Vinales: "Il mio set-up non ha funzionato con le gomme nuove"

Il pilota della Suzuki è contento del suo quarto posto in griglia, ma non è contento del distacco che si è visto rifilare della pole position, perché crede che la prima fila fosse alla sua portata ad Austin.

Le ambizioni di Maverick Vinales e della Suzuki sono cresciute davvero tanto in questa stagione e a guardare le sue parole alla fine delle qualifiche di Austin la cosa è decisamente evidente. Lo scorso anno lo spagnolo probabilmente avrebbe firmato carte false per un quarto posto in griglia, ora invece guarda soprattutto con delusione al distacco incassato più che al risultato positivo.

"La seconda fila è una buona posizione di partenza, ma non sono troppo contento. Ok, sono quarto, ma con più di un secondo di gap, che non è esattamente quello a cui aspiravamo" è l'analisi di Maverick.

Poi l'ex iridato della Moto3 ha spiegato qual è stato il problema che lo ha attardato: "Non siamo riusciti a tirare fuori tutto il potenziale della nostra moto: nella FP3 e nella FP4 abbiamo trovato un assetto molto efficace con le gomme usate, ma poi era decisamente peggiore quando abbiamo montato quelle nuove. Ovviamente ne abbiamo risentito in qualifica ed è un peccato, perché pensavo che avessimo il potenziale per la prima fila".

La speranza è che in gara le cose possano andare diversamente: "Ora dobbiamo capire cosa è successo e capire qual è la soluzione per la gara. Di sicuro dobbiamo cercare di cambiare il nostro approccio".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Evento GP degli Stati Uniti
Sub-evento Sabato, qualifiche
Circuito Circuito delle Americhe
Piloti Maverick Viñales
Team Team Suzuki MotoGP
Articolo di tipo Ultime notizie