MotoGP
13 set
-
15 set
Evento concluso
20 set
-
22 set
Evento concluso
04 ott
-
06 ott
Evento concluso
18 ott
-
20 ott
Evento concluso
25 ott
-
27 ott
Prossimo evento tra
1 giorno
G
GP della Malesia
01 nov
-
03 nov
Prossimo evento tra
8 giorni
G
GP di Valencia
15 nov
-
17 nov
Prossimo evento tra
22 giorni

Vinales: "In Australia abbiamo trovato la strada, ora dobbiamo lavorare"

condivisioni
commenti
Vinales: "In Australia abbiamo trovato la strada, ora dobbiamo lavorare"
Di:
Tradotto da: Matteo Nugnes
27 ott 2017, 08:34

Maverick Vinales ha fatto un passo avanti sul bagnato nel warm-up in Australia, cosa che ha confermato anche questo venerdì a Sepang, con il quarto tempo nella FP2.

Maverick Viñales, Yamaha Factory Racing
Maverick Viñales, Yamaha Factory Racing
Second place Maverick Viñales, Yamaha Factory Racing
Maverick Viñales, Yamaha Factory Racing
Maverick Viñales, Yamaha Factory Racing
Maverick Viñales, Yamaha Factory Racing
Andrea Dovizioso, Ducati Team, Franco Morbidelli, Marc VDS
Maverick Viñales, Yamaha Factory Racing
Maverick Viñales, Yamaha Factory Racing

Maverick Vinales non è più in lotta per il Mondiale MotoGP, ma vuole continuare a darsi da fare per cercare di riportare la sua Yamaha al livello che all'inizio dell'anno gli aveva permesso di vincere tre delle prime cinque gare.

"Mi sento bene sia sull'asciutto che sul bagnato, ma dobbiamo migliorare perché la pista è molto scivolosa. In Australia abbiamo trovato la strada, ora dobbiamo lavorare" ha insistito il pilota di Roses.

La scelta delle gomme della Michelin è stata modificata rispetto alla gara scorsa, in previsione delle temperature più alte che sarebbero state trovate a Sepang.

"Le gomme sono più dure e questo significa che c'è meno grip".

Tra le tre soluzioni che la Michelin ha portato per il posteriore, la Yamaha per ora ha messo alla prova le dure e le medie.

"Non sapremo come va la moto con la morbida, perché ne abbiamo poche e vogliamo preservarle per le qualifiche e per la gara".

Per Maverick poi è stato importante sottolineare il passo avanti fatto sul bagnato, visto che in queste condizioni ha faticato per tutto l'anno.

"Mi sento bene sul bagnato, ma devo migliorare la prima apertura del gas, quando sono ancora piegato".

Nella seconda sessione, la Yamaha di Vinales è stata colpita dalla Ducati di Barbera all'ultima curva. Maverick è rimasto in piedi, ma il contatto gli ha danneggiato la leva della frizione.

"Non so cosa sia successo ad Hector. Solo solo che la sua moto è apparsa dal nulla e che siamo stati molto fortunati" ha detto.

L'unica difficoltà che sembra aver incontrato lo spagnolo in questa prima giornata è legato alla fase di staccata.

"Sappiamo che dobbiamo migliorare l'entrata in curva".

Dovizioso è stato il più veloce in entrambe le sessioni di prove libere, ma Marquez ha mostrato un grande ritmo con la gomma dura.

"Marc e Dovi hanno un ottimo passo sul bagnato, ma questo è normale, perché hanno tanta fiducia".

Proprio come era già successo l'anno scorso, anche oggi ci sono stati dei problemi con il drenaggio dell'asfalto di Sepang.

"La pista non si asciuga, ci vuole molto tempo per farlo. La situazione è migliorata almeno per quanto riguarda le chiazze d'umido" ha concluso il pilota della Yamaha.

Prossimo Articolo
Sepang, Libere 2: Dovizioso si conferma sul bagnato, ma Marquez c'è

Articolo precedente

Sepang, Libere 2: Dovizioso si conferma sul bagnato, ma Marquez c'è

Prossimo Articolo

Petrucci: "Sono un po' più competitivo sul bagnato che sull'asciutto"

Petrucci: "Sono un po' più competitivo sul bagnato che sull'asciutto"
Carica commenti