Valentino Rossi dichiarato "fit": domani torna sulla M1 ad Aragon!

Il "Dottore" ha superato anche lo scoglio della visita medica in circuito e quindi potrà scendere in pista nella prima sessione di prove libere prevista per domani mattina.

Ora è ufficiale a tutti gli effetti: domani Valentino Rossi tornerà in sella alla sua Yamaha M1 a soli 22 giorni dalla frattura di tibia e perone rimediata durante un allenamento con una moto da Enduro, nella prima sessione di prove libere del GP di Aragon.

In seguito ad un test in sella ad una Yamaha R1 stradale, andanto in scena a cavallo tra lunedì e martedì a Misano, ieri il "Dottore" si è sottoposto ad un primo check-up con il dottor Pascarella, ovvero quello che ha effettuato l'intervento chirurgico alla gamba destra, che ha evidenziato che il processo di recupero sta andando avanti correttamente.

Oggi rimaneva l'ultimo scoglio da superare, ovvero quello della visita di controllo al centro medico dell'autodromo, ma anche in questo caso il pesarese è stato dichiarato "fit" e quindi in grado di salire in sella alla Yamaha numero 46 nella FP1 di domani mattina.

Il 9 volte iridato ha già sottolineato che il vero e proprio banco di prova sarà quello: "Avrò la vera risposta solo dopo la FP1, perché guidare la M1 è una sfida più grande" aveva detto dopo aver annunciato la sua intenzione di partire per Alcaniz.

Bisogna ricordare che la Casa di Iwata ha convocato ad Aragon anche il pilota che era già stato designato come sostituto, ovvero Michael van der Mark, suo portacolori nel Mondiale Superbike. Nel caso in cui Valentino dovesse alzare bandiera bianca prima delle qualifiche, l'olandese gli potrebbe subentrare nel corso del weekend.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Evento GP d'Aragon
Circuito Motorland Aragon
Piloti Valentino Rossi
Team Yamaha Factory Racing
Articolo di tipo Ultime notizie