Tito Rabat è tornato in pista con la speranza di riuscire a correre a Valencia

condivisioni
commenti
Tito Rabat è tornato in pista con la speranza di riuscire a correre a Valencia
Jamie Klein
Di: Jamie Klein
Tradotto da: Matteo Nugnes
07 nov 2018, 10:03

Tito Rabat è tornato a guidare una moto per la prima volta da quando si è fratturato la gamba destra a Silverstone, in vista del rientro in MotoGP pianificato per il GP della Comunità Valenciana della settimana prossima.

Rabat è fermo da quando si è procurato una tripla frattura alla gamba destra nel corso delle prove libere del GP di Gran Bretagna: dopo una caduta alla Stowe, il pilota della Ducati Avintia è stato infatti colpito dalla Honda di Franco Morbidelli, che a sua volta era caduto alle sue spalle.

Inizialmente, lo spagnolo sperava di poter rientrare in Thailandia, ma il recupero si è rivelato più lungo del previsto e questo lo ha costretto a saltare anche l'intera tripletta asiatica con Giappone, Australia e Malesia.

A Misano è stato sostituito dal tanto discusso Christophe Ponsson, ritenuto non idoneo alla categoria, mentre nelle gare successive l'Avintia Racing ha affidato la sua Ducati a Jordi Torres.

Rabat ora spera di riuscire a correre a Valencia e ieri è tornato in pista proprio al Ricardo Tormo, in sella ad una Ducati stradale.

Supponendo che possa ottenere l'idoneità da parte dei medici del circuito, è prevedibile che Rabat parteciperà almeno alla prove libere del venerdì mattina e che poi possa prendere una decisione per il resto del weekend.

A Valencia, dunque, dovrebbe esserci anche Torres, pronto a prendere il posto di Tito se necessario, nonostante abbia saltato per infortunio la gara di domenica a Sepang.

Lo spagnolo ha subito una frattura del pollice sinistro in un incidente avvenuto durante la FP4 del GP della Malesia, ma è già stato operato ieri dal Dottor Mir e dimesso dall'ospedale questa mattina.

Jordi Torres, Avintia Racing

Jordi Torres, Avintia Racing

Photo by: Gold and Goose / LAT Images

 

Prossimo Articolo
Brivio: "Le parole di Iannone nascono dalla frustrazione per non aver rinnovato con Suzuki"

Articolo precedente

Brivio: "Le parole di Iannone nascono dalla frustrazione per non aver rinnovato con Suzuki"

Prossimo Articolo

Lorenzo: "I complimenti a Rossi? La gente non deve sorprendersi, sono solo stato onesto"

Lorenzo: "I complimenti a Rossi? La gente non deve sorprendersi, sono solo stato onesto"
Carica commenti

Su questo articolo

Serie MotoGP
Piloti Jordi Torres , Tito Rabat
Team Avintia Racing
Autore Jamie Klein
Tipo di articolo Ultime notizie