MotoGP: le 10 gare più controverse

Le controversie sono comuni in ogni sport e la MotoGP non fa eccezione. Ecco le 10 gare più controverse dalla nascita della classe MotoGP nel 2002.

MotoGP: le 10 gare più controverse

GP del Qatar 2004

GP del Qatar 2004
1/10

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

C'è stato un dramma prima dell'inizio della gara inaugurale della MotoGP in Qatar, quando Valentino Rossi e Max Biaggi sono stati mandati in fondo alla griglia di partenza dopo che le rispettive squadre sono state sorprese a pulire i loro rispettivi slot in griglia la notte precedente. La penalità è arrivata come una grave battuta d'arresto per Rossi, che alla fine è caduto, permettendo al vincitore della gara Sete Gibernau di prendere quella che si sarebbe rivelata la sua ultima vittoria, con un infuriato Rossi che ha giurato che Gibernau non avrebbe mai più vinto in MotoGP dopo quel giorno.

GP di Spagna 2005

GP di Spagna 2005
2/10

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Il GP di Spagna del 2005 è stato probabilmente la battaglia più controversa tra gli arcirivali Rossi e Gibernau. Lo spagnolo aveva iniziato l'ultimo giro della gara in testa, ma i due si sono scontrati dopo che Rossi ha tentato un affondo alla curva finale. Mentre il pilota della Yamaha è andato a prendere la vittoria, Gibernau è stato spinto nella ghiaia e ha ripreso la pista in seconda posizione.

GP del Portogallo 2006

GP del Portogallo 2006
3/10

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Nel penultimo round della stagione 2006 della MotoGP ad Estoril, Nicky Hayden è stato buttato fuori in modo spettacolare dal suo compagno di squadra Honda Dani Pedrosa al quinto dei 28 giri in programma. L'incidente è costato ad Hayden la leadership del campionato e il pilota americano ha avuto la fortuna di tornare davanti e di conquistare il suo primo ed unico titolo nella gara successiva a Valencia.

GP degli Stati Uniti 2008

GP degli Stati Uniti 2008
4/10

Foto di: Bridgestone Corporation

Casey Stoner è arrivato negli Stati Uniti dopo di tre vittorie di fila, e il suo ritmo nelle prove gli aveva suggerito di prolungare ulteriormente la striscia vincente. Rossi è riuscito però a fare un controverso sorpasso ai suoi danni al Cavatappi, andando oltre il cordolo per completare la manovra. Alla fine Stoner si è ritirato dalla gara, ma quel sorpasso è servito a creare una tensione duratura tra i due.

GP di Spagna 2003

GP di Spagna 2003
5/10

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Marc Marquez ha mostrato i primi segni della sua spietatezza nell'ultimo giro del GP di Spagna 2013, lottando con Jorge Lorenzo per il secondo posto. In frenata per l'ultima curva, Marquez ha lanciato la sua Honda all'interno della Yamaha di Lorenzo, sconvolgendo il pilota spagnolo e costringendolo ad uscire di pista. Lo stesso Marquez è riuscito a sfuggire indenne all'incidente, arrivando secondo alle spalle del compagno di squadra Pedrosa.

GP d'Argentina 2015

GP d'Argentina 2015
6/10

Foto di: Repsol Media

La faida Rossi-Marquez è iniziata probabilmente in Argentina nel 2015, quando Marquez ha fatto un inutile tentativo di rimontare Rossi nelle fasi finali della gara, per poi agganciare il posteriore della Yamaha e cadere. Marquez ha tentato di tornare in gara, ma il danno alla sua Honda era troppo grave per continuare, quindi Rossi si è potuto involare verso la vittoria.

GP d'Olanda 2015

GP d'Olanda 2015
7/10

Foto di: Repsol Media

Il GP d'Olanda del 2015 è stato caratterizzato da un altro scontro titanico tra Rossi e Marquez, deciso nel corso dell'ultimo giro. Marquez ha tentato di passare Rossi alla chicane finale, ma i due si sono scontrati, costringendo Rossi ad uscire di pista. Ma il pilota italiano è riuscito a tagliare dritto sulla ghiaia e a ricongiungersi al circuito per ottenere una controversa vittoria.

GP della Malesia 2015

GP della Malesia 2015
8/10

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Rossi è stato accusato di aver deliberatamente buttato giù Marquez durante il GP della Malesia del 2015 e di aver causato l'ormai famoso "scontro di Sepang" che ha lasciato a terra Marc. I Commissari Sportivi hanno ritenuto l'italiano responsabile dell'incidente e gli hanno inflitto tre punti di penalità, che lo hanno obbligato a prendere il via dal fondo della griglia nella gara in cui si assegnava il titolo a Valencia. Una decisione che si è rivelata cruciale per la sconfitta in campionato di Rossi a favore di Jorge Lorenzo.

GP di Valencia 2015

GP di Valencia 2015
9/10

Foto di: Repsol Media

L'atto finale del campionato 2015 non ha visto grandi cadute tra i piloti di testa, ma dopo la gara Rossi ha accusato Marquez di aver agito per favorire la vittoria di Lorenzo. Rossi ritiene che Marquez non abbia superato Lorenzo nemmeno quando ne aveva il ritmo, assicurando così che il pilota Yamaha finisse tra i primi due, il risultato di cui aveva bisogno per conquistare il suo terzo titolo.

GP d'Argentina 2018

GP d'Argentina 2018
10/10

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Dopo essere incappato in un ride through per essere rimasto fermo sulla griglia di partenza, Marquez si è fatto rapidamente strada nel gruppo, quando alla curva 13 ha fatto un attacco troppo aggressivo su Rossi, facendo cadere Valentino. L'incidente ha riaperto vecchie ferite tra i due, e Rossi si è poi scatenato contro Marquez, accusando il suo rivale spagnolo di "distruggere lo sport".
condivisioni
commenti
MotoGP virtuale: a Silverstone c’è anche Jorge Lorenzo

Articolo precedente

MotoGP virtuale: a Silverstone c’è anche Jorge Lorenzo

Prossimo Articolo

MotoGP: nuovo criterio FIM per mantenere lo status di Mondiale

MotoGP: nuovo criterio FIM per mantenere lo status di Mondiale
Carica commenti
Quartararo fa il Marquez della Yamaha Prime

Quartararo fa il Marquez della Yamaha

Fabio Quartararo è l'unica nota positiva in casa Yamaha. Il francese è il vero dominatore di questa prima metà della stagione 2021 di MotoGP, con cinque pole e quattro vittorie che lo lanciano verso la conquista del titolo iridato. Gli altri tre piloti della casa giapponese, però, sono ben lontani dalla sufficienza...

MotoGP
25 lug 2021
Ducati: scommessa vinta... per ora Prime

Ducati: scommessa vinta... per ora

La Ducati è una piacevole conferma per questa prima metà della stagione 2021 di MotoGP. Seconda in campionato con Zarco e terza con Bagnaia, la casa di Borgo Panigale conferma la bontà della strategia di puntare sul legno verde, dando fiducia alla linea giovane dei suoi piloti che, al momento, sta performando ottimamente.

MotoGP
23 lug 2021
Pagelle MotoGP, KTM: dalle stalle alle... stelle Prime

Pagelle MotoGP, KTM: dalle stalle alle... stelle

La prima metà della stagione per KMT è a due facce: sino all'introduzione del nuovo telaio, le moto austriache hanno faticato apertamente dopo aver chiuso alla grande il mondiale 2020. Da quando è stata introdotta questa novità, però, Oliveira in primis è tornato ad essere una spina nel fianco per chi punta alle posizioni del podio. Bene anche Binder, mentre Petrucci e Lecuona...

MotoGP
16 lug 2021
Aprilia, manca il podio per eccellere Prime

Aprilia, manca il podio per eccellere

Andiamo a dare i voti alla prima parte della stagione 2021 di Aprilia. La casa di Noale sta cogliendo risultati ottimi nei primi GP sin qui disputati: veloce e costante, è una spina nel fianco per i "grandi", ma al momento le manca il podio per eccellere e consacrarsi

MotoGP
13 lug 2021
Pagelle MotoGP: Suzuki rimandata a settembre Prime

Pagelle MotoGP: Suzuki rimandata a settembre

Diamo i voti a Suzuki: il costruttore nipponico sembra aver perso i suoi punti forti che hanno consentito di chiudere un 2020 in maniera trionfale. In questa prima parte del 2021, le GSXRR di Rins e Mir non hanno brillato in maniera monumentale. Solo il campione del mondo si salva, ma per essere all'altezza di quanto si è raggiunto lo scorso anno, occorre una seconda metà di stagione da incorniciare

MotoGP
11 lug 2021
L'addio di Vinales a Yamaha tiene in scacco Petronas Prime

L'addio di Vinales a Yamaha tiene in scacco Petronas

La squadra malese è quella che probabilmente rischia di subire il maggior impatto dalla scelta di Maverick Vinales alla Yamaha. Se Franco Morbidelli sarà promosso nel team ufficiale dovrà cercare due piloti e al momento non ci sono troppe candidature realmente interessanti.

MotoGP
10 lug 2021
Pagelle MotoGP: Marquez oltre i limiti della Honda RC213V Prime

Pagelle MotoGP: Marquez oltre i limiti della Honda RC213V

Andiamo ad inaugurare le pagelle di metà stagione dei costruttori presenti in MotoGP. Inziiamo con Honda, grande delusa di questa prima parte del 2021: il costruttore nipponico deve erigere una statua a Marc Marquez, unico pilota capace di portare a vincere - e sul podio - una RC213V che, al momento, sembra la moto peggiore del lotto

MotoGP
9 lug 2021
Come Quartararo è diventato il leader di cui aveva bisogno Yamaha Prime

Come Quartararo è diventato il leader di cui aveva bisogno Yamaha

Sono passati sei anni da quando Jorge Lorenzo ha dato alla Yamaha il suo ultimo titolo MotoGP nel 2015. Dalla sua partenza alla fine del 2016, lo stato di forma della Yamaha non è stato costante, ma ora ha finalmente trovato un nuovo talismano per tornare in vetta sotto la forma di un giovane francese talentuoso.

MotoGP
8 lug 2021