Vinales: "Ho sempre avuto molto rispetto per i miei rivali"

condivisioni
commenti
Vinales:
Oriol Puigdemont
Di: Oriol Puigdemont
21 apr 2018, 23:34

Il pilota della Yamaha partirà dalla pole position ad Austin, dopo che Marc Marquez è stato penalizzato sulla griglia per averlo ostacolato durante le qualifiche.

Maverick Viñales, Yamaha Factory Racing
Maverick Viñales, Yamaha Factory Racing
Maverick Viñales, Yamaha Factory Racing
Maverick Viñales, Yamaha Factory Racing
Maverick Viñales, Yamaha Factory Racing
Top3 Qualifiche: Maverick Viñales, Yamaha Factory Racing, Marc Marquez, Repsol Honda Team, Andrea Iannone, Team Suzuki MotoGP
Maverick Viñales, Yamaha Factory Racing
Maverick Viñales, Yamaha Factory Racing

Il primo a beneficiare del nuovo sistema di sanzioni della Race Direction è stato Maverick Vinales che, dopo essere stato ostacolato da Marc Marquez nel Q2, ha ereditato dal pilota della Honda la pole position del GP delle Americhe.

Il pilota della Honda è stato penalizzato di tre posizioni sulla griglia di domani. Vinales, che non scattava dalla pole position dal GP d'Australia dello scorso anno, ha comunque accettato le scuse del connazionale.

"E' chiaro che può capitare a chiunque, io ho sempre avuto molto rispetto per i miei rivali" ha detto Vinales. "In qualifica provi sempre a coprire il tuo spazio, però era un buon giro e sarei stato più veloce. Alla fine sono riuscito ad essere competitivo anche nel secondo giro, anche se nel primo non avevo dovuto essere così aggressivo per farlo".

Dopo un pre-campionato complicato, nel quale ha sofferto molti alti e bassi, il pilota della Yamaha è convinto che la sua M1 abbia fatto un bel passo avanti a livello di elettronica. La crescita era iniziata in gara in Qatar ed era proseguita in Argentina, ma soprattutto in Texas, dove sembra l'unico in grado di contrastare Marquez.

"L'anno scorso eravamo veloci e quest'anno siamo riusciti a fare dei tempi all'altezza. Abbiamo fatto un ottimo lavoro e trovato gli aspetti su cui migliorare l'elettronica: avevamo un elettronica molto 'morbida', ma mi piace guidare con meno controllo di trazione, più potenza ed in maniera più aggressiva. Ora riesco ad usare di più il mio stile, più aggressivo".

Nonostante il favorito sia sempre Marquez, che ha vinto per cinque anni di fila qui, il buon feeling instaurato con la sua Yamaha non fanno scartare a Vinales l'idea di provere a vincere.

"Mi sento a mio agio, felice di essere tornato ad avere una moto che mi permette di attaccare. Domani possiamo fare un altro passo avanti, perché abbiamo ancora dei margini di miglioramento. Abbiamo la possibilità di lottare per la vittoria. Con un altro piccolo passo avanti saremo vicini a Marc e allora perché non dovremmo provarci?" ha concluso.

Prossimo articolo MotoGP
Marquez: "D'accordo con i nuovi criteri se sono uguali per tutti"

Previous article

Marquez: "D'accordo con i nuovi criteri se sono uguali per tutti"

Prossimo Articolo

Fotogallery: le qualifiche del GP delle Americhe di MotoGP

Fotogallery: le qualifiche del GP delle Americhe di MotoGP
Carica commenti