Valentino: "Bisogna vedere se sarei veloce sulla Ducati: è una moto top, ma particolare da guidare"

Alla vigilia del weekend di Phillip Island, il "Dottore" ha fatto un bel raffronto tra la sua Yamaha e la Ducati, visto che ha ancora la possibilità di giocarsi il secondo posto nel Mondiale con Andrea Dovizioso, che lo precede solo di 9 punti.

Valentino: "Bisogna vedere se sarei veloce sulla Ducati: è una moto top, ma particolare da guidare"
Carica lettore audio

Sembra un paradosso, ma nonostante una stagione disastrosa sul fronte tecnico da parte della Yamaha, Valentino Rossi è arrivato in Australia con in mano la concreta possibilità di lottare ancora per il secondo posto nel Mondiale MotoGP.

La Ducati è stata decisamente più competitiva nel corso di questa stagione, ma Andrea Dovizioso ha commesso tanti errori e quindi a tre gare dal termine della stagione si presenta a Phillip Island con appena 9 punti di margine sul "Dottore". Considerando che negli ultimi anni il tracciato australiano è stato particolarmente indigesto alle Rosse, per il pesarese sembra un'occasione ghiotta per provare a rubare ancora qualche punto al forlivese.

"Sono a 9 punti, quindi una possibilità ce l'ho, però devo cercare di battere Dovizioso qui, perché sulla carta è una pista un po' più a favore. La grande differenza del 2018 è che la Ducati l'anno scorso era molto competitiva su alcune piste, ma sulle altre soffriva. Nel 2018 invece non ha sofferto da nessuna parte, quindi bisogna vedere se qui in realtà andranno forte o meno. Il problema della Ducati quest'anno è Dovizioso e Lorenzo hanno fatto spesso degli zero ed è per questo che io sono vicino. Altrimenti come velocità sono andati più forte" ha detto Valentino.

Quando poi gli è stato chiesto se ci crede, ha aggiunto: "Mi piacerebbe fare una bella gara e lottare per il podio, quello è l'importante. In campionato bisogna cercare di fare il massimo, il meglio possibile".

Riguardo alle difficoltà incontrate dalla Ducati sul tracciato australiano lo scorso anno invece ha detto: "Anche Lorenzo l'anno scorso è andato piano, quindi penso che sia più una questione di moto che di Dovizioso. Stoner, ad esempio, è sempre andato forte, però è vero che ormai parliamo di tanti anni fa".

Dopo il GP del Giappone, Dovizioso aveva detto che la differenza con Valentino è così piccola perché avendo sempre la possibilità di lottare per la vittoria si è preso dei rischi ed ha sbagliato, mentre Rossi in alcune occasioni ha tirato i remi in barca visto che il potenziale della M1 era limitato. Un concetto che in un certo senso il 9 volte iridato sembra condividere.

"E' importante durante la stagione riuscire a settarti in base agli obiettivi. Se puoi vincere o lottare per la vittoria, è anche giusto che tu provi a prenderti dei rischi. Ma se vedi che più di tanto non si può fare, devi cercare di puntare su altre cose. Poi mi sembra anche che la Ducati sia un po' più al limite con il davanti e che quando spingono i piloti possono anche sbagliare. La Yamaha magari è un po' meno performante, ma è un po' meglio per arrivare in fondo".

La domanda da un milione di dollari quindi è come si sarebbe comportato lui in sella alla Ducati di quest'anno: "Intanto bisogna vedere se sarei veloce o meno, perché la Ducati è una moto molto veloce, ma va guidata in un certo modo. Non ne ho idea di che tattica avrei usato. Secondo me comunque al momento è la moto top insieme alla Honda, ma è sempre una moto molto particolare da guidare".

Durante la conferenza, c'è stato anche un accenno a Marc Marquez, quando gli è stato chiesto se secondo lui dopo sette titoli iridati ha bisogno di cambiare moto per fare un ultimo salto di qualità.

"E' qualcosa di molto personale. Lui non deve per forza cambiare moto. Ci deve pensare, ma se si trova bene con la Honda, può anche fare tutta la carriera con la Honda. E' una scelta personale, di motivazioni, ma penso che ognuno abbia la sua strada".

Informazioni aggiuntive di Oriol Puigdemont

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
1/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
2/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
3/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
4/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
5/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
6/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
7/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
8/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
9/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
10/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
11/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
12/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
13/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
14/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
15/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
16/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
17/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
18/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
19/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
20/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

condivisioni
commenti
Michelin, Taramasso: "A Phillip Island sarebbe impossibile fare delle gomme simmetriche performanti"
Articolo precedente

Michelin, Taramasso: "A Phillip Island sarebbe impossibile fare delle gomme simmetriche performanti"

Prossimo Articolo

Dovizioso: "Quest'anno siamo stati davvero competitivi solo da Brno. E così non si vincono i Mondiali"

Dovizioso: "Quest'anno siamo stati davvero competitivi solo da Brno. E così non si vincono i Mondiali"
Carica commenti
Video | Ceccarelli: “Marquez sarà in forma in un paio di mesi” Prime

Video | Ceccarelli: “Marquez sarà in forma in un paio di mesi”

In compagnia di Franco Nugnes e del Dottor Riccardo Ceccarelli, andiamo a fare il punto della situazione sulla stagione motoristica 2022 che si appresta a cominciare. Ad essere al centro del mirino è Marc Marquez: lo spagnolo dovrebbe essere sulla via della risoluzione delle sue problematiche legate alla vista, mentre per le condizioni fisiche generali in circa due mesi di duro allenamento dovrebbe tornare al top della forma

MotoGP
19 gen 2022
Le migliori gare del 2021: il grande saluto al "Dottore" a Valencia Prime

Le migliori gare del 2021: il grande saluto al "Dottore" a Valencia

La gara di Valencia resterà uno spartiacque nella storia della MotoGP, perché è stata quella dell'addio di Valentino Rossi dopo 26 anni di straordinaria carriera. Un weekend dall'alto contenuto emotivo che si è concluso con una grande festa per il "Dottore".

MotoGP
6 gen 2022
Le migliori gare del 2021: Quartararo vince a casa delle Ducati Prime

Le migliori gare del 2021: Quartararo vince a casa delle Ducati

Dovendo scegliere uno dei cinque successi del campione del mondo della MotoGP, il più pesante è stato probabilmente quello al Mugello, in casa dei nemici della Ducati e in un weekend segnato dalla tragica scomparsa di Jason Dupasquier.

MotoGP
4 gen 2022
Le migliori gare del 2021: finalmente la prima di Bagnaia ad Aragon Prime

Le migliori gare del 2021: finalmente la prima di Bagnaia ad Aragon

Pecco Bagnaia sembrava quasi colpito da una maledizione: continuava a sfiorare la prima vittoria in MotoGP, ma non riusciva mai a concretizzarla. Il Gran Premio di Aragon ha rappresentato un evidente punto di svolta per la stagione del pilota della Ducati. Lo sarà anche per la sua carriera?

MotoGP
1 gen 2022
Le migliori gare del 2021: il ritorno del "vero" Marquez in Germania Prime

Le migliori gare del 2021: il ritorno del "vero" Marquez in Germania

La gara del Sachsenring era vista come una sorta di prova del nove sulla possibilità di tornare a rivedere i lampi di classe del vero Marquez anche dopo l'infortunio e Marc non ha tradito le aspettative, centrando la sua 11° vittoria di fila sul saliscendi tedesco.

MotoGP
31 dic 2021
Pagelle MotoGP | Aprilia, il marchio più cresciuto nel 2021 Prime

Pagelle MotoGP | Aprilia, il marchio più cresciuto nel 2021

2021 positivo per Aprilia: la casa di Noale è tra i team che sono più cresciuti nel confronto anno-su-anno. Con Aleix Espargaro si è sempre dimostrata veloce e presenza fissa nella Top 10. L'arrivo di Vinales, soprattutto in chiave 2022, potrebbe rappresentare il definitivo salto di qualità

MotoGP
30 dic 2021
Pagelle MotoGP | KTM, un passo indietro da non ripetere Prime

Pagelle MotoGP | KTM, un passo indietro da non ripetere

KTM non riesce a ripetere il bel 2020. La casa austriaca ha vissuto una stagione iniziata non nel migliore dei modi e "aggiustata" in corso d'opera. Miguel Oliveira è il punto di riferimento del team, ma era lecito aspettarsi qualcosa in più. Capitolo a parte in Tech 3, invece...

MotoGP
23 dic 2021
MotoGP | E' arrivato il momento di guardare al futuro senza Rossi Prime

MotoGP | E' arrivato il momento di guardare al futuro senza Rossi

Il motociclismo ha perso il più grande showman della sua storia, con Valentino Rossi che ha concluso la sua strepitosa carriera a due ruote. Tra i suoi successori, che hanno avuto quasi tutti il "Dottore" come loro ispirazione, c'è chi può ancora tenere tutti incollati ai Gran Premi.

MotoGP
22 dic 2021