Valentino: "Abbiamo fatto un bel passo avanti in accelerazione"

Il "Dottore" ha trovato subito un buon feeling con la sua Yamaha ad Austin e poi c'è stato questo step importante, anche se al momento la sensazione è che Marquez sia il grande favorito per la gara di domenica.

Sulla carta Austin doveva essere una pista ostica per la Yamaha e invece Valentino Rossi e Maverick Vinales sono stati saldamente nelle posizioni di vertice per tutta la prima giornata di prove. Il "Dottore" ha concluso questo venerdì al quarto posto, subito alle spalle del compagno di box, e il bilancio odierno è stato molto positivo per lui.

"E' stata una giornata positiva e sono contento, perché sono riuscito ad essere piuttosto veloce sia questa mattina che oggi pomeriggio. In mattinata ero secondo, ma ho anche provato la gomma morbida, mentre gli altri non l'avevano fatto tutti. Oggi pomeriggio poi l'hanno messa tutti e comunque sono quarto" ha detto il pesarese.

Tra le altre cose, la M1 sembra aver fatto il tanto invocato piccolo step che serviva a livello di accelerazione: "Le sensazioni sono positive e mi trovo bene con la moto, riesco a guidare bene. Soprattutto abbiamo fatto un bel passo avanti in accelerazione, perché in Argentina avevamo seguito una strada che non andava bene e la moto era molto lenta, invece qua riusciamo ad uscire dalle curve un po' più forte e questo è molto importante".

In ottica gara sarà fondamentale scegliere le gomme giuste, ma non sarà facile, visto che domani il rischio di pioggia è concreto, quindi non ci sarà modo di valutarle troppo: "Il grande dubbio adesso sono le gomme, perché sia davanti che dietro ci possono essere due possibilità per la gara. Sarebbe importante avere del tempo per provarle, ma le previsioni per domani danno brutto. Se non riusciremo a provarle, speriamo di fare la scelta giusta".

Il grande favorito sembra essere Marc Marquez, che oggi si è anche un po' nascosto: "Marquez non ha fatto il 'time attack' vero e proprio, come lo han fatto quasi tutti gli altri. Il più competitivo è Marquez e credo che sia anche per questo che non abbia fatto vedere tutto il suo potenziale. Però è solo venerdì, quindi noi ci proviamo".

Infine, anche lui ha fatto notare che le condizioni della pista non sono esattamente quelle che avrebbero sperato tutti dopo i lavori delle scorse settimane: "La pista è in condizioni abbastanza preoccupanti. Intanto stamattina era sporchissima e c'era poco grip e la situazione buche è molto negativa. Sembra un po' di essere a Laguna Seca. Avevamo chiesto di trovare una soluzione, hanno fatto qualcosa, ma non è che abbia funzionato tanto, perché ci sono delle buche davvero grosse. Speriamo di poter fare qualcosa per il futuro".

Informazioni aggiuntive di Oriol Puigdemont

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Evento GP Americhe
Sub-evento Venerdì, prove libere
Circuito Circuito delle Americhe
Piloti Valentino Rossi
Team Yamaha Factory Racing
Articolo di tipo Intervista