Vinales: “Aprilia occasione giusta, decisione che mi dà sollievo”

Maverick Vinales debutta questo fine settimana con la Aprilia ad Aragon. Inizia sulla sua pista di casa la nuova avventura con la Casa di Noale, che considera come la giusta occasione che gli dà sollievo dopo essersi sentito bloccato.

Vinales: “Aprilia occasione giusta, decisione che mi dà sollievo”
Carica lettore audio

Il Gran Premio di Aragon è un appuntamento atteso per gran parte dei piloti della griglia della MotoGP, ma soprattutto perché proprio al Motorland ritroviamo Maverick Vinales, che rientra dopo un mese di assenza e comincia una nuova avventura. Per la prima volta dal divorzio con Yamaha, lo spagnolo appare in veste ufficiale con i colori Aprilia, squadra con cui inizia il nuovo percorso già da questo weekend.

È un Vinales rinvigorito quello che arriva ad Aragon alla vigilia del suo appuntamento di casa, pronto per intraprendere il nuovo percorso. Non sarà facile, come per sua stessa ammissione, ma c’è tante motivazione, come afferma ai microfoni della stampa: “Sono molto motivato ed emozionato, anche affamato di tornare. Queste sei gare che mancano sono un modo per preparare il prossimo anno con Aprilia. Devo imparare tantissimo e in fretta, che sarà un fattore importante”.

Aprilia si presenta al weekend forte del podio conquistato da Aleix Espargaro a Silverstone, ma lo spagnolo arriva senza grandi aspettative, con il solo obiettivo di conoscere bene la RS-GP e di iniziare a familiarizzare in attesa del prossimo anno. Un primo approccio lo ha avuto nei test di Misano della scorsa settimana, ma andare in gara sarà un’altra cosa: “Il podio di Aleix è stata un’emozione, tutto ciò che vogliamo fare è mettercela tutta. In qualche modo sono stato via e questo è un modo per tornare. Sono molto positivo e non vedo l’ora di salire in sella all’Aprilia. Nei test non ho avuto tempo per fare paragoni con la vecchia moto o per adattarmi. Ho cercato di capire la moto, come si comporta. L’ho fatto il più possibile, ma adesso non è semplice”.

Ad ogni modo, le prime sensazioni in sella alla Aprilia sono state decisamente positive e Vinales considera questo passo una grande occasione per rilanciarsi: “È stato un sollievo questa decisione, ero bloccato e avevo bisogno di andare avanti, sbloccarmi e migliorarmi. Questa è stata l’opportunità, l’occasione giusta. ho avuto un buon feeling sulla moto ed è proprio in gara che puoi migliorare. Si può fare esperienza e lavorare perché io mi possa adattare al meglio sulla moto”.

Sicuramente un ruolo importante lo ha avuto anche Aleix Espargaro, suo attuale compagno di squadra con cui ha parlato molto prima di prendere questa decisione: “È stato molto importante perché ho molta fiducia in lui e conosce la moto. È bello averlo al mio fianco, più che convincermi abbiamo parlato assieme di quello che possiamo fare e di dove possiamo arrivare. È stata questa la cosa che mi ha convinto”.

A dispetto di quanto dichiarato da suo padre, proprietario di un team nel mondiale Superbike, Vinales non ha mai preso in considerazione l’idea di passare alle derivate di serie. Il suo obiettivo resta la MotoGP e cerca di buttarsi alle spalle il passato, proiettandosi verso la nuova avventura che lo attende: “Non ho mai preso in considerazione di andare in Superbike, perché ho un altro obiettivo, lo avevo in testa ed è completato: essere ad Aragon su una motogp, girare e preparare il futuro anche dopo il weekend. Le cose con Yamaha sono andate molto velocemente, non voglio parlare di me o Yamaha, voglio parlare di Aprilia. Ora sono qui con loro e sono qui per migliorare con loro e con me stesso. A Misano mi sono trovato davvero bene e non vedevo l’ora di essere qui ad Aragon. Sono emozionato, contento e sono impaziente di cominciare con le libere di venerdì mattina”.

condivisioni
commenti
Bagnaia: "Gomma non buona a Silverstone, ma Michelin fa il possibile"
Articolo precedente

Bagnaia: "Gomma non buona a Silverstone, ma Michelin fa il possibile"

Prossimo Articolo

Rossi: "Sarebbe stato bello correre con Dovi anche nel 2022"

Rossi: "Sarebbe stato bello correre con Dovi anche nel 2022"
Carica commenti
Video | Ceccarelli: “Marquez sarà in forma in un paio di mesi” Prime

Video | Ceccarelli: “Marquez sarà in forma in un paio di mesi”

In compagnia di Franco Nugnes e del Dottor Riccardo Ceccarelli, andiamo a fare il punto della situazione sulla stagione motoristica 2022 che si appresta a cominciare. Ad essere al centro del mirino è Marc Marquez: lo spagnolo dovrebbe essere sulla via della risoluzione delle sue problematiche legate alla vista, mentre per le condizioni fisiche generali in circa due mesi di duro allenamento dovrebbe tornare al top della forma

MotoGP
19 gen 2022
Le migliori gare del 2021: il grande saluto al "Dottore" a Valencia Prime

Le migliori gare del 2021: il grande saluto al "Dottore" a Valencia

La gara di Valencia resterà uno spartiacque nella storia della MotoGP, perché è stata quella dell'addio di Valentino Rossi dopo 26 anni di straordinaria carriera. Un weekend dall'alto contenuto emotivo che si è concluso con una grande festa per il "Dottore".

MotoGP
6 gen 2022
Le migliori gare del 2021: Quartararo vince a casa delle Ducati Prime

Le migliori gare del 2021: Quartararo vince a casa delle Ducati

Dovendo scegliere uno dei cinque successi del campione del mondo della MotoGP, il più pesante è stato probabilmente quello al Mugello, in casa dei nemici della Ducati e in un weekend segnato dalla tragica scomparsa di Jason Dupasquier.

MotoGP
4 gen 2022
Le migliori gare del 2021: finalmente la prima di Bagnaia ad Aragon Prime

Le migliori gare del 2021: finalmente la prima di Bagnaia ad Aragon

Pecco Bagnaia sembrava quasi colpito da una maledizione: continuava a sfiorare la prima vittoria in MotoGP, ma non riusciva mai a concretizzarla. Il Gran Premio di Aragon ha rappresentato un evidente punto di svolta per la stagione del pilota della Ducati. Lo sarà anche per la sua carriera?

MotoGP
1 gen 2022
Le migliori gare del 2021: il ritorno del "vero" Marquez in Germania Prime

Le migliori gare del 2021: il ritorno del "vero" Marquez in Germania

La gara del Sachsenring era vista come una sorta di prova del nove sulla possibilità di tornare a rivedere i lampi di classe del vero Marquez anche dopo l'infortunio e Marc non ha tradito le aspettative, centrando la sua 11° vittoria di fila sul saliscendi tedesco.

MotoGP
31 dic 2021
Pagelle MotoGP | Aprilia, il marchio più cresciuto nel 2021 Prime

Pagelle MotoGP | Aprilia, il marchio più cresciuto nel 2021

2021 positivo per Aprilia: la casa di Noale è tra i team che sono più cresciuti nel confronto anno-su-anno. Con Aleix Espargaro si è sempre dimostrata veloce e presenza fissa nella Top 10. L'arrivo di Vinales, soprattutto in chiave 2022, potrebbe rappresentare il definitivo salto di qualità

MotoGP
30 dic 2021
Pagelle MotoGP | KTM, un passo indietro da non ripetere Prime

Pagelle MotoGP | KTM, un passo indietro da non ripetere

KTM non riesce a ripetere il bel 2020. La casa austriaca ha vissuto una stagione iniziata non nel migliore dei modi e "aggiustata" in corso d'opera. Miguel Oliveira è il punto di riferimento del team, ma era lecito aspettarsi qualcosa in più. Capitolo a parte in Tech 3, invece...

MotoGP
23 dic 2021
MotoGP | E' arrivato il momento di guardare al futuro senza Rossi Prime

MotoGP | E' arrivato il momento di guardare al futuro senza Rossi

Il motociclismo ha perso il più grande showman della sua storia, con Valentino Rossi che ha concluso la sua strepitosa carriera a due ruote. Tra i suoi successori, che hanno avuto quasi tutti il "Dottore" come loro ispirazione, c'è chi può ancora tenere tutti incollati ai Gran Premi.

MotoGP
22 dic 2021