Vinales: "La Yamaha ha un pilota per vincere, deve dargli le armi per farlo"

condivisioni
commenti
Vinales:
Oriol Puigdemont
Di: Oriol Puigdemont , MotoGP Editor
04 giu 2018, 07:05

Il catalano ha vissuto un'altra gara da dimenticare al Mugello e, nonostante sia partito in prima fila, non è riuscito a fare meglio dell'ottavo posto.

Maverick Viñales, Yamaha Factory Racing
Maverick Viñales, Yamaha Factory Racing
Maverick Viñales, Yamaha Factory Racing
Maverick Viñales, Yamaha Factory Racing
Maverick Viñales, Yamaha Factory Racing
Maverick Viñales, Yamaha Factory Racing
Maverick Viñales, Yamaha Factory Racing
Maverick Viñales, Yamaha Factory Racing

I risultati di Maverick Vinales fanno le montagne russe da un anno a questa parte, ma nella gara di domenica lo spagnolo ha trovato una nuova nota negativa. Il pilota di Roses, infatti, era riuscito a qualificarsi in prima fila dopo aver dovuto fare la Q1, ma una brutta partenza gli ha impedito di fare meglio dell'ottavo posto.

"E' difficile capire anche per me, uno giorno sono primo e quello dopo sono 15esimo" ha riassunto Maverick. "Avevamo costruito davvero un ottimo weekend, facendo un salto impressionante tra la FP3 e la FP4. Questa mattina sembrava che avessi il passo per lottare per la vittoria, ma il feeling è sato davvero negativo in gara".

In un weekend in cui molti piloti hanno puntato il dito contro gli pneumatici asimmetrici portati dalla Michelin, Vinales non ha avuto rimproveri per l'azienda francese, ma ha puntato il dito contro la Yamaha per una situazione che dura ormai da un anno.

"Ho corso tante gare con un cattivo feeling. La moto ha perso molto grip in gara e non so davvero perché. La gomma non era difettosa. L'anno scorso ho avuto almeno sei gare con questo tipo di problemi, quindi la gomma non può essere una scusa. Non ci sono scuse".

Il catalano poi non ha utilizzato mezze misure, invitando la Yamaha a trovare delle soluzioni immediate.

"Qualcosa non va con la moto. Non funziona bene e sono arrivato vicino al podio pur partendo da molto lontano. Quando la moto lavorerà bene, sarò davanti, perché credo molto in me e nella mia guida. So quello che posso fare e basta chiedere alla Yamaha uno sforzo maggiore per darmi una moto competitiva, in grado di vincere, perché io sono qui per questo. E' difficile chiudere settimo quando pensi di poter lottare per le prime posizioni".

Vinales, che ora è terzo nel Mondiale, a 28 punti da Marquez, ha ribadito il suo impegno a lottare per il titolo per i colori della Casa di Iwata.

"Voglio davvero vincere e lottare per il campionato. Dalla gara di Barcellona dell'anno scorso però abbiamo sofferto, quindi è da molto tempo che la Yamaha deve capire le cose. Ora deve lavorare sodo, perché ha un pilota per vincere il campionato e deve dargli le armi per farlo. E in questo momento siamo lontani dall'averle".

Prossimo articolo MotoGP

Su questo articolo

Serie MotoGP
Evento GP d'Italia
Sotto-evento Domenica, gara
Location Mugello
Piloti Maverick Viñales
Team Yamaha Factory Racing
Autore Oriol Puigdemont
Tipo di articolo Intervista