Suzuki GSX-RR 2021: l'arma per difendere il titolo

A poche ore dal debutto in pista con il campione del mondo Joan Mir ed Alex Rins, la Suzuki ha presentato la versione 2021 della GSX-RR, la moto con cui proverà a difendere il titolo della MotoGP.

Suzuki GSX-RR 2021: l'arma per difendere il titolo

Di solito si dice che squadra che vince non si cambia ed in un certo senso è stato così per la Suzuki in MotoGP. I campioni in carica della Casa di Hamamatsu infatti sono gli unici della griglia 2021 ad aver confermato la line-up della passata stagione, con Joan Mir ed Alex Rins.

Del resto, non c'era molto da cambiare, visto che parliamo del primo e del terzo in campionato al termine del 2020. In ogni caso, una novità rilevante c'è all'interno del box, perché non c'è più Davide Brivio, l'uomo che ha creato questa squadra da zero, che ha deciso di imbarcarsi in una nuova avventura in Formula 1, dove è andato a prendere il timone dell'Alpine.

La Suzuki però ha deciso di puntare sulla continuità di questo gruppo, che ha già dimostrato di poter fare grandi cose e infatti non ha sostituito il manager italiano, ma ha redistribuito le sue responsabilità all'interno del team, con il project leader Shinici Sahara che è diventato un po' l'uomo di riferimento.

Leggi anche:

Per quanto riguarda le GSX-RR, è stata scelta la continuità anche dal punto di vista della livrea, con il blu ovviamente a fare da colore dominante e l'argento sui lati della carena, dove c'è sempre una grande scritta Suzuki in blu. Una colorazione che era stata scelta per celebrare i 100 anni del marchio ed i suoi 60 nelle corse.

La novità è la comparsa del marchio Monster Energy, presente sia sulla parte più bassa della carena che ai lati del cupolino, ma anche sul parafango anteriore, diventato completamente nero. Un'altra piccola differenza poi la si può notare sul serbatoio, dove il marchio della grande S in rosso è stato sostituito dalla scritta per esteso Suzuki in bianco.

Va sottolineato ancora una volta poi che Mir non ha ceduto alla "maledizione" del numero 1 ed ha deciso di proseguire con il 36 che lo ha portato al titolo lo scorso anno. Ma si fa fatica a dargli torto, visto che tutti gli ultimi che hanno provato a mettere il numero 1 sul cupolino non sono riusciti a confermarsi...

Suzuki GSX-RR, Team Suzuki MotoGP

Suzuki GSX-RR, Team Suzuki MotoGP
1/29

Foto di: Suzuki

Suzuki GSX-RR, Team Suzuki MotoGP

Suzuki GSX-RR, Team Suzuki MotoGP
2/29

Foto di: Suzuki

Suzuki GSX-RR, Team Suzuki MotoGP

Suzuki GSX-RR, Team Suzuki MotoGP
3/29

Foto di: Suzuki

Suzuki GSX-RR, Team Suzuki MotoGP

Suzuki GSX-RR, Team Suzuki MotoGP
4/29

Foto di: Suzuki

Suzuki GSX-RR, Team Suzuki MotoGP

Suzuki GSX-RR, Team Suzuki MotoGP
5/29

Foto di: Suzuki

Suzuki GSX-RR, Team Suzuki MotoGP

Suzuki GSX-RR, Team Suzuki MotoGP
6/29

Foto di: Suzuki

Suzuki GSX-RR, Team Suzuki MotoGP

Suzuki GSX-RR, Team Suzuki MotoGP
7/29

Foto di: Suzuki

Suzuki GSX-RR, Team Suzuki MotoGP

Suzuki GSX-RR, Team Suzuki MotoGP
8/29

Foto di: Suzuki

Suzuki GSX-RR, Team Suzuki MotoGP

Suzuki GSX-RR, Team Suzuki MotoGP
9/29

Foto di: Suzuki

Suzuki GSX-RR, Team Suzuki MotoGP

Suzuki GSX-RR, Team Suzuki MotoGP
10/29

Foto di: Suzuki

Suzuki GSX-RR, Team Suzuki MotoGP

Suzuki GSX-RR, Team Suzuki MotoGP
11/29

Foto di: Suzuki

Suzuki GSX-RR, Team Suzuki MotoGP

Suzuki GSX-RR, Team Suzuki MotoGP
12/29

Foto di: Suzuki

Suzuki GSX-RR, Team Suzuki MotoGP

Suzuki GSX-RR, Team Suzuki MotoGP
13/29

Foto di: Suzuki

Suzuki GSX-RR, Team Suzuki MotoGP

Suzuki GSX-RR, Team Suzuki MotoGP
14/29

Foto di: Suzuki

Suzuki GSX-RR, Team Suzuki MotoGP

Suzuki GSX-RR, Team Suzuki MotoGP
15/29

Foto di: Suzuki

Suzuki GSX-RR, Team Suzuki MotoGP

Suzuki GSX-RR, Team Suzuki MotoGP
16/29

Foto di: Suzuki

Alex Rins, Team Suzuki MotoGP

Alex Rins, Team Suzuki MotoGP
17/29

Foto di: Suzuki

Alex Rins, Team Suzuki MotoGP

Alex Rins, Team Suzuki MotoGP
18/29

Foto di: Suzuki

Alex Rins, Team Suzuki MotoGP

Alex Rins, Team Suzuki MotoGP
19/29

Foto di: Suzuki

Alex Rins, Team Suzuki MotoGP

Alex Rins, Team Suzuki MotoGP
20/29

Foto di: Suzuki

Alex Rins, Team Suzuki MotoGP

Alex Rins, Team Suzuki MotoGP
21/29

Foto di: Suzuki

Alex Rins, Team Suzuki MotoGP

Alex Rins, Team Suzuki MotoGP
22/29

Foto di: Suzuki

Joan Mir, Team Suzuki MotoGP

Joan Mir, Team Suzuki MotoGP
23/29

Foto di: Suzuki

Joan Mir, Team Suzuki MotoGP

Joan Mir, Team Suzuki MotoGP
24/29

Foto di: Suzuki

Joan Mir, Team Suzuki MotoGP

Joan Mir, Team Suzuki MotoGP
25/29

Foto di: Suzuki

Joan Mir, Team Suzuki MotoGP

Joan Mir, Team Suzuki MotoGP
26/29

Foto di: Suzuki

Joan Mir, Team Suzuki MotoGP

Joan Mir, Team Suzuki MotoGP
27/29

Foto di: Suzuki

Joan Mir, Team Suzuki MotoGP

Joan Mir, Team Suzuki MotoGP
28/29

Foto di: Suzuki

Joan Mir, Team Suzuki MotoGP

Joan Mir, Team Suzuki MotoGP
29/29

Foto di: Suzuki

condivisioni
commenti
Suzuki GSX-RR 2021: lo streaming dalle ore 10:00

Articolo precedente

Suzuki GSX-RR 2021: lo streaming dalle ore 10:00

Prossimo Articolo

Fotogallery MotoGP: la Suzuki GSX-RR 2021 di Mir e Rins

Fotogallery MotoGP: la Suzuki GSX-RR 2021 di Mir e Rins
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie MotoGP
Evento Presentazione Suzuki
Sotto-evento Presentazione
Piloti Alex Rins , Joan Mir
Team Team Suzuki MotoGP
Autore Matteo Nugnes
Marc Marquez avrà bisogno anche di una Honda migliore Prime

Marc Marquez avrà bisogno anche di una Honda migliore

L'otto volte campione del mondo è già alle prese con un recupero non semplice dopo tre operazioni e nove mesi di stop, ma dovrà fare anche i conti con una Honda che nelle prime tre uscite stagionali è stata l'anello debole della griglia di partenza della MotoGP.

Cosa deve fare Marc Marquez per tornare al suo meglio? Prime

Cosa deve fare Marc Marquez per tornare al suo meglio?

Dopo il suo clamoroso ritorno in MotoGP con un settimo posto in Portogallo, Marc Marquez ora deve lavorare per ritrovare la sua forma migliore prima di rivolgere la sua attenzione ad obiettivi basati sui risultati.

MotoGP
21 apr 2021
Pagelle MotoGP: Marquez, un ritorno da 8,5 Prime

Pagelle MotoGP: Marquez, un ritorno da 8,5

Tanti promossi e tanti bocciati in questo Gran Premio del Portogallo, terza tappa di MotoGP. Ecco le pagelle stilate da Matteo Nugnes, responsabile MotoGP per Motorsport.com, e commentate in compagnia di Marco Congiu.

MotoGP
20 apr 2021
Quartararo e Bagnaia: il mondo ribaltato in 5 mesi Prime

Quartararo e Bagnaia: il mondo ribaltato in 5 mesi

Le prime tre gare della MotoGP 2021 hanno iniziato a dare un'indicazione di quelli che potrebbero essere i valori in campo e quelli che si sono proposti con più regolarità al vertice sono Fabio Quartararo e Pecco Bagnaia. E lo hanno fatto in particolare a Portimao, su una pista su cui lo scorso novembre avevano sofferto tantissimo, dando una forte segnale di maturazione.

MotoGP
19 apr 2021
MotoGP, la griglia di partenza del GP del Portogallo Prime

MotoGP, la griglia di partenza del GP del Portogallo

Andiamo a scoprire insieme la Griglia di Partenza del Gran Premio del Portogallo, terza prova del campionato del mondo 2021 di MotoGP

MotoGP
18 apr 2021
Petrucci: "Stiamo prendendo strade inesplorate per gli assetti" Prime

Petrucci: "Stiamo prendendo strade inesplorate per gli assetti"

Intervista esclusiva con Danilo Petrucci, pilota KTM del team Tech3, alla vigilia del GP del Portogallo di MotoGP. Il ternano fa il punto della situazione circa il feeling con la moto austriaca e parla della necessità di percorrere nuove vie per andare a modificare il set-up complessivo, data la sua fisicità totalmente diversa dagli altri piloti KTM

MotoGP
16 apr 2021
Dovizioso incrocia ancora il suo destino con il Mugello Prime

Dovizioso incrocia ancora il suo destino con il Mugello

Dopo la prima presa di contatto a Jerez, Andrea Dovizioso tornerà in sella all'Aprilia al Mugello per approfondire la conoscenza della RS-GP e ancora una volta il tracciato toscano potrebbe essere teatro di una svolta per la sua carriera.

MotoGP
15 apr 2021
KTM: Portimao deve essere la gara della riscossa Prime

KTM: Portimao deve essere la gara della riscossa

L'avvio della stagione 2021 è stato al di sotto delle aspettative per la KTM, anche se Losail non è mai stata una pista amica. A Portimao però è la Casa austriaca è chiamata alla riscossa, perché a novembre aveva dominato con Miguel Oliveira.

MotoGP
13 apr 2021