Valentino: "Con la Honda Lorenzo sarà un avversario difficile per tutti"

condivisioni
commenti
Valentino:
Germán Garcia Casanova
Di: Germán Garcia Casanova
10 giu 2018, 09:33

Valentino Rossi, che aveva benedetto il passaggio di Jorge Lorenzo ad un team satellite Yamaha nella prossima stagione, ha riconosciuto di essere rimasto sorpreso dalla sua firma con la Honda.

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing, Jorge Lorenzo, Ducati Team, Italian MotoGP 2018
Il vincitore della gara Jorge Lorenzo, Ducati Team, Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Podio: il vincitore della gara Jorge Lorenzo, Ducati Team, il secondo classificato Andrea Dovizioso, Ducati Team, il terzo classificato Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Jorge Lorenzo, Ducati Team
Jorge Lorenzo, Ducati Team
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Il terzo classificato Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Domenica scorsa al Mugello, dopo la vittoria dello spagnolo ed il terzo posto dell'italiano, i due si sono ritrovati dopo tanto tempo insieme in una conferenza stampa post-podio.

Rossi si è congratulato con Lorenzo e i due si sono stretti la mano. Il pilota della Yamaha ha dato una pacca sulla spalla a quello della Ducati, dando vita ad una sorta di tregua alle inconciliabili differenze che avevano segnato il loro rapporto recentemente.

All'inizio del weekend, giovedì, il "Dottore" aveva dato il suo benestare ad un possibile ritorno di Jorge in Yamaha con un team satellite, visto che questa pareva l'ipotesi più probabile.

Quando gli era stato chiesto se avesse dei problemi in tal senso, Valentino ha detto ridendo: "Dopo aver provato a bloccare Zarco, ora posso provare a fare la stessa cosa con Lorenzo".

Poi, parlando più seriamente, ha aggiunto: "Se Lorenzo dovesse tornare in Yamaha, sarebbe molto difficile da battere, ma la situazione sarebbe simile a quest'anno con Zarco, perché anche lui è molto veloce. Penso che sarebbe molto positivo per tutti vedere come guida la Yamaha uno con il suo stile".

Sorpreso dalla firma con la Honda

Ma mentre tutti speculavano su questo possibile ritorno in Yamaha, in realtà Jorge stava pianificando un percorso molto diverso, ovvero il suo approdo in Honda. Una notizia che ha sorpreso molto anche Valentino.

Il pilota della Yamaha ha partecipato venerdì ad un evento della Dainese e lì gli è stata chiesta la sua opinione sulla firma di Lorenzo con la HRC per il 2019 ed il 2020.

"Sì, mi ha sorpreso. Sono stati bravi a non farlo sapere a nessuno. Sarà un avversario difficile per tutti" ha detto il pilota di Tavullia.

Due anni fa, quando Lorenzo era indeciso se continuare con la Yamaha o approdare alla Ducati, Rossi aveva detto che il maiorchino avrebbe avuto le palle se fosse passato alla Casa di Borgo Panigale. Questa volta quando gli è stato chiesto se secondo lui ha avuto coraggio ad andare ad affrontare Marc Marquez alla Honda, ha detto. "Coraggio? Non lo so".

Infine ha parlato ancora della gara di domenica scorsa al Mugello, nella quale ha chiuso terzo, alle spalle delle due Ducati.

"Dovizioso è sempre forte. Lorenzo stava crescendo, ma domenica ha fatto davvero una gara fantastica

Prossimo Articolo
Ufficiale: Andrea Iannone ha detto sì all'Aprilia per le prossime due stagioni

Articolo precedente

Ufficiale: Andrea Iannone ha detto sì all'Aprilia per le prossime due stagioni

Prossimo Articolo

Ufficiale: la Suzuki guarda al futuro con Joan Mir per le prossime due stagioni

Ufficiale: la Suzuki guarda al futuro con Joan Mir per le prossime due stagioni
Carica commenti