Ufficiale: biennale alla KTM per Bradley Smith

La Casa austriaca ha ufficializzato di aver messo sotto contratto il pilota britannico tramite il suo account di Twitter. Bel colpo per Bradley, che si guadagna un posto da pilota ufficiale sulla griglia della MotoGP.

Alla vigilia del weekend del GP del Qatar Bradley Smith aveva detto che molto probabilmente questa sarebbe stata la sua ultima stagione con il Team Tech 3. Ora è diventata chiaro il motivo della fretta del pilota britannico a dare questa notizia.

Pochi minuti fa, tramite il suo canale ufficiale di Twitter, la KTM ha infatti annunciato di aver messo sotto contratto Smith per le prossime due stagioni del Mondiale MotoGP. Un bel colpo per Bradley, lo scorso anno miglior pilota satellite in pista, che si è guadagnato un posto da pilota ufficiale dopo tre stagioni di apprendistato.

"Il nostro progetto MotoGP prosegue esattamente secondo i piani. Sia gli ingegneri in fabbrica che il test team in pista stanno lavoranto a pieno regime, grazie anche al supporto dei collaudatori. La firma di Bradley Smith è il prossimo passo del nostro lungo viaggio verso la MotoGP" ha detto Pit Beirer, direttore motorsport della KTM.

"A soli 25 anni Bradley sta già affrontando la sua quarta stagione nella classe regina. Lo scorso anno è stato capace di piazzarsi secondo a Misano e di chiudere sesto nel Mondiale. Era chiaramente il miglior pilota tra quelli disponibili nelle squadre satellite" ha aggiunto.

A Smith toccherà quindi il compito di portare in gara la nuovisisma RC16, moto che ha mosso i suoi primi passi lo scorso ottobre al Red Bull Ring con Alex Hoffman ed il cui sviluppo è stato poi portato avanti a Valencia con collaudatori del calibro di Randy De Puniet e Mika Kallio.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Evento GP del Qatar
Circuito Losail International Circuit
Piloti Bradley Smith
Team Red Bull KTM Factory Racing
Articolo di tipo Ultime notizie