Valentino: "Il bilanciamento della moto non è ancora buono"

Il "Dottore" deve migliorare la sua Yamaha soprattutto in frenata per fare un passo avanti ed essere più veloce. In tema gomme, sembra indirizzato verso la morbida al posteriore e potrebbe fare la stessa scelta anche all'anteriore.

Quella di oggi non è stata una giornata particolarmente brillante per Valentino Rossi. Il "Dottore" ha chiuso il venerdì di Motegi solamente in settima posizione e con un distacco di quasi quattro decimi sulla Yamaha gemella di Jorge Lorenzo, che comanda la classifica.

Il pilota italiano ha poi spiegato di non essere riuscito a trovare il set-up giusto per la sua M1 e di aver incontrato delle difficoltà particolarmente in frenata.

"Questa mattina ero abbastanza contento, è stata una buona sessione ed ero veloce. Nel pomeriggio abbiamo cercato di risolvere un paio di problemi, perché avevamo un po' di spinning e su questa pista le frenate sono sempre brusche. Ma è stata una sessione molto difficile, soprattutto perché ho provato la gomma dura e non ho trovato il feeling giusto" ha detto il pesarese.

"Alla fine ho montato anche la morbida, ma non sono stato abbastanza veloce perché il bilanciamento della moto non è ancora buono ed ho avuto problemi in frenata. Domani dobbiamo cambiare alcune cose perché dobbiamo fare un passo avanti e cercare di essere più veloci" ha aggiunto.

Per una volta, in ottica gara, sembra convinto però che la scelta migliore al posteriore sia la morbida. Resta da capire invece cosa scegliere all'anteriore: "Per quanto riguarda la posteriore, credo che la morbida sia la scelta migliore per tutti. Con l'anteriore invece con la Michelin è sempre una scelta più personale. Lorenzo è andato con la morbida e mi sembra che se la sia cavata bene ed è quella che ho usato anche io quando ho fatto il tempo, quindi si potrebbe utilizzare il gara".

Riguardo alle difficoltà incontrate in staccata invece ha aggiunto: "La frenata è molto importante su questo circuito e serve molta forza per fermare la moto. Per questo è necessario trovare un buon equilibrio. Abbiamo fatto alcune prove, ma per il momento non ci siamo riusciti. Senza dubbio in frenata le Michelin sono diverse dalle Bridgestone e questa è la pista su cui si nota di più. Non a livello di velocità, perché i tempi sono stati buoni, ma perché bisogna lavorare di più sulla moto".

Non bisogna dimenticare poi che Valentino è arrivato in Giappone nel bel mezzo di un attacco influenzale: "Non sono ancora al massimo, quando mi sforzo sento che mi manca ancora un po' di forza. Però è solo venerdì, quindi possiamo sperare che domani e domenica vada meglio".

Informazioni aggiuntive di Oriol Puigdemont

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Evento GP del Giappone
Sub-evento Venerdì, prove libere
Circuito Twin Ring Motegi
Piloti Valentino Rossi
Team Yamaha Factory Racing
Articolo di tipo Intervista