Vinales ammette: "Abbiamo sbagliato tutto nei test invernali"

condivisioni
commenti
Vinales ammette:
Oriol Puigdemont
Di: Oriol Puigdemont
Tradotto da: Matteo Nugnes
18 mar 2018, 08:14

Maverick Vinales ha deciso di "cancellare" tutto il lavoro svolto durate i test invernali e modificare radicalmente la sua moto nel sabato del GP del Qatar, trovando un buon passo avanti.

Maverick Viñales, Yamaha Factory Racing
Maverick Viñales, Yamaha Factory Racing
Maverick Viñales, Yamaha Factory Racing
Maverick Viñales, Yamaha Factory Racing
Maverick Viñales, Yamaha Factory Racing
Maverick Viñales, Yamaha Factory Racing
Maverick Viñales, Yamaha Factory Racing
Maverick Viñales, Yamaha Factory Racing
Maverick Viñales, Yamaha Factory Racing
La carena della moto di Maverick Viñales, Yamaha Factory Racing

Al termine della prima giornata di prove del GP del Qatar, Maverick Vinales aveva detto che avrebbe cambiato completamente la sua Yamaha per le qualifiche di sabato, ma a quanto pare la cosa non ha portato i benefici sperati.

Nella FP3 ha chiuso 20esimo, trovando un miglioramento importante nella FP4, conclusa al sesto posto. Nella Q1 è finalmente sceso sotto all'1'55", ma poi nella Q2 non è riuscito a fare meglio del 12esimo posto, pur trovando sensazioni migliori.

"Nella nostra parte del box non capiamo bene le cose, dobbiamo continuare a lavorare. Abbiamo fatto uno step a livello di passo e mi sono sentito più a mio agio nella FP4, quindi dobbiamo partire da quel riferimento. Per il giro secco però la moto non è a posto".

"Per il mio feeling ed il mio stile di guida, abbiamo sbagliato tutto nei test invernali: la messa a punto era stata completamente in un'altra direzione, quindi ora dobbiamo lavorare duro per cercare di fare la miglior gara possibile. Se posso guidare come nella FP4 e stare tranquillo, avrò sicuramente la possibilità di recuperare molto" ha spiegato.

Con questo ragionamento, Maverick ha dato la sensazione di pensare che la sua posizione reale non sia la 12esima che occupa in griglia. Quando gli è stato chiesto quale pensa che sia ha aggiunto: "Non lo so, davvero non lo so. Dovrò essere aggressivo all'inizio della gara e poi vedremo dove siamo".

Maverick poi ha spiegato che la moto è stata completamente "ribaltata", quindi tutti gli hanno domandato come mai lui e la Yamaha non siano arrivati prima a questa soluzione.

"E' un processo difficile da spiegare. La squadra sta dando il 100%, ma io non posso darlo perché la moto non me lo permette. E' per questo che sono a disagio. Dobbiamo fare in modo che la moto mi permetta di andare al limite".

Sulle modifiche apportate alla sua M1, ha aggiunto: "Non abbiamo cambiato il telaio, abbiamo reso la moto più rigida, con meno movimenti. Per me così è più facile da sollevare, ma dobbiamo continuare a lavorare e vedere come andrà in gara".

"L'importante è essere in grado di spremere la moto al limite. Non sono stato in grado di farlo come ha Zarco, ma non ci sono scusanti. Dobbiamo continuare a lavorare" ha detto Vinales, che era l'immagine vivente della desolazione.

Prossimo articolo MotoGP
Fotogallery: le Qualifiche della MotoGP del Gran Premio del Qatar

Articolo precedente

Fotogallery: le Qualifiche della MotoGP del Gran Premio del Qatar

Prossimo Articolo

Espargaro: "L'Aprilia deve migliorare con la gomma nuova"

Espargaro: "L'Aprilia deve migliorare con la gomma nuova"
Carica commenti