Rossi: "Passare in Yamaha fu da pazzi, ma che soddisfazione"

Valentino Rossi, intervistato da Alex Zanardi nel programma "Non Mollare Mai", ha cercato di ripercorrere la propria carriera e i momenti più importanti di essa.

Rossi: "Passare in Yamaha fu da pazzi, ma che soddisfazione"

Valentino Rossi ha avuto sinora una carriera lunga e ricca di successi. Il ragazzino che nel 1996 si affacciò per la prima volta nel Motomondiale naturalmente mai si sarebbe immaginato un giorno di diventare il simbolo di quel campionato che tanto aveva sognato sin da bambino.

Ospite del programma "Non Mollare Mai", condotto da Alex Zanardi, il #46 ha proprio raccontato quei momenti di grande incertezza: "Io sognavo di vincere, di diventare campione del mondo, poi sinceramente non sapevo nemmeno io cosa aspettarmi. Alla fine sono riuscito a fare più di ciò che avevo immaginato e sono contento".

Valentino ha poi continuato: "Nella prima parte di carriera ho vinto tantissimo e quello è stato davvero bellissimo. Negli anni più difficili però, quando ho cominciato ad avere più delusioni, ci sono state giornate in cui ho vinto e quei successi mi hanno dato più gusto di quelli ottenuti quando magari vincevo 10-11 gare l'anno".

Dello stesso autore, leggi anche:

La chiacchierata è poi scivolata anche sui singoli episodi, in particolare i due campioni hanno parlato di una chicane che è entrata nella storia di entrambi: il Cavatappi a Laguna Seca. Zanardi, infatti, nel 1996, durante una gara di IndyCar, operò un sorpasso ai danni di Bryan Herta all'ultimo giro in quella discesa mettendo le ruote sull'erba, proprio come ha fatto 12 anni dopo poi il rider di Tavullia.

Rossi, infatti, ha ammesso: "L'ho copiato da te 12 anni dopo, quindi diciamo che non mi sono inventato niente. Penso sia stato uno dei più belli della mia carriera. Tutti ricordano quel sorpasso, però in quella gara io e Casey ci siamo superati a vicenda moltissime volte".

Infine, l'intervista non poteva che scivolare anche su una delle decisioni più importanti nella carriera del "Dottore": il passaggio alla Yamaha. "Rivedendolo ora è stata una cosa da pazzi, però è stato bellissimo. In molti hanno sognato e si sono immedesimati in me con quel passaggio. Quella è stata la soddisfazione più grande della mia carriera. La Honda non ci credeva quando ha capito che sarei andato lì. Ho dimostrato a tutti che non vincevo grazie alla moto. Diciamo che volendo fare un parallelo con la F1 è come se oggi Hamilton decidesse di lasciare la Mercedes per passare alla McLaren".

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
1/15

Foto di: Yamaha Motor Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
2/15

Foto di: Yamaha Motor Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
3/15

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
4/15

Foto di: Yamaha Motor Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
5/15

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
6/15

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
7/15

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
8/15

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
9/15

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
10/15

Foto di: Yamaha Motor Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
11/15

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
12/15

Foto di: Yamaha Motor Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
13/15

Foto di: Yamaha Motor Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
14/15

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
15/15

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

condivisioni
commenti
Ducati: c'è l'accordo con Jorge Martin per il 2021 con Pramac
Articolo precedente

Ducati: c'è l'accordo con Jorge Martin per il 2021 con Pramac

Prossimo Articolo

Pol Espargaro lascerà KTM per la Honda Repsol nel 2021!

Pol Espargaro lascerà KTM per la Honda Repsol nel 2021!
Carica commenti
Le migliori gare del 2021: il grande saluto al "Dottore" a Valencia Prime

Le migliori gare del 2021: il grande saluto al "Dottore" a Valencia

La gara di Valencia resterà uno spartiacque nella storia della MotoGP, perché è stata quella dell'addio di Valentino Rossi dopo 26 anni di straordinaria carriera. Un weekend dall'alto contenuto emotivo che si è concluso con una grande festa per il "Dottore".

MotoGP
6 gen 2022
Le migliori gare del 2021: Quartararo vince a casa delle Ducati Prime

Le migliori gare del 2021: Quartararo vince a casa delle Ducati

Dovendo scegliere uno dei cinque successi del campione del mondo della MotoGP, il più pesante è stato probabilmente quello al Mugello, in casa dei nemici della Ducati e in un weekend segnato dalla tragica scomparsa di Jason Dupasquier.

MotoGP
4 gen 2022
Le migliori gare del 2021: finalmente la prima di Bagnaia ad Aragon Prime

Le migliori gare del 2021: finalmente la prima di Bagnaia ad Aragon

Pecco Bagnaia sembrava quasi colpito da una maledizione: continuava a sfiorare la prima vittoria in MotoGP, ma non riusciva mai a concretizzarla. Il Gran Premio di Aragon ha rappresentato un evidente punto di svolta per la stagione del pilota della Ducati. Lo sarà anche per la sua carriera?

MotoGP
1 gen 2022
Le migliori gare del 2021: il ritorno del "vero" Marquez in Germania Prime

Le migliori gare del 2021: il ritorno del "vero" Marquez in Germania

La gara del Sachsenring era vista come una sorta di prova del nove sulla possibilità di tornare a rivedere i lampi di classe del vero Marquez anche dopo l'infortunio e Marc non ha tradito le aspettative, centrando la sua 11° vittoria di fila sul saliscendi tedesco.

MotoGP
31 dic 2021
Pagelle MotoGP | Aprilia, il marchio più cresciuto nel 2021 Prime

Pagelle MotoGP | Aprilia, il marchio più cresciuto nel 2021

2021 positivo per Aprilia: la casa di Noale è tra i team che sono più cresciuti nel confronto anno-su-anno. Con Aleix Espargaro si è sempre dimostrata veloce e presenza fissa nella Top 10. L'arrivo di Vinales, soprattutto in chiave 2022, potrebbe rappresentare il definitivo salto di qualità

MotoGP
30 dic 2021
Pagelle MotoGP | KTM, un passo indietro da non ripetere Prime

Pagelle MotoGP | KTM, un passo indietro da non ripetere

KTM non riesce a ripetere il bel 2020. La casa austriaca ha vissuto una stagione iniziata non nel migliore dei modi e "aggiustata" in corso d'opera. Miguel Oliveira è il punto di riferimento del team, ma era lecito aspettarsi qualcosa in più. Capitolo a parte in Tech 3, invece...

MotoGP
23 dic 2021
MotoGP | E' arrivato il momento di guardare al futuro senza Rossi Prime

MotoGP | E' arrivato il momento di guardare al futuro senza Rossi

Il motociclismo ha perso il più grande showman della sua storia, con Valentino Rossi che ha concluso la sua strepitosa carriera a due ruote. Tra i suoi successori, che hanno avuto quasi tutti il "Dottore" come loro ispirazione, c'è chi può ancora tenere tutti incollati ai Gran Premi.

MotoGP
22 dic 2021
Come Quartararo è diventato il re della MotoGP sciogliendo i dubbi Prime

Come Quartararo è diventato il re della MotoGP sciogliendo i dubbi

Dopo la disastrosa fine di stagione 2020 con il team Petronas, sono caduti dei dubbi sul francese della Yamaha, ma Fabio Quartararo ha risposto in modo convincente nel 2021, conquistando un titolo MotoGP che ha messo in risalto sia la sua velocità devastante sia la forza mentale.

MotoGP
19 dic 2021