Valentino: "Marquez è il migliore... Ma guida anche la moto migliore!"

Rossi rende merito al pilota della Honda, indicato da lui come il migliore in questo momento storico, ma non può non nascondere che la RC213V stia giocando un ruolo fondamentale nelle sue vittorie.

Valentino: "Marquez è il migliore... Ma guida anche la moto migliore!"

Una buona rimonta non è bastata a Valentino Rossi, il quale si è dovuto accontentare del sesto posto finale al termine della prima gara europea del Mondiale 2019 di MotoGP, il GP di Spagna. Il pilota della Yamaha ha perso posizioni in classifica nel Mondiale, ma si trova ad appena 9 punti dal nuovo leader: Marc Marquez.

Il 9 volte iridato, al termine della gara di Jerez de la Frontera, ha parlato della sua situazione di classifica ma, in particolar modo, dello stato di forma attuale in cui imperversa Marquez. Il talento catalano ha vinto la seconda gara della stagione e lo ha fatto in modo veemente.

"La classifica del campionato è corta e sono molto contento di essere staccato solo di 9 punti. Se riusciamo a rimanere attaccati il più possibile è tutto più divertente, perché vieni a correre per un obiettivo importante", ha affermato Valentino al termine della gara. "Purtroppo l'altro lato della medaglia è che Marquez e la Honda quest'anno vanno fortissimo, quindi c'è probabilmente la combinazione tra la miglior moto ed il miglior pilota".

La preoccupazione del 40enne di Tavullia è quella di immaginare un Marquez veloce e competitivo su tutte le piste, dunque per tutta la stagione. A ben vedere, una preoccupazione più che giustificata e che di certo è viva anche negli altri avversari del 7 volte iridato di Cervera: "Dobbiamo cercare di fare il massimo per stargli vicino e provare a dargli un po' di fastidio, anche se ho paura che lui più o meno sarà veloce tutto il campionato".

Valentino continua a elogiare Marquez, definito senza paura come il migliore. La Honda RC213V è comunque la perfetta compagna di viaggio del catalano. Secondo Rossi è la moto più competitiva del lotto, almeno in questo primo frangente di Mondiale. Per sostenere questa tesi, ecco che ha preso in considerazione i risultati e la velocità mostrata di Cal Crutchlow.

"A Marquez non gli si può dire niente, sicuramente non gli si può dire che vince perché ha la Honda, perché senza di lui le altre sarebbero tutte in difficoltà. Però è anche una statistica che non dice tutta la verità, perché in Qatar Crutchlow è salito sul podio. Poi in Argentina andava fortissimo, ma ha fatto partenza anticipata, e ad Austin era terzo quando è caduto. In teoria, quindi, anche Cal poteva fare podio in tre gare. Secondo me la Honda va molto bene, però Marquez è quello che la guida meglio ed è senza dubbio il più veloce".

condivisioni
commenti
Lorenzo: "Sono deluso e preoccupato, ma è qui che si vedono i campioni"

Articolo precedente

Lorenzo: "Sono deluso e preoccupato, ma è qui che si vedono i campioni"

Prossimo Articolo

MotoGP, Test Jerez, Ore 12: Crutchlow porta la Honda in testa. Morbidelli 2°

MotoGP, Test Jerez, Ore 12: Crutchlow porta la Honda in testa. Morbidelli 2°
Carica commenti
Come Ducati è riuscita a essere la moto più versatile in MotoGP? Prime

Come Ducati è riuscita a essere la moto più versatile in MotoGP?

La rilevanza che Ducati dà ai suoi team satellite e l’impegno di Andrea Dovizioso nel migliorare la capacità delle ultime Desmosedici permettono al costruttore di Bologna di avere la moto più versatile della griglia, in grado di salire sul podio anche con cinque piloti diversi.

MotoGP
23 set 2021
Marini: quando è impossibile tener testa alla "Bestia" Prime

Marini: quando è impossibile tener testa alla "Bestia"

Luca Marini è il protagonista di questa puntata de Il Primo degli Ultimi. Il pilota del team Esponsorama è reduce da due gare ben al di sotto delle aspettative e delle possibilità, visto e considerato quanto sia riuscito a conquistare il suo compagno di team, Enea Bastianini

MotoGP
21 set 2021
Pagelle MotoGP: Bastianini è davvero una "Bestia" Prime

Pagelle MotoGP: Bastianini è davvero una "Bestia"

Il Gran Premio di San Marino di MotoGP ha regalato tanti promossi e tanti bocciati. Da un perfetto Bagniaia, un sorprendente Bastianini, fino ad arrivare alla delusione Dovizioso, ecco le pagelle stilate e commentate da Franco Nugnes e Matteo Nugnes.

MotoGP
20 set 2021
MotoGP, Lap Chart del GP di San Marino Prime

MotoGP, Lap Chart del GP di San Marino

A Misano, Bagnaia si ripete. Un successo arrivato dopo una gara impeccabile. Ripercorriamo, grazie alla nostra animazione grafica, tutte le emozioni del Gran Premio di San Marino.

MotoGP
20 set 2021
MotoGP: il sabato di Misano parla Ducati Prime

MotoGP: il sabato di Misano parla Ducati

Bagnaia precede Miller nella doppietta Ducati in quel di Misano. Alle spalle delle rosse di Borgo Panigale, abbiamo la Yamaha di Fabio Quartararo.

MotoGP
19 set 2021
Ducati: la vittoria di Aragon richiama il passato e guarda al futuro Prime

Ducati: la vittoria di Aragon richiama il passato e guarda al futuro

Duellando contro Marc Marquez nel Gran Premio di Aragon, Francesco Bagnaia ha avuto la meglio e si è assicurato una prima vittoria in MotoGP che inseguiva da tempo. Marquez lo ha paragonato ad una vecchia conoscenza della Ducati e ora Pecco potrebbe finalmente iniziare a lottare costantemente per il successo.

MotoGP
15 set 2021
Pagelle MotoGP: Bagnaia perfetto, Zarco sprofonda Prime

Pagelle MotoGP: Bagnaia perfetto, Zarco sprofonda

Il fine settimana spagnolo di Aragon ha regalato molto promossi e bocciati alla classe regina del Motomondiale. Bagnaia impeccabile, a differenza di altri che hanno deluso le aspettative. Ecco le pagelle stilate e commentate da Lorenza D'Adderio e Matteo Nugnes.

MotoGP
14 set 2021
MotoGP: Bagnaia, che duello ad Aragon con Marquez Prime

MotoGP: Bagnaia, che duello ad Aragon con Marquez

Andiamo a rivivere l'emozionante prima vittoria in MotoGP di Pecco Bagnaia ed il duello con Marquez degli ultimi giri in questa nostra animazione

MotoGP
14 set 2021