Vinales: "Rinnovare con Yamaha non è stata una decisione facile"

Vinales ha parlato del rinnovo biennale con Yamaha dopo la presentazione a Sepang del team e della M1 2020 con cui correrà in MotoGP: "Ora però ho il 'mio' team".

Vinales: "Rinnovare con Yamaha non è stata una decisione facile"
Carica lettore audio

Maverick Vinales sembrava essere uno dei pezzi pregiati del mercato piloti di MotoGP in vista del biennio 2021-2022, invece, a sorpresa, ha annunciato pochi giorni fa il rinnovo biennale con Yamaha. Per le prossime due stagioni il pilota di Roses rimarrà con il team ufficiale di Iwata.

Oggi Maverick è apparso molto sereno alla presentazione del team ufficiale Yamaha di MotoGP, avvenuta questa mattina in un box della pit lane del Sepang International Circuit in Malesia. Nella conferenza stampa fatta poco dopo la cerimonia di presentazione delle moto, lo spagnolo non ha nascosto di aver trovato difficoltà nella decisione che lo ha portato a rinnovare con il team di Iwata.

"Il mio rinnovo? Non è stata una decisione semplice. Dovevo chiarire numerosi punti. Sulla Yamaha negli anni precedenti non mi sono sentito a mio agio, ma poi le cose sono cambiate. Ho sentito tanto supporto negli ultimi mesi, dopo la sosta estiva. E anche io ho fatto un salto in avanti in mentalità e positività. Abbiamo ottenuto ottimi risultati. E' stato difficile, ma rimango in un grande team. Io mi trovo molto bene nella squadra, c'è un gran bel clima, mi piace correre con loro ed è la cosa più importante. Questa è una delle cose più importanti che mi hanno spinto a rimanere in Yamaha".

 

In questi mesi sei stato cercato da altri team ufficiali?
"Devo dire che non sono stato molto coinvolto nelle trattative. Ha lavorato molto il mio entourage. Io mi sono concentrato soprattutto nel migliorare me stesso. Poi quando è arrivato il momento di decidere, ho preso una decisione. Per me era molto importante avere attorno il 'mio' team. Ora ho attorno persone che capiscono davvero ciò di cui ho bisogno e comunichiamo nella maniera migliore. Nel 2019 si è formato questo team emi sono trovato molto meglio".

Sei preoccupato della pressione che potresti avere sulle spalle da questa stagione?
"Mi piacere avere la pressione, dover fare le cose. Sono contento di avere pressione da Yamaha perché posso essere molto preciso in quello che chiedo, in modo tale da avere una moto che più si avvicina alle mie richieste e poter giocarci la vittoria. Negli anni passati è accaduto che avessimo problemi a inizio gara e in quel modo non siamo riusciti a giocarci la vittoria. Ora stiamo facendo le cose nel modo migliore e la pressione mi rende più pronto, forte e motivato".

Quanto pensi al fatto di avere al tuo fianco Valentino per l'ultima stagione e che, nel 2021, avrai Quartararo?
"Non sto affatto pensando che questo sarà l'ultimo anno di Valentino al mio fianco e che dal prossimo avrò Quartararo. Sto guardando molto a me stesso, perché sto lavorando sodo per migliorarmi. Noi vogliamo lottare per vincere il titolo. Ma penso a me stesso, non certo a chi è il mio compagno di squadra".

Leggi anche:

Pensi che per voi possa essere fondamentale avere una M1 ancora forte sul giro secco?
"Fortunatamente anche negli anni passati sul giro secco in Qualifica siamo spesso stati molto forti. Nel giro secco siamo sempre stati forti. Il problema è quando non abbiamo l'opportunità di partire in prima fila, perché dobbiamo superare tanti piloti. Specialmente nel primo giro di gara. Se vogliamo vincere il campionato dobbiamo essere veloci anche in Qualifica per poi non complicarci la vita in gara".

Quanto pensi sia necessario per voi far vedere subito il potenziale della vostra moto nei test pre-stagionali?
"Non mi interessa affatto essere il più veloce nei test. A me interessa essere ben preparato per la prima gara in Qatar. Essere davanti a tutti nei test non conta assolutamente niente. E' importante preparare noi stessi, avere le massime opportunità di essere veloci, andare forte con o senza grip. Il mio risultato a fine giornata nei test non mi interesserà affatto, che sia primo, quinto o sesto. E' importante concentrarsi sulla prima e sulla seconda parte di gara in Qatar. Sappiamo che dopo il decimo giro sarà molto importante essere competitivi".

Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing
Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing
1/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing
Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing
2/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing
Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing
3/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing, Lin Jarvis
Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing, Lin Jarvis
4/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing, Lin Jarvis,Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing, Jorge Lorenzo, Yamaha Factory Racing
Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing, Lin Jarvis,Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing, Jorge Lorenzo, Yamaha Factory Racing
5/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing, Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing, Jorge Lorenzo, Yamaha Factory Racing
Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing, Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing, Jorge Lorenzo, Yamaha Factory Racing
6/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing, Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing, Jorge Lorenzo, Yamaha Factory Racing
Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing, Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing, Jorge Lorenzo, Yamaha Factory Racing
7/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing
Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing
8/20

Foto di: Yamaha MotoGP

Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing
Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing
9/20

Foto di: Yamaha MotoGP

Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing
Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing
10/20

Foto di: Yamaha MotoGP

Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing, Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing, Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
11/20

Foto di: Yamaha MotoGP

Moto di Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing
Moto di Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing
12/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Moto di Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing
Moto di Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing
13/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Moto di Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing
Moto di Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing
14/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Moto di Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing
Moto di Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing
15/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Moto di Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing
Moto di Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing
16/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Moto di Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing
Moto di Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing
17/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Moto di Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing
Moto di Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing
18/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Moto di Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing
Moto di Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing
19/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing
Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing
20/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

condivisioni
commenti
Rossi: "Yamaha mi ha lasciato padrone del mio destino"
Articolo precedente

Rossi: "Yamaha mi ha lasciato padrone del mio destino"

Prossimo Articolo

Morbidelli non avrà la stessa M1 di Rossi, Vinales e Quartararo

Morbidelli non avrà la stessa M1 di Rossi, Vinales e Quartararo
Carica commenti
Video | Ceccarelli: “Marquez sarà in forma in un paio di mesi” Prime

Video | Ceccarelli: “Marquez sarà in forma in un paio di mesi”

In compagnia di Franco Nugnes e del Dottor Riccardo Ceccarelli, andiamo a fare il punto della situazione sulla stagione motoristica 2022 che si appresta a cominciare. Ad essere al centro del mirino è Marc Marquez: lo spagnolo dovrebbe essere sulla via della risoluzione delle sue problematiche legate alla vista, mentre per le condizioni fisiche generali in circa due mesi di duro allenamento dovrebbe tornare al top della forma

MotoGP
19 gen 2022
Le migliori gare del 2021: il grande saluto al "Dottore" a Valencia Prime

Le migliori gare del 2021: il grande saluto al "Dottore" a Valencia

La gara di Valencia resterà uno spartiacque nella storia della MotoGP, perché è stata quella dell'addio di Valentino Rossi dopo 26 anni di straordinaria carriera. Un weekend dall'alto contenuto emotivo che si è concluso con una grande festa per il "Dottore".

MotoGP
6 gen 2022
Le migliori gare del 2021: Quartararo vince a casa delle Ducati Prime

Le migliori gare del 2021: Quartararo vince a casa delle Ducati

Dovendo scegliere uno dei cinque successi del campione del mondo della MotoGP, il più pesante è stato probabilmente quello al Mugello, in casa dei nemici della Ducati e in un weekend segnato dalla tragica scomparsa di Jason Dupasquier.

MotoGP
4 gen 2022
Le migliori gare del 2021: finalmente la prima di Bagnaia ad Aragon Prime

Le migliori gare del 2021: finalmente la prima di Bagnaia ad Aragon

Pecco Bagnaia sembrava quasi colpito da una maledizione: continuava a sfiorare la prima vittoria in MotoGP, ma non riusciva mai a concretizzarla. Il Gran Premio di Aragon ha rappresentato un evidente punto di svolta per la stagione del pilota della Ducati. Lo sarà anche per la sua carriera?

MotoGP
1 gen 2022
Le migliori gare del 2021: il ritorno del "vero" Marquez in Germania Prime

Le migliori gare del 2021: il ritorno del "vero" Marquez in Germania

La gara del Sachsenring era vista come una sorta di prova del nove sulla possibilità di tornare a rivedere i lampi di classe del vero Marquez anche dopo l'infortunio e Marc non ha tradito le aspettative, centrando la sua 11° vittoria di fila sul saliscendi tedesco.

MotoGP
31 dic 2021
Pagelle MotoGP | Aprilia, il marchio più cresciuto nel 2021 Prime

Pagelle MotoGP | Aprilia, il marchio più cresciuto nel 2021

2021 positivo per Aprilia: la casa di Noale è tra i team che sono più cresciuti nel confronto anno-su-anno. Con Aleix Espargaro si è sempre dimostrata veloce e presenza fissa nella Top 10. L'arrivo di Vinales, soprattutto in chiave 2022, potrebbe rappresentare il definitivo salto di qualità

MotoGP
30 dic 2021
Pagelle MotoGP | KTM, un passo indietro da non ripetere Prime

Pagelle MotoGP | KTM, un passo indietro da non ripetere

KTM non riesce a ripetere il bel 2020. La casa austriaca ha vissuto una stagione iniziata non nel migliore dei modi e "aggiustata" in corso d'opera. Miguel Oliveira è il punto di riferimento del team, ma era lecito aspettarsi qualcosa in più. Capitolo a parte in Tech 3, invece...

MotoGP
23 dic 2021
MotoGP | E' arrivato il momento di guardare al futuro senza Rossi Prime

MotoGP | E' arrivato il momento di guardare al futuro senza Rossi

Il motociclismo ha perso il più grande showman della sua storia, con Valentino Rossi che ha concluso la sua strepitosa carriera a due ruote. Tra i suoi successori, che hanno avuto quasi tutti il "Dottore" come loro ispirazione, c'è chi può ancora tenere tutti incollati ai Gran Premi.

MotoGP
22 dic 2021