MotoGP
G
GP del Qatar
05 mar
-
08 mar
Prossimo evento tra
36 giorni
G
GP della Thailandia
19 mar
-
22 mar
Prossimo evento tra
50 giorni
G
GP delle Americhe
02 apr
-
05 apr
Prossimo evento tra
64 giorni
G
GP d'Argentina
16 apr
-
19 apr
Prossimo evento tra
78 giorni
G
GP di Spagna
30 apr
-
03 mag
Prossimo evento tra
92 giorni
G
GP di Francia
14 mag
-
17 mag
Prossimo evento tra
106 giorni
G
GP d'Italia
28 mag
-
31 mag
Prossimo evento tra
120 giorni
G
GP della Catalogna
04 giu
-
07 giu
Prossimo evento tra
127 giorni
G
GP di Germania
18 giu
-
21 giu
Prossimo evento tra
141 giorni
G
GP d'Olanda
25 giu
-
28 giu
Prossimo evento tra
148 giorni
G
GP di Finlandia
09 lug
-
12 lug
Prossimo evento tra
162 giorni
G
GP della Repubblica Ceca
06 ago
-
09 ago
Prossimo evento tra
190 giorni
G
GP d'Austria
13 ago
-
16 ago
Prossimo evento tra
197 giorni
G
GP di Gran Bretagna
27 ago
-
30 ago
Prossimo evento tra
211 giorni
G
GP di San Marino
10 set
-
13 set
Prossimo evento tra
225 giorni
G
GP di Aragon
01 ott
-
04 ott
Prossimo evento tra
246 giorni
15 ott
-
18 ott
Prossimo evento tra
260 giorni
23 ott
-
25 ott
Prossimo evento tra
268 giorni
G
GP della Malesia
29 ott
-
01 nov
Prossimo evento tra
274 giorni
G
GP di Valencia
12 nov
-
15 nov
Prossimo evento tra
288 giorni

Test MotoGP Jerez, Giorno 1: Vinales comanda alle 12

condivisioni
commenti
Test MotoGP Jerez, Giorno 1: Vinales comanda alle 12
Di:
25 nov 2019, 11:14

Le Yamaha sono partite forte anche in Andalusia, con lo spagnolo davanti a Quartararo. Terzo c'è un ottimo Mir con la Suzuki, seguito dalla Honda di Marquez e dalla Ducati di Dovizioso.

Se la Yamaha cercava conferme a Jerez dopo essere stata velocissima a Valencia, bisogna dire che ha iniziato decisamente con il piede giusto: dopo due ore della prima giornata dei test collettivi della MotoGP davanti a tutti ci sono infatti due M1.

Il più veloce è stato fin qui Maverick Vinales, che sta portando avanti il lavoro comparativo tra la M1 2019 ed il prototipo 2020 e con il suo 1'37"927 è stato il solo capace di infrangere il muro dell'1'38".

Alle sue spalle c'è sempre il francese Fabio Quartararo, che paga poco più di mezzo secondo per i colori del Team Petronas. Il "rookie" of the Year" è anche incappato in un problemino tecnico, che lo ha costretto a riportare la sua M1 a spinta al box, ma ha già ripreso la via della pista.

Ottimo terzo tempo per la Suzuki di Joan Mir. Sia lui che Alex Rins, attualmente settimo, sono impegnati nella validazione definitiva del motore 2020, ma sulla GSX-RR in questi due giorni dovrebbe esserci anche un telaio evoluto.

In quarta posizione c'è il campione del mondo Marc Marquez e per lui si prospetta un test impegnativo, visto che nel suo box ci sono ben tre moto: due RC213V in versione 2020 ed una in versione 2019.

La novità più rilevante nel garage Repsol però è senza ombra di dubbio la prima uscita da pilota ufficiale di Alex Marquez, che sta girando in sella ad una moto con i colori della HRC. Il campione del mondo della Moto2 alle ore 12 occupava la 18esima posizione, staccato di 2"5 da Vinales.

Continuando a scorrere la classifica, in quinta posizione c'è la Ducati di Andrea Dovizioso, con il forlivese che oggi sarà chiamato a portare avanti la comparativa con il nuovo telaio che a Valencia aveva dato la sensazione di migliorare in maniera abbastanza importante il "turning" della Desmosedici GP.

Dopo aver completato appena 10 giri a Valencia a causa della spalla sinistra dolorante, stamattina si è rivisto anche Danilo Petrucci: il pilota di Terni al momento ha completato 8 giri ed occupa la decima posizione ad un secondo dalla vetta.

Ancora out invece Pecco Bagnaia, che non vuole forzare sul polso fratturato: al suo posto gira con Pramac il collaudatore Michele Pirro.

In sesta posizione troviamo la KTM con un Pol Espargaro che anche oggi continuerà a lavorare con i nuovi telai, da lui stesso definiti "ibridi, 80% tubolare e 20% trave", portando avanti anche un lavoro comparativo con quello standard.

Per il momento è solo ottavo Franco Morbidelli con la seconda Yamaha del Team Petronas, mentre anche Valentino Rossi occupa il 13esimo posto. Per il momento il "Dottore" ha completato solamente dieci giri ed è distanziato di 1"4 dal compagno di squadra. Come lui, nel box ha a disposizione una M1 2019 ed un prototipo 2020.

Bisogna segnalare, infine, il debutto assoluto in MotoGP del brasiliano Eric Granado: dopo la rottura con Karel Abraham, in attesa di ufficializzare l'ingaggio di Johann Zarco, l'Avintia Racing ha deciso di premiare il suo portacolori in MotoE, che però al momento paga un ritardo di quasi 9" con la sua Ducati GP18.

I tempi alle ore 12

Pos Pilota Moto Tempo Giri
1 Maverick Vinales Yamaha 1’37”927 19
2 Fabio Quartararo Yamaha 1’38”450 12
3 Joan Mir Suzuki 1’38”548 22
4 Marc Marquez Honda 1’38”595 16
5 Andrea Dovizioso Ducati 1’38”603 9
6 Pol Espargaro KTM 1’38”672 15
7 Alex Rins Suzuki 1’38”779 16
8 Franco Morbidelli Yamaha 1’38”911 12
9 Cal Crutchlow Honda 1’38”917 11
10 Danilo Petrucci Ducati 1’38”952 8
11 Aleix Espargaro Aprilia 1’39”010 17
12 Jack Miller Ducati 1’39”284 11
13 Valentino Rossi Yamaha 1’39”334 10
14 Sylvain Guintoli Suzuki 1’39”510 13
15 Michele Pirro Ducati 1’40”276 7
16 Bradley Smith Aprilia 1’40”334 13
17 Andrea Iannone Aprilia 1’40”356 6
18 Alex Marquez Honda 1’40”523 14
19 Iker Lecuona KTM 1’41”279 13
20 Brad Binder KTM 1’41”355 19
21 Eric Granado Ducati 1’46”849 6
Prossimo Articolo
Bagnaia salta anche i test di Jerez, al suo posto c'è Pirro

Articolo precedente

Bagnaia salta anche i test di Jerez, al suo posto c'è Pirro

Prossimo Articolo

Test MotoGP Jerez, Giorno 1, Ore 15: cade Marquez, migliora Vinales

Test MotoGP Jerez, Giorno 1, Ore 15: cade Marquez, migliora Vinales
Carica commenti