Vinales: "La mancanza di grip al posteriore ha condizionato la mia gara"

condivisioni
commenti
Vinales:
Giacomo Rauli
Di: Giacomo Rauli
12 set 2016, 09:11

Maverick Vinales ha chiuso al quinto posto nel Gran Premio di San Marino, ma staccato di oltre 15" dai primi 4. Lui però non si preoccupa e afferma: "A Misano abbiamo imparato cose importanti in vista di Aragon".

Maverick Viñales, Team Suzuki Ecstar MotoGP
Maverick Maverick Viñales, Team Suzuki Ecstar MotoGP
Maverick Viñales, Team Suzuki Ecstar MotoGP
Maverick Viñales, Team Suzuki Ecstar MotoGP, Andrea Dovizioso, Ducati Team
Maverick Maverick Viñales, Team Suzuki Ecstar MotoGP
Maverick Maverick Viñales, Team Suzuki Ecstar MotoGP
Maverick Maverick Viñales, Team Suzuki Ecstar MotoGP
Maverick Viñales, Team Suzuki Ecstar MotoGP

Oltre ad aver restituito al Motomondiale un Daniel Pedrosa in grado di vincere, il tracciato di Misano Adriatico ha riportato la Suzuki in posizioni che, per quanto nobili, sono senza velleità di vittoria.

Maverick Vinales ha terminato il Gran Premio di San Marino al quinto posto, dietro i "magnifici 4", ma staccato da Pedrosa di oltre 15 secondi. Si potrebbe parlare di un brusco risveglio dopo la meravigliosa vittoria di Silverstone centrata appena una settimana fa.

Nonostante il quinto posto, il giovane spagnolo vede il bicchiere mezzo pieno in vista della prossima tappa, che sarà sul Motorland di Aragon, ad Alcaniz.

"La gomma davanti ha lavorato bene. Il vero problema che ha condizionato la mia gara è il basso grip che avevamo al posteriore, quindi non potevo spingere forte nelle curve veloci. Abbiamo avuto bisogno di usare molto la gomma anteriore sin dal primo passaggio della gara".

"Tuttavia abbiamo lavorato bene in questo fine settimana, con le temperature alte le prestazioni della Suzuki sono migliorate. Ora nel campionato ci troviamo alle spalle di Pedrosa che ieri ha vinto una gara incredibile, dunque possiamo essere soddisfatti. Di sicuro voglio di più, voglio lottare per le prime posizioni e vincere, ma dobbiamo essere realisti e felici di quello che abbiamo fatto oggi".

Riguardo la gara di Aragon, Maverick pensa di poter tornare in vetta alla classifica, ma Suzuki dovrà continuare a lavorare duro per contrastare Honda, Yamaha e Ducati.

"Non si fa mai abbastanza lavoro per arrivare davanti. Dovremo farlo ancora di più per tornare davanti sulla pista di Alcaniz. Di sicuro arriveremo nella prossima gara del calendario con alcuni punti interessanti che abbiamo raccolto dalla gara di Misano. Abbiamo compreso molte cose da questa gara, abbiamo imparato e abbiamo più esperienza".

Prossimo articolo MotoGP
Battibecco fra Lorenzo e Valentino: il sorpasso era troppo duro?

Articolo precedente

Battibecco fra Lorenzo e Valentino: il sorpasso era troppo duro?

Prossimo Articolo

Pirro: "In gara ho capito dove gli altri sono migliori della Ducati"

Pirro: "In gara ho capito dove gli altri sono migliori della Ducati"
Carica commenti