Thomas Luthi ha provato la KTM MotoGP al Mugello

Per il pilota svizzero, attualmente impegnato in classe Moto2, si è trattato del primo test vero e proprio su una MotoGP ed ha evidenziato i pregi della RC16, il prototipo con cui la Casa austriaca debutterà nel 2017.

Non c'è un attimo di tregua per la KTM, che prosegue incessantemente lo sviluppo della RC16, il prototipo con cui nella prossima stagione farà il suo esordio nella classe MotoGP. Nei giorni scorsi il collaudatore Thomas Luthi ha avuto modo di salire per la prima volta sulla moto austriaca con un test che si è svolto al Mugello.

"Dopo aver vinto il titolo della 125 nel 2005, ho avuto modo di guidare una MotoGP su una pista mezza bagnata. Questo quindi è stato il mio primo vero test su una moto di questo tipo" ha commentato il pilota elvetico, attualmente impegnato nel Mondiale Moto2.

Thomas Luthi, KTM RC16
Thomas Luthi, KTM RC16

Photo by: KTM

"Esclusa la potenza, che si percepisce immediatamente, è incredibile quanto la KTM RC16 si sia dimostrata guidabile fin dal primo giro. Una pista con rettilineo così lungo e con tutti questi saliscendi forse non è la più semplice per un esordiente, ma ho raggiunto rapidamente il ritmo di Mika (Kallio, l'altro collaudatore) ed ho imparato molto".

"La mia priorità in questo momento resta sempre la Moto2, ma dopo questi due giorni di test mi sento meno nervoso e non vedo l'ora di disputare il prossimo test fianco a fianco con i piloti più forti della top class" ha concluso.

Mika Kallio, KTM RC16
Mika Kallio, KTM RC16

Photo by: KTM

Sicuramente per Luthi si tratterà di un'esperienza preziosa, anche se sa già che il prossimo anno non potrà esordire in MotoGP con la KTM, che ha già annunciato che i suoi piloti saranno Bradley Smith e Pol Espargaro.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Evento KTM, test al Mugello
Sub-evento Test
Circuito Mugello
Piloti Thomas Lüthi
Team Red Bull KTM Factory Racing
Articolo di tipo Test