Test MotoGP Misano, Giorno 2: Oliveira tiene in alto la KTM

Il portoghese del Team Tech 3 è stato il solo capace di infrangere il muro dell'1'33", staccando di due decimi Pol Espargaro e Pirro. Si avvicina l'Aprilia con Aleix.

Test MotoGP Misano, Giorno 2: Oliveira tiene in alto la KTM

La KTM ha continuato a dettare il passo anche nella seconda giornata dei test privati di Misano della MotoGP. I tempi ufficiosi vedono davanti a tutti infatti una RC16, ma questa volta si tratta di quella di Miguel Oliveira, con il portoghese che è stato il solo capace di infrangere il muro dell'1'33" con il suo 1'32"9.

Appena una paio di decimi più indietro, c'è il pilota ufficiale Pol Espargaro, che questa volta si è dovuto accontentare del secondo tempo, confermando però il buon feeling che la moto austriaca sembra aver instaurato con il tracciato romagnolo. L'1'33"1 dello spagnolo però è stato imitato da Michele Pirro, unico alfiere della Ducati presente in pista, che ha portato avanti il lavoro sulle novità viste ieri.

Leggi anche:

Rispetto a ieri ha fatto un bel passo avanti Aleix Espargaro, che dopo essersi tolto di dosso la ruggine del lockdown ha portato l'Aprilia a girare in 1'33"4, ritoccando quindi di circa mezzo secondo la prestazione di ieri. Come aveva promesso ieri Massimo Rivola, la Casa di Noale sta quindi cercando di arrivare alla prestazione in maniera graduale, su una pista sulla carta non troppo favorevole.

La nota meno lieta della giornata per l'Aprilia semmai è la prestazione di Bradley Smith: il collaudatore britannico, che sostituirà Andrea Iannone nelle prime uscite stagionali, ha visto aumentare ad otto decimi il suo distacco nei confronti del compagno di squadra e con il suo 1'34"2 ha girato più alto di ieri, chiudendo anche alle spalle dei due rookie KTM, Brad Binder ed Iker Lecuona.

In realtà, i ducatisti in pista oggi erano due, perché sul tracciato dedicato a Marco Simoncelli è arrivato anche Johann Zarco. Il portacolori del Team Avintia, però, non ha girato con la Desmosedici GP, ma è sceso in pista su una Panigale R, seguito dal suo capotecnico Marco Rigamonti.

Tra i presenti poi c'era sempre anche la Suzuki con il collaudatore Sylvain Guintoli, ma non ci sono riscontri cronometrici legati alle prestazioni del pilota francese.

condivisioni
commenti
Jerez a porte chiuse: niente pubblico per MotoGP e SBK
Articolo precedente

Jerez a porte chiuse: niente pubblico per MotoGP e SBK

Prossimo Articolo

Battistella: "Dovizioso al 99% rinnoverà con Ducati"

Battistella: "Dovizioso al 99% rinnoverà con Ducati"
Carica commenti
Video | Ceccarelli: “Marquez sarà in forma in un paio di mesi” Prime

Video | Ceccarelli: “Marquez sarà in forma in un paio di mesi”

In compagnia di Franco Nugnes e del Dottor Riccardo Ceccarelli, andiamo a fare il punto della situazione sulla stagione motoristica 2022 che si appresta a cominciare. Ad essere al centro del mirino è Marc Marquez: lo spagnolo dovrebbe essere sulla via della risoluzione delle sue problematiche legate alla vista, mentre per le condizioni fisiche generali in circa due mesi di duro allenamento dovrebbe tornare al top della forma

Le migliori gare del 2021: il grande saluto al "Dottore" a Valencia Prime

Le migliori gare del 2021: il grande saluto al "Dottore" a Valencia

La gara di Valencia resterà uno spartiacque nella storia della MotoGP, perché è stata quella dell'addio di Valentino Rossi dopo 26 anni di straordinaria carriera. Un weekend dall'alto contenuto emotivo che si è concluso con una grande festa per il "Dottore".

MotoGP
6 gen 2022
Le migliori gare del 2021: Quartararo vince a casa delle Ducati Prime

Le migliori gare del 2021: Quartararo vince a casa delle Ducati

Dovendo scegliere uno dei cinque successi del campione del mondo della MotoGP, il più pesante è stato probabilmente quello al Mugello, in casa dei nemici della Ducati e in un weekend segnato dalla tragica scomparsa di Jason Dupasquier.

MotoGP
4 gen 2022
Le migliori gare del 2021: finalmente la prima di Bagnaia ad Aragon Prime

Le migliori gare del 2021: finalmente la prima di Bagnaia ad Aragon

Pecco Bagnaia sembrava quasi colpito da una maledizione: continuava a sfiorare la prima vittoria in MotoGP, ma non riusciva mai a concretizzarla. Il Gran Premio di Aragon ha rappresentato un evidente punto di svolta per la stagione del pilota della Ducati. Lo sarà anche per la sua carriera?

MotoGP
1 gen 2022
Le migliori gare del 2021: il ritorno del "vero" Marquez in Germania Prime

Le migliori gare del 2021: il ritorno del "vero" Marquez in Germania

La gara del Sachsenring era vista come una sorta di prova del nove sulla possibilità di tornare a rivedere i lampi di classe del vero Marquez anche dopo l'infortunio e Marc non ha tradito le aspettative, centrando la sua 11° vittoria di fila sul saliscendi tedesco.

MotoGP
31 dic 2021
Pagelle MotoGP | Aprilia, il marchio più cresciuto nel 2021 Prime

Pagelle MotoGP | Aprilia, il marchio più cresciuto nel 2021

2021 positivo per Aprilia: la casa di Noale è tra i team che sono più cresciuti nel confronto anno-su-anno. Con Aleix Espargaro si è sempre dimostrata veloce e presenza fissa nella Top 10. L'arrivo di Vinales, soprattutto in chiave 2022, potrebbe rappresentare il definitivo salto di qualità

MotoGP
30 dic 2021
Pagelle MotoGP | KTM, un passo indietro da non ripetere Prime

Pagelle MotoGP | KTM, un passo indietro da non ripetere

KTM non riesce a ripetere il bel 2020. La casa austriaca ha vissuto una stagione iniziata non nel migliore dei modi e "aggiustata" in corso d'opera. Miguel Oliveira è il punto di riferimento del team, ma era lecito aspettarsi qualcosa in più. Capitolo a parte in Tech 3, invece...

MotoGP
23 dic 2021
MotoGP | E' arrivato il momento di guardare al futuro senza Rossi Prime

MotoGP | E' arrivato il momento di guardare al futuro senza Rossi

Il motociclismo ha perso il più grande showman della sua storia, con Valentino Rossi che ha concluso la sua strepitosa carriera a due ruote. Tra i suoi successori, che hanno avuto quasi tutti il "Dottore" come loro ispirazione, c'è chi può ancora tenere tutti incollati ai Gran Premi.

MotoGP
22 dic 2021