Valentino Rossi ancora in tribunale, stavolta per gli ex custodi della sua villa

La coppia moldava ha presentato al giudice del lavoro di Pesaro una richiesta di 114mila euro per cinque anni di straordinari non pagati e per un'indennità risarcitoria. L'udienza del giudice Maurizio Paganelli sarà venerdì 12 gennaio.

Pur avendo risolto la spinosa questione legata al Ranch, a quanto pare Valentino Rossi dovrà continuare ad avere a che fare con gli avvocati, ma questa volta l'oggetto della contesa è la sua villa di Tavullia.

Stando a quanto riferisce il Resto del Carlino, gli ex custodi, Victor Untu e Jigan Zinadaia, si sono infatti rivolti ad un legale per trascinare in tribunale il "Dottore".

La coppia ha lavorato per dieci anni presso la villa di strada dei Mandorli a Tavullia, fino a quando questa è stata di proprietà della Domus Mea, una società che aveva come legale rappresentante Graziano, il papà di Valentino.

Tuttavia, a Natale del 2016 la società è stata sciolta e i coniugi Untu sono stati licenziati. La villa invece è diventata di proprietà del nove volte iridato, in quanto unico socio della Domus Mea.

La richiesta presentata al giudice del lavoro di Pesaro è di sei mesi di indennità risarcitoria e di cinque anni di straordinari non pagati, comprensivi di 13esima e di TFR. Parliamo quindi di una cifra che ammonterebbe in tutto a 114mila euro.

"Ho chiesto al giudice di interrogare Valentino Rossi perché confermi di aver detto nel 2006, al signor Untu, di espletare tutto il lavoro necessario per il buon mantenimento e conservazione del complesso come se fosse casa sua. Chiediamo che il giudice condanni in solido i Rossi, padre e figlio, al pagamento di quanto spetta ai miei clienti, licenziati in maniera traumatica il 24 dicembre e il 27 dicembre del 2016" ha spiegato Mario Del Prete, avvocato della famiglia Untu.

Di contro, i legali di Valentino, Virgilio Quagliato e Giacomo Cancellieri, negano che il pesarese possa aver chiesto loro di fare così tanti straordinari, visto che molto spesso era via per lavoro, ma anche che i due custodi possano aver svolto i compiti di manutenzione del giardino e della piscina (cosa indicata nella loro richiesta) ed hanno depositato le fatture delle ditte che se ne occupavano.

In ogni caso, se ne saprà di più a breve, visto che l'udienza del giudice Maurizio Paganelli è fissata per venerdì 12 gennaio.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Piloti Valentino Rossi
Articolo di tipo Ultime notizie