo da protagonista in gara grazie ad una scelta di gomme differente rispetto al resto dei top riders che gli ha consentito di salire sul secondo gradino del podio dopo aver tentato di beffare nelle ultime curve Andrea Dovizioso.

Lo spagnolo, infatti, ha deciso di adottare la gomma morbida al posteriore e questa scelta, unita ad una gestione accorta nella prima fase della corsa, ha premiato il pilota della Yamaha che nel finale è riuscito ad avere la meglio su un Rossi in calo con gli pneumatici.

Vinales è apparso sorridente una volta sceso dalla propria M1 ed ha spiegato la strategia adottata per affrontare al meglio l'asfalto di Silverstone.

"Ho fatto una gara intelligente. Nei primi giri ho deciso di lasciare andare via Valentino per non surriscaldare troppo le gomme ed avere la possibilità di spingere nelle fasi finali. Sapevo che con la soft alla fine avrei avuto un po' di margine visto che non esageravo in uscita di curva e sono quasi riuscito ad ottenere il giro veloce nel finale".

Il colpo di scena in gara si è avuto al tredicesimo passaggio quando il motore della Honda di Marc Marquez ha ceduto improvvisamente. Alle spalle del campione del mondo si trovava proprio Vinales che non ha nascosto di temere di compromettere la propria corsa con una caduta.

"Quando Marc ha rotto è stato un momento complicato, ho avuto un po' di paura che ci fosse olio in terra ed in quel momento Dovizioso e Rossi hanno preso del margine ma poi ho spinto al 100% e mi sono rifatto".

Maverick ha poi affermato di aver deciso di puntare sulla soft al posteriore dopo la seconda sessione di libere, ma di non essere stato certo di aver fatto la scelta giusta sino a quando non si è trovato in gara.

"Non potevo attaccare prima. Sapevo che con la soft sarei andato forte negli ultimi giri, ero consapevole di questo dopo la FP2. Ho fatto del mio meglio e sono contento di aver potuto guidare col mio stile e di aver avuto una Yamaha che oggi è andata davvero bene. Avevo molti dubbi con la scelta della gomma, non sapevo se avrebbe avuto un decadimento rapido, ma quando mi sono trovato in gara ed ho capito che anche senza spingere al massimo riuscivo a non prendere troppo distacco da Valentino ho compreso che avrei avuto un buon passo nei giri finali".

Il warm up mattutino ha consentito a Vinales di saggiare il comportamento delle Michelin con il pieno di benzina riuscendo a mostrare un passo competitivo. L'unico dubbio che ha avuto lo spagnolo riguardava l'innalzamento delle temperature ed il relativo decadimento prestazione delle gomme, ma alla fine Maverick ha optato per la scelta più redditizia.

"Oggi ho deciso di affrontare il warm up con il serbatoio pieno e di utilizzare le gomme che avrei poi adottato in gara ed ho avuto delle buone sensazioni quando sono riuscito a girare sul passo dei due minuti ed un secondo. Il dubbio riguardava la temperatura in gara perché non sapevamo come si sarebbero comportate le gomme, ma tutto è andato per il meglio".

Al termine del round di Silverstone, complice il ritiro inatteso di Marquez, il campionato si è decisamente riaperto. Dovizioso, infatti, è tornato in cima alla classifica piloti con 183 punti precedendo lo spagnolo della Honda di 9 lunghezze, mentre Vinales, terzo, paga adesso un ritardo di 13 punti dall'italiano.

Maverick è consapevole che la lotta per il titolo sia ancora aperta ed ha sprontato il proprio team a lavorare duramente per riuscire a replicare le impressionanti performance viste ad inizio stagione.

"Tutto può succedere. Dobbiamo lavorare duro, scegliere le gomme giuste in ogni appuntamento ed andare al massimo come abbiamo fatto ad inizio stagione. Oggi mi sono sentito molto bene con la moto ed era da molto tempo che non avevo queste sensazioni".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Evento GP di Gran Bretagna
Sub-evento Domenica, post-gara
Circuito Silverstone
Piloti Maverick Viñales
Team Yamaha Factory Racing
Articolo di tipo Intervista