MotoGP
G
GP del Qatar
05 mar
-
08 mar
G
GP delle Americhe
02 apr
-
05 apr
Prossimo evento tra
34 giorni
G
GP d'Argentina
16 apr
-
19 apr
Prossimo evento tra
48 giorni
G
GP di Spagna
30 apr
-
03 mag
Prossimo evento tra
62 giorni
G
GP di Francia
14 mag
-
17 mag
Prossimo evento tra
76 giorni
G
GP d'Italia
28 mag
-
31 mag
Prossimo evento tra
90 giorni
G
GP della Catalogna
04 giu
-
07 giu
Prossimo evento tra
97 giorni
G
GP di Germania
18 giu
-
21 giu
Prossimo evento tra
111 giorni
G
GP d'Olanda
25 giu
-
28 giu
Prossimo evento tra
118 giorni
G
GP di Finlandia
09 lug
-
12 lug
Prossimo evento tra
132 giorni
G
GP della Repubblica Ceca
06 ago
-
09 ago
Prossimo evento tra
160 giorni
G
GP d'Austria
13 ago
-
16 ago
Prossimo evento tra
167 giorni
G
GP di Gran Bretagna
27 ago
-
30 ago
Prossimo evento tra
181 giorni
G
GP di San Marino
10 set
-
13 set
Prossimo evento tra
195 giorni
G
GP di Aragon
01 ott
-
04 ott
Prossimo evento tra
216 giorni
15 ott
-
18 ott
Prossimo evento tra
230 giorni
23 ott
-
25 ott
Prossimo evento tra
238 giorni
G
GP della Malesia
29 ott
-
01 nov
Prossimo evento tra
244 giorni
G
GP di Valencia
12 nov
-
15 nov
Prossimo evento tra
258 giorni

Vinales: "La moto passa da essere buona ad un disastro. E sono due anni..."

condivisioni
commenti
Vinales: "La moto passa da essere buona ad un disastro. E sono due anni..."
Di:
Tradotto da: Matteo Nugnes
3 mag 2019, 17:53

La Yamaha non è ancora riuscita a risolvere i problemi che l'hanno tormentata per gli ultimi due anni, che oggi a Jerez sono emersi ancora una volta.

Il circuito andaluso è passato dall'essere uno di quelli dove la Yamaha andava meglio ad essere una vera e propria bestia nera. E qui che sono affiorati i problemi della M1 due anni fa e da allora la situazione non sembra essere migliorata.

Dopo che il tracciato è stato riasfaltato per oltre metà, i piloti concordano sulle buone condizioni e sul grip che offre, ma nel caso delle moto di Iwata non sembra aver fatto miracoli. Al comando della classifica dopo i primi due turni ci sono due Ducati, mentre per trovare la prima delle Yamaha bisogna scendere fino alla sesta.

Vinales è stato il migliore tra i piloti in sella alle M1, chiudendo sesto, ma le sue sensazioni sono decisamente peggiori di quello che dice la posizione.

 

"Il problema è lo stesso da due anni, è lo stesso in ogni gara" ha detto Vinales, confermando l'analisi fatta anche dal suo compagno di squadra Valentino Rossi. "La moto passa dall'essere buona ad un vero e proprio disastro. Sono due anni che stanno cercando una soluzione, tutto il team Yamaha. Stanno lavorando tutti sodo, ma è una situazione difficile da risolvere".

Il tutto, nonostante il grip offerto dalla pista sembra molto migliore rispetto al passato.

"Il nuovo asfalto aiuta tutti e soprattutto noi, si nota molto. L'anno scorso soffrivamo e quest'anno va un po' meglio, ma devo comunque frenare con molto anticipo e anche il freno motore non si comporta correttamente. Jerez è una delle piste peggiori per noi" ha spiegato.

Leggi anche:

Il pilota di Roses è quindi tornato a segnalare l'elettronica come la possibile origine dei suoi mali.

"Soffriamo molto a livello di elettronica, dobbiamo continuare a lavorare e trovare il modo di farla funzionare. Sono due anni che cerchiamo di trovare qualcosa e per me è molto importante che la moto possa rendere con il mio stile. Alzo la moto in maniera differente da Valentino e quando le cose non vanno ne risento un po' di più. Forse non ho lo stile di guida ideale per la Yamaha, ma il mio è questo ed è molto difficile cambiarlo" ha detto.

La Yamaha le sta provando veramente tutte e a Jerez ha portato al debutto anche lo spoiler sul forcellone, anche se per ora Vinales ha lasciato che fosse solo Valentino a provarlo.

"Avevo intenzione di provarlo nel pomeriggio, ma abbiamo avuto un sacco di problemi, quindi non abbiamo avuto tempo. Abbiamo intenzione di provarlo domani e vedremo come si comporta. Se terrà la gomma posteriore un po' più fresca, sarà una svolta" ha concluso.

Scorrimento
Lista

Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing

Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing
1/11

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing

Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing
2/11

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing

Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing
3/11

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing

Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing
4/11

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing

Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing
5/11

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing

Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing
6/11

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing

Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing
7/11

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing

Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing
8/11

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing

Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing
9/11

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Maverick Viñales, Yamaha Factory Racing

Maverick Viñales, Yamaha Factory Racing
10/11

Foto di: Bob Meyer

Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing

Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing
11/11

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Prossimo Articolo
Rins: "Lunedì proveremo lo spoiler, ma abbiamo fatto delle belle gare anche senza"

Articolo precedente

Rins: "Lunedì proveremo lo spoiler, ma abbiamo fatto delle belle gare anche senza"

Prossimo Articolo

Abraham non si spiega il suo highside che ha portato alla bandiera rossa

Abraham non si spiega il suo highside che ha portato alla bandiera rossa
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie MotoGP
Evento GP di Spagna
Sotto-evento FP2
Location Circuito de Jerez
Piloti Maverick Viñales Acquista adesso
Team Yamaha Factory Racing
Autore Oriol Puigdemont