Valentino: "Amo Assen, ma quest'anno non significa nulla"

Il "Dottore" spiega che i cambiamenti regolamentari hanno portato grande incertezza e variabilità tra una gara e l'altra. L'unica cosa a cui pensa il pilota della Yamaha è iniziare forte da venerdì per farsi trovare pronto domenica.

Dopo la grande vittoria di Barcellona, Valentino Rossi è pronto a lanciarsi nel weekend del GP d'Olanda. E proprio come Montmelò, anche Assen è una delle piste preferite del "Dottore", che in Catalogna si è rilanciato nella corsa al titolo, riportandosi a sole 22 lunghezze dalla vetta.

Lo scorso anno sul tracciato olandese ci fu la discussa vittoria con il contatto all'ultima chicane con Marc Marquez, ma ora i due sembrano aver finalmente seppellito l'ascia di guerra dopo la stretta di mano arrivata in Spagna al termine di un bel duello.

Il pilota della Yamaha, infatti, non accenna a ricordare quanto accaduto nel 2015, ma pensa che non si possano fare previsioni basandosi sul fatto che Assen gli piace molto.

"Ho usato questa breve pausa per riposare un po' ed ora sono pronto per la prossima gara. Io amo Assen, è una delle mie piste preferite, ma questo non significa nulla perché ogni gara quest'anno è molto aperta e molto incerta" ha detto il pesarese.

L'obiettivo quindi è provare a partire forte fin da venerdì: "Dobbiamo solo rimanere concentrati, provare a lavorare nel miglior modo possibile e vedere cosa succede. A Barcellona abbiamo fatto una buona gara e anche il test è andato bene. Ora ho tanta voglia di tornare in pista per la prossima gara con la mia squadra".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Evento GP d'Olanda
Circuito Assen
Piloti Valentino Rossi
Team Yamaha Factory Racing
Articolo di tipo Preview