MotoGP
20 set
-
22 set
Evento concluso
04 ott
-
06 ott
Evento concluso
18 ott
-
20 ott
Evento concluso
25 ott
-
27 ott
Evento concluso
01 nov
-
03 nov
Evento concluso
15 nov
-
17 nov
Prossimo evento tra
1 giorno

Suzuki: Iannone e Rins saltano il primo giorno di test per problemi fisici

condivisioni
commenti
Suzuki: Iannone e Rins saltano il primo giorno di test per problemi fisici
Di:
14 nov 2017, 15:07

I due piloti del team di Hamamatsu sono stati male nella notte e sono costretti a non girare nel primo giorno di test a Valencia. Potrebbero tornare domani qualora si sentissero meglio per provare novità sulla GSX-RR.

Alex Rins, Team Suzuki MotoGP
Andrea Iannone, Team Suzuki MotoGP
Alex Rins, Team Suzuki MotoGP
Andrea Iannone, Team Suzuki MotoGP
Alex Rins, Team Suzuki MotoGP

La Suzuki ha chiuso il Mondiale 2017 di MotoGP con un ottimo quarto posto di Alex Rins e il sesti di Andrea Iannone al Ricardo Tormo di Valencia. A distanza di due giorni dall'ultimo GP della stagione, oggi sono iniziati i primi test in vista del 2018 sempre sul tracciato andaluso.

I grandi assenti della prima giornata, sono proprio i due piloti della casa di Hamamatsu. Le GSX-RR, infatti, sono ferme ai box ma non certo per una scelta strategica dei vertici del team, ma a causa delle pessime condizioni fisiche in cui imperversano Iannone e Rins.

"Entrambi i piloti hanno un virus intestinale e sono stati male questa notte, quindi hanno dormito molto poco", ha spiegato Davide Brivio, team principal del team giapponese.

"Iannone ha provato a venire al box, ma ha una faccia non bella, dunque non è molto consigliabile farlo salire in moto. Rins è andato a letto a riposare. Oggi sicuramente non gireranno, speriamo che domani possano migliorare le loro condizioni per farli girare".

La speranza è così quella di vedere Andrea e Alex scendere in pista domani mattina, anche se non potranno certo recuperare tutto il tempo perso non girando oggi. Per altro, Suzuki ha portato a Valencia delle novità da provare per migliorare la GSX-RR.

"Avevamo una prima specifica di quello che dovrebbe essere il motore 2018, che speriamo sia quello che ci può risolvere i problemi di quest'anno ma anche un telaio leggermente diverso", ha concluso Brivio.

Prossimo Articolo
Sospiro di sollievo per Bautista: escluse fratture dopo il crash di oggi

Articolo precedente

Sospiro di sollievo per Bautista: escluse fratture dopo il crash di oggi

Prossimo Articolo

Test Valencia, Giorno 1: Vinales e Zarco rilanciano la Yamaha

Test Valencia, Giorno 1: Vinales e Zarco rilanciano la Yamaha
Carica commenti