Termas, Libere 1: Pedrosa guida la doppietta Honda, bene Iannone terzo

Il pilota della HRC ha preceduto l'altra RC213V di Crutchlow, mentre Marquez è quinto, alle spalle anche di Zarco e Miller oltre che dell'italiano della Suzuki. Valentino chiude settimo seguito dalle Ducati, indietro Vinales.

Termas, Libere 1: Pedrosa guida la doppietta Honda, bene Iannone terzo

Splende il sole su Termas de Rio Hondo per la prima sessione di prove libere del GP d'Argentina di MotoGP, ma anche i piloti della MotoGP hanno dovuto fare i conti con una pista molto sporca e quindi scivolosa. Senza contare che in alcuni punti il nuovo asfalto trasuda liquido, rendendo tutto più complicato.

Con l'incognita pioggia che incombe per il resto del weekend, tutti quanti però hanno tentato un "time attack" nel finale di questa FP1, perché essere all'interno della top 10 potrebbe già rivelarsi prezioso nell'ottica dell'accesso diretto alla Q2.

Sono state le Honda a mettersi particolarmente in evidenza, con Dani Pedrosa che nel finale ha fermato il cronometro sull'1'40"303, precedendo di appena 42 millesimi l'altra RC213V, ma con i colori LCR, affidata al britannico Cal Crutchlow.

In terza posizione, a soli 83 millesimi, c'è la Suzuki di un Andrea Iannone che forse avrebbe potuto anche mettere la sua GSX-RR davanti a tutti se all'ultimo giro non avesse commesso un errore, finendo largo alla curva 13.

Ancora una volta, la migliore delle Yamaha è quella di Johann Zarco, con il francese del Team Tech 3 che è riuscito ad issarsi in quarta posizione a 311 millesimi. Hanno avuto problemi di traffico invece le due M1 ufficiali di Valentino Rossi e Maverick Vinales, che quindi non sono riuscite a fare meglio del settimo e del 13esimo tempo, con lo spagnolo che quindi al momento sarebbe virtualmente fuori dalla Q2.

Davanti al "Dottore", che ha chiuso staccato di poco più di mezzo secondo, ci sono anche Jack Miller, bravo a prendersi a sorpresa la palma di miglior pilota Ducati con la Desmosedici GP del Pramac Racing e Marc Marquez.

Il campione del mondo è a 478 millesimi dalla RC213V gemella, ma anche lui ha avuto problemi di traffico, rischiando il contatto con Vinales nel finale. Nei primi minuti invece ha mostrato ancora una volta uno dei suoi salvataggi miracolosi alla curva 13.

Per ora sembrano soffrire un pochino anche le Ducati ufficiali, che occupano le posizioni comprese tra l'ottava e la decima con nell'ordine Andrea Dovizioso, Jorge Lorenzo e Danilo Petrucci. In particolare le Rosse sembrano faticare nel T3, nel quale pagano molto rispetto alla concorrenza. Da segnalare anche una scivolata senza conseguenze per "Petrux" alla curva 13.

Peccato per Hafizh Syahrin, sorprendentemente 11esimo con la Yamaha Tech 3 e rimasto fuori dalla top 10 per appena 28 millesimi. Nella sua scia c'è anche l'Aprilia RS-GP di Aleix Espargaro, mentre la migliore delle KTM è quella di Bradley Smith, che occupa la 14esima posizione. Delude invece la seconda Suzuki, quella di Alex Rins, con lo spagnolo che è solo 21esimo dopo essere stato una delle rivelazioni in Qatar.

Poco più avanti c'è Franco Morbidelli: il campione del mondo in carica della Moto2 ha chiuso con il 19esimo tempo, staccato però di appena 1"2 dalla vetta con la sua Honda della Marc VDS.

Cla#PilotaMotoGiriTempoGapDistaccokm/hSpeed Trap
1 26 spain Daniel Pedrosa Honda 18 1'40.303     172.493 328
2 35 united_kingdom Cal Crutchlow Honda 18 1'40.345 0.042 0.042 172.421 332
3 29 italy Andrea Iannone Suzuki 18 1'40.386 0.083 0.041 172.350 324
4 5 france Johann Zarco Yamaha 20 1'40.614 0.311 0.228 171.960 325
5 43 australia Jack Miller Ducati 18 1'40.715 0.412 0.101 171.787 326
6 93 spain Marc Márquez Alenta Honda 19 1'40.781 0.478 0.066 171.675 333
7 46 italy Valentino Rossi Yamaha 19 1'40.825 0.522 0.044 171.600 328
8 4 italy Andrea Dovizioso Ducati 17 1'40.938 0.635 0.113 171.408 329
9 99 spain Jorge Lorenzo Ducati 17 1'41.019 0.716 0.081 171.270 330
10 9 italy Danilo Petrucci Ducati 15 1'41.066 0.763 0.047 171.191 331
11 55 malaysia Hafizh Syahrin Yamaha 17 1'41.094 0.791 0.028 171.143 323
12 41 spain Aleix Espargaro Aprilia 20 1'41.163 0.860 0.069 171.026 325
13 25 spain Maverick Viñales Yamaha 20 1'41.224 0.921 0.061 170.923 328
14 38 united_kingdom Bradley Smith KTM 18 1'41.286 0.983 0.062 170.819 325
15 45 united_kingdom Scott Redding Aprilia 15 1'41.346 1.043 0.060 170.718 322
16 44 spain Pol Espargaro KTM 18 1'41.355 1.052 0.009 170.702 327
17 53 spain Tito Rabat Ducati 22 1'41.421 1.118 0.066 170.591 329
18 30 japan Takaaki Nakagami Honda 20 1'41.449 1.146 0.028 170.544 322
19 21 italy Franco Morbidelli Honda 19 1'41.538 1.235 0.089 170.395 320
20 19 spain Alvaro Bautista Ducati 19 1'41.624 1.321 0.086 170.251 330
21 42 spain Alex Rins Suzuki 20 1'41.802 1.499 0.178 169.953 326
22 10 belgium Xavier Simeon Ducati 17 1'42.192 1.889 0.390 169.304 321
23 12 switzerland Thomas Lüthi Honda 19 1'42.698 2.395 0.506 168.470 319
24 17 czech_republic Karel Abraham Ducati 17 1'42.857 2.554 0.159 168.210 323

 

condivisioni
commenti
Fotogallery: la conferenza stampa del GP d'Argentina di MotoGP

Articolo precedente

Fotogallery: la conferenza stampa del GP d'Argentina di MotoGP

Prossimo Articolo

Rins: "Con la Suzuki parleremo del rinnovo dopo questa gara"

Rins: "Con la Suzuki parleremo del rinnovo dopo questa gara"
Carica commenti
Pagelle MotoGP: Miller perfetto, Mir cambia moto senza moto Prime

Pagelle MotoGP: Miller perfetto, Mir cambia moto senza moto

Andiamo a dare i voti al Gran Premio di Francia di MotoGP. Sulla pista di Le Mans, abbiamo assistito alla seconda vittoria in stagione di Jack Miller, praticamente perfetto sulla sua Ducati ufficiale. Di rimando, il campione del mondo in carica, Joan Mir, è protagonista di una situazione kafkiana...

Lap Chart MotoGP: la clamorosa rimonta di Bagnaia Le Mans Prime

Lap Chart MotoGP: la clamorosa rimonta di Bagnaia Le Mans

Il Gran Premio di Francia di MotoGP è stato uno degli eventi più carichi di colpi di scena della storia recente del motomondiale. Andiamo a ripercorrerlo nel dettaglio grazie alla nostra animazione grafica

MotoGP: la griglia di partenza del GP di Francia Prime

MotoGP: la griglia di partenza del GP di Francia

Andiamo a scoprire insieme la griglia di partenza del Gran premio di Francia di MotoGP, quinta prova del campionato 2021

MotoGP
16 mag 2021
MotoGP: come si affronta il GP di Francia Prime

MotoGP: come si affronta il GP di Francia

La MotoGP si appresta a vivere il suo quinto fine settimana di gare del 2021. La pista di Le Mans ospita il Gran Premio di Francia: andiamo a scoprirne segreti e curiosità in questo nostro giro di pista virtuale

MotoGP
14 mag 2021
Ceccarelli: “Arriva anche la telemetria per i piloti” Prime

Ceccarelli: “Arriva anche la telemetria per i piloti”

Torna l'appuntamento con la rubrica del mercoledì firmata Motorsport.com. In questa puntata di Doctor F1, Franco Nugnes e Riccardo Ceccarelli ci parlano di come la ricerca medica si sia evoluta per andare ad assistere i piloti nelle fasi di guida, recependo dati telemetrici utili al fine di migliorare le performance

MotoGP
12 mag 2021
MotoGP: scatta l'allarme sicurezza per le velocità troppo alte Prime

MotoGP: scatta l'allarme sicurezza per le velocità troppo alte

I paurosi incidenti visti a Jerez hanno fatto scattare l'allarme tra i piloti per le velocità elevate raggiunte dalle MotoGP, ma convincere i costruttori a fare un passo indietro sembra davvero difficile.

MotoGP
7 mag 2021
Rossi: quanto è amaro dirsi addio Prime

Rossi: quanto è amaro dirsi addio

Valentino Rossi sta attraversando il più difficile avvio di stagione della carriera. Appena quattro punti in altrettante gare. Lontano dalla top15, il Dottore rischia di vivere una lenta stagione da incubo in attesa di ufficializzare una decisione che, onestamente, sarebbe stato bene intraprendere anni fa

MotoGP
5 mag 2021
Ceccarelli: "Un allarme per la MotoGP il guaio di Quartararo" Prime

Ceccarelli: "Un allarme per la MotoGP il guaio di Quartararo"

Franco Nugnes, in compagnia del Dottor Ceccarelli, affronta il tema dell'ennesimo caso di sindrome compartimentale in MotoGP. Fabio Quartararo si è dovuto arrendere al dolore durante il GP di Spagna: classe regina in allarme?

MotoGP
5 mag 2021