Valentino apre all'idea di continuare in MotoGP dopo il 2018

condivisioni
commenti
Valentino apre all'idea di continuare in MotoGP dopo il 2018
Matteo Nugnes
Di: Matteo Nugnes
25 set 2016, 15:13

Ieri era stato Silvano Galbusera a lanciare questa ipotesi, spiegando di vederlo ancora molto competitivo e motivato. Il "Dottore" sembra d'accordo con lui e aggiunge: "Dovrò pensarci bene, ma dipenderà molto dai risultati".

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Il futuro di Valentino Rossi è già deciso fino alla stagione 2018 compresa, ma c'è già chi comincia a pensare anche oltre. A farlo è stato il suo capomeccanico Silvano Galbusera, che ha sottolineato quanto sia ancora competitivo e motivato il pesarese, aggiungendo quindi sarebbe quasi un peccato dire basta tra due anni.

Sull'argomento è stato chiesto di intervenire anche al diretto interessato subito dopo la conferenza stampa di Aragon e dal "Dottore" è arrivata una bella apertura in questo senso: "Sono assolutamente d'accordo con lui. Io sono già in paranoia pensando che alla fine del 2018 mi tocca a smettere".

Chiaramente c'è ancora da finire il 2016 e poi altri due anni. Se però i risultati continueranno ad essere questi, l'idea potrebbe anche stuzzicarlo: "Mi piace molto avere un progetto a lungo termine, quest'anno, l'anno prossimo e quello ancora dopo. Poi nel 2018 dovrò pensarci bene e decidere cosa fare. Dipenderà molto dai risultati".

Come Francesco Totti in Serie A, potrebbe quindi porsi l'obiettivo di continuare a fare la differenza dopo aver tagliato il traguardo dei 40 anni: "E' un po' imbarazzante pensare di continuare a correre anche dopo i 40 anni, ma ci dovrò pensare".

Prossimo articolo MotoGP
Marquez di un altro pianeta. Pole spaventosa ad Aragon. Rossi 6°

Articolo precedente

Marquez di un altro pianeta. Pole spaventosa ad Aragon. Rossi 6°

Prossimo Articolo

Petrucci si scusa per il contatto, ma Redding è davvero furioso

Petrucci si scusa per il contatto, ma Redding è davvero furioso
Carica commenti