MotoGP
13 set
-
15 set
Evento concluso
20 set
-
22 set
Evento concluso
04 ott
-
06 ott
Evento concluso
18 ott
-
20 ott
Evento concluso
25 ott
-
27 ott
Prossimo evento tra
1 giorno
G
GP della Malesia
01 nov
-
03 nov
Prossimo evento tra
8 giorni
G
GP di Valencia
15 nov
-
17 nov
Prossimo evento tra
22 giorni

Valentino ammette: "Il ritiro è una cosa che mi spaventa"

condivisioni
commenti
Valentino ammette: "Il ritiro è una cosa che mi spaventa"
Di:
20 nov 2017, 14:42

In un'intervista concessa a "SpeedWeek" ha confessato di temere il momento in cui appenderà il casco al chiodo: "Sarà difficile trovare qualcos'altro perché la MotoGP è tutta la mia vita" ha raccontato.

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi ha ancora una voglia enorme di continuare a correre. Ma a quasi 39 anni sa che il momento di appendere il casco al chiodo si avvicina in maniera inesorabile per lui. Per la prima volta, però, in un'intervista concessa a SpeedWeek, ha ammesso che l'idea del ritiro lo spaventa.

"Ho paura di smettere, è una cosa che mi spaventa. Quel giorno sarà difficile trovare qualcos'altro perché la MotoGP è tutta la mia vita. Dirigere la mia Academy sarà bello ma non è la stessa cosa" ha detto il "Dottore".

Inevitabilmente, il 9 volte iridato ha già iniziato a pensare a cosa potrebbe fare una volta che abbandonerà i panni del pilota, anche se spera che quella parentesi della possa iniziare il più tardi possibile.

"In futuro sarà interessante provare ad allestire un team in MotoGP ma è un mondo completamente diverso, ci sarà bisogno anche di un costruttore. Per adesso ci limitiamo alle altre due classi, ad aiutare i giovani".

Riguardo alla stagione che si appena conclusa, nella quale ha chiuso quinto, venendo superato all'ultima gara da Dani Pedrosa, ha lanciato un messaggio chiaro alla Yamaha: "Paradossalmente, cercando di risolvere i problemi del 2016, ne abbiamo creato di nuovi".

Nonostante tutto, la speranza di tornare ad essere protagonista nel 2018 continua ad esserci tutta: "Il primo obiettivo resta sempre il titolo, il secondo vincere le gare e il terzo arrivare al traguardo".

Prossimo Articolo
Nuova carena Yamaha, Dovizioso duro: "Rende il bando delle ali una farsa"

Articolo precedente

Nuova carena Yamaha, Dovizioso duro: "Rende il bando delle ali una farsa"

Prossimo Articolo

Marc Marquez va verso un rinnovo anticipato con la Honda

Marc Marquez va verso un rinnovo anticipato con la Honda
Carica commenti