MotoGP
09 ott
Prossimo evento tra
7 giorni
G
GP di Aragon
16 ott
Prossimo evento tra
14 giorni
G
GP di Teruel
23 ott
Prossimo evento tra
21 giorni
G
GP d'Europa
06 nov
Prossimo evento tra
35 giorni
13 nov
Prossimo evento tra
42 giorni
G
GP del Portogallo
20 nov
Prossimo evento tra
49 giorni

Termas de Rio Hondo, Libere 2: Vinales vola, Rossi e Lorenzo disastrosi

condivisioni
commenti
Termas de Rio Hondo, Libere 2: Vinales vola, Rossi e Lorenzo disastrosi
Di:

Il pilota della Yamaha si conferma il più veloce, ma dietro di lui si avvicina Marquez. Stupisce Abraham terzo. Tanti big indietro: se domani dovesse piovere in Q1 avremmo Valentino, Lorenzo, Dovizioso, Pedrosa e Zarco.

Maverick Viñales, Yamaha Factory Racing
Maverick Viñales, Yamaha Factory Racing
Marc Marquez, Repsol Honda Team
Aleix Espargaro, Aprilia Racing Team Gresini
Jack Miller, Estrella Galicia 0,0 Marc VDS
Maverick Viñales, Yamaha Factory Racing
Marc Marquez, Repsol Honda Team
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing, Danilo Petrucci, Pramac Racing
Jorge Lorenzo, Ducati Team
Jack Miller, Estrella Galicia 0,0 Marc VDS
Maverick Viñales, Yamaha Factory Racing
Marc Marquez, Repsol Honda Team

Con le previsioni che parlano di pioggia per domani, la seconda sessione di prove libere del GP d'Argentina ha regalato un vero e proprio "time attack" nei minuti conclusivi, ma la cosa curiosa è che se davvero dovesse arrivare l'acqua, saranno davvero tanti i big che si dovranno confrontare con la Q1 a Termas de Rio Hondo.

Discorso che non vale per l'uomo del momento, ovvero Maverick Vinales, che ancora una volta ha messo la sua Yamaha davanti a tutti. Lo spagnolo ha girato in 1'39"477 montando una gomma media all'anteriore ed una soft al posteriore. Scelta in controtendenza rispetto alla maggioranza degli avversari che invece montavano la dura all'anteriore.

Alle spalle del leader iridato si è riportata la Honda di Marc Marquez, ma il pilota della Honda paga ben tre decimi nei confronti del battistrada. A seguire poi c'è un quartetto di Ducati, ma sicuramente non sono quelle che ci si potrebbe aspettare, soprattutto le prime due, che sono quelle con i colori del Team Aspar affidate a Karel Abraham ed Alvaro Bautista.

A completare la top 5 c'è la migliore delle GP17, che è quella di Danilo Petrucci, seguita dalla GP15 di Loris Baz. In crisi nera invece le due Desmosedici del factory team, perché Andrea Dovizioso occupa la 14esima posizione e Jorge Lorenzo addirittura 18esimo. Entrambi pagano un gap di circa un secondo su Vinales.

Oltre alle due Ducati però se la passa decisamente male anche Valentino Rossi, perché il "Dottore" è 16esimo, pochi millesimi davanti a Lorenzo. Ma tra quelli che si ritroverebbero in Q1 se domani dovesse piovere ci sono anche Johann Zarco e Dani Pedrosa (autore anche di una scivolata), rispettivamente 12esimo e 13esimo.

Tornando a scorrere la classifica, in settima posizione c'è la Honda LCR di Cal Crutchlow, seguita dalla Yamaha Tech 3 di Jonas Folger, dall'Aprilia di Aleix Espargaro e dalla Suzuki di Andrea Iannone, che sono quelli che completano il quadro della top 10 cumulativa che potrebbe valere l'accesso diretto alla Q2.

Sempre in coda, infine, le KTM, con Bradley Smith che si è anche reso protagonista di una scivolata piuttosto rovinosa alla curva 1, nella quale fortunatamente non ha riportato particolari conseguenze comunque.

Cla#PilotaMotoGiriTempoGapDistaccokm/hSpeed Trap
1 25 spain Maverick Viñales  Yamaha 20 1'39.477     173.925 321
2 93 spain Marc Márquez Alenta  Honda 19 1'39.778 0.301 0.301 173.400 318.2
3 17 czech_republic Karel Abraham  Ducati 17 1'39.880 0.403 0.102 173.223 322.7
4 19 spain Alvaro Bautista  Ducati 20 1'39.922 0.445 0.042 173.151 327.7
5 9 italy Danilo Petrucci  Ducati 20 1'39.960 0.483 0.038 173.085 321.5
6 76 france Loris Baz  Ducati 20 1'40.120 0.643 0.160 172.808 322.1
7 35 united_kingdom Cal Crutchlow  Honda 18 1'40.124 0.647 0.004 172.801 318
8 94 germany Jonas Folger  Yamaha 20 1'40.157 0.680 0.033 172.744 319
9 41 spain Aleix Espargaro  Aprilia 18 1'40.175 0.698 0.018 172.713 321.7
10 29 italy Andrea Iannone  Suzuki 18 1'40.250 0.773 0.075 172.584 318.4
11 45 united_kingdom Scott Redding  Ducati 17 1'40.338 0.861 0.088 172.433 323.7
12 5 france Johann Zarco  Yamaha 20 1'40.340 0.863 0.002 172.429 319.5
13 26 spain Daniel Pedrosa  Honda 15 1'40.345 0.868 0.005 172.421 319.6
14 4 italy Andrea Dovizioso  Ducati 16 1'40.399 0.922 0.054 172.328 329.3
15 8 spain Hector Barbera  Ducati 14 1'40.431 0.954 0.032 172.273 326.4
16 46 italy Valentino Rossi  Yamaha 19 1'40.531 1.054 0.100 172.102 321.9
17 43 australia Jack Miller  Honda 19 1'40.588 1.111 0.057 172.004 318.5
18 99 spain Jorge Lorenzo  Ducati 20 1'40.599 1.122 0.011 171.985 327.2
19 53 spain Tito Rabat  Honda 18 1'40.908 1.431 0.309 171.459 319.9
20 42 spain Alex Rins  Suzuki 18 1'41.083 1.606 0.175 171.162 317.8
21 44 spain Pol Espargaro  KTM 20 1'41.632 2.155 0.549 170.237 318.5
22 38 united_kingdom Bradley Smith  KTM 19 1'42.074 2.597 0.442 169.500 316.6
23 22 united_kingdom Sam Lowes  Aprilia 18 1'42.179 2.702 0.105 169.326 316.5
Termas de Rio Hondo, Libere 1: Vinales detta legge, Rossi fatica

Articolo precedente

Termas de Rio Hondo, Libere 1: Vinales detta legge, Rossi fatica

Prossimo Articolo

Lorenzo: "Abbiamo sbagliato la gomma anteriore nell'ultimo run"

Lorenzo: "Abbiamo sbagliato la gomma anteriore nell'ultimo run"
Carica commenti