Suzuki conferma l'addio di Brivio: andrà in F1 con Alpine

La Suzuki ha confermato la partenza di Davide Brivio dalla squadra di MotoGP, in vista del suo imminente passaggio in Formula 1 con Alpine.

Suzuki conferma l'addio di Brivio: andrà in F1 con Alpine

Come rivelato in esclusiva da Motorsport.com mercoledì, Brivio farà un passaggio a sorpresa all'Alpine per diventare il suo CEO nell'ambito di una ristrutturazione del management.

Mentre la casa madre di Alpine, Renault, si è finora rifiutata di commentare la situazione, Suzuki ha annunciato giovedì mattina che Brivio lascerà la MotoGP.

Brivio ha contribuito a portare Suzuki al suo primo titolo MotoGP l'anno scorso, a 20 anni dall'ultimo trionfo in 500cc, con la Casa giapponese che ha vinto il titolo squadre e Joan Mir la corona dei piloti.

Parlando della sua scelta, Brivio ha detto che lasciare la Suzuki e la MotoGP non è stata una decisione facile da prendere.

"Mi si è presentata all'improvviso una nuova sfida e un'opportunità professionale e alla fine ho deciso di prenderla", ha detto. "E' stata una decisione difficile".

"La parte più difficile sarà lasciare questo favoloso gruppo di persone, con cui ho iniziato questo progetto, quando Suzuki è tornata nel campionato. Ed è difficile dire addio anche a tutte le persone che sono arrivate negli anni per creare questa grande squadra".

"Mi sento triste da questo punto di vista, ma allo stesso tempo sento molta motivazione per questa nuova sfida - che è stata la chiave quando ho dovuto decidere tra il rinnovo del mio contratto con Suzuki o l'inizio di un'esperienza completamente nuova".

Il passaggio di Brivio ad Alpine è stato progettato dall'amministratore delegato di Renault, Luca de Meo, che si sta impegnando a fondo per rinvigorire i numerosi marchi della casa automobilistica francese.

De Meo e Brivio si sono conosciuti nel team Yamaha MotoGP, del quale Brivio è stato team manager dal 2002 al 2010.

La Fiat è stata title sponsor della Yamaha dal 2007 al 2010, quando de Meo è stato chief marketing officer della casa automobilistica italiana.

Brivio assumerà il ruolo di CEO di Alpine e lavorerà al fianco del nuovo team principal Marcin Budkowski, anche se non c'è stato alcun annuncio ufficiale in merito a questi cambiamenti.

Anche se Suzuki avrà un enorme buco da colmare in seguito a questa notizia shock, Brivio ha detto che spera che la squadra possa ottenere ancora successi in futuro.

"Il raggiungimento di un titolo MotoGP è qualcosa che rimarrà nei libri di storia della Suzuki e avrà sempre un posto speciale nei miei ricordi", ha aggiunto.

"Suzuki MotoGP, spero che i risultati in futuro saranno sempre migliori e sarò sempre un fan di Suzuki. Grazie mille Suzuki".

condivisioni
commenti
Brivio lascia la Suzuki per diventare il CEO di Alpine F1!

Articolo precedente

Brivio lascia la Suzuki per diventare il CEO di Alpine F1!

Prossimo Articolo

La storia di... Emerson Fittipaldi

La storia di... Emerson Fittipaldi
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie Formula 1 , MotoGP
Team Team Suzuki MotoGP
Autore Jonathan Noble
Pagelle MotoGP: Marquez, un ritorno da 8,5 Prime

Pagelle MotoGP: Marquez, un ritorno da 8,5

Tanti promossi e tanti bocciati in questo Gran Premio del Portogallo, terza tappa di MotoGP. Ecco le pagelle stilate da Matteo Nugnes, responsabile MotoGP per Motorsport.com, e commentate in compagnia di Marco Congiu.

Quartararo e Bagnaia: il mondo ribaltato in 5 mesi Prime

Quartararo e Bagnaia: il mondo ribaltato in 5 mesi

Le prime tre gare della MotoGP 2021 hanno iniziato a dare un'indicazione di quelli che potrebbero essere i valori in campo e quelli che si sono proposti con più regolarità al vertice sono Fabio Quartararo e Pecco Bagnaia. E lo hanno fatto in particolare a Portimao, su una pista su cui lo scorso novembre avevano sofferto tantissimo, dando una forte segnale di maturazione.

MotoGP
19 apr 2021
MotoGP, la griglia di partenza del GP del Portogallo Prime

MotoGP, la griglia di partenza del GP del Portogallo

Andiamo a scoprire insieme la Griglia di Partenza del Gran Premio del Portogallo, terza prova del campionato del mondo 2021 di MotoGP

MotoGP
18 apr 2021
Petrucci: "Stiamo prendendo strade inesplorate per gli assetti" Prime

Petrucci: "Stiamo prendendo strade inesplorate per gli assetti"

Intervista esclusiva con Danilo Petrucci, pilota KTM del team Tech3, alla vigilia del GP del Portogallo di MotoGP. Il ternano fa il punto della situazione circa il feeling con la moto austriaca e parla della necessità di percorrere nuove vie per andare a modificare il set-up complessivo, data la sua fisicità totalmente diversa dagli altri piloti KTM

MotoGP
16 apr 2021
Dovizioso incrocia ancora il suo destino con il Mugello Prime

Dovizioso incrocia ancora il suo destino con il Mugello

Dopo la prima presa di contatto a Jerez, Andrea Dovizioso tornerà in sella all'Aprilia al Mugello per approfondire la conoscenza della RS-GP e ancora una volta il tracciato toscano potrebbe essere teatro di una svolta per la sua carriera.

MotoGP
15 apr 2021
KTM: Portimao deve essere la gara della riscossa Prime

KTM: Portimao deve essere la gara della riscossa

L'avvio della stagione 2021 è stato al di sotto delle aspettative per la KTM, anche se Losail non è mai stata una pista amica. A Portimao però è la Casa austriaca è chiamata alla riscossa, perché a novembre aveva dominato con Miguel Oliveira.

MotoGP
13 apr 2021
Vergani: “Capelli per Ferrari ha detto no a Benetton” Prime

Vergani: “Capelli per Ferrari ha detto no a Benetton”

Intervista esclusiva ad Alberto Vergani, Manager di piloti impegnati nel Motomondiale ed in Formula 1 e profondo conoscitore del motorsport. Tra i tanti e ricchi retroscena emersi in questa chiaccherata con il Direttore Franco Nugnes, Vergani parla di una sliding doors che avrebbe potuto mutare la carriera in F1 di Ivan Capelli

Formula 1
13 apr 2021
Johann Zarco, la leadership della rinascita Prime

Johann Zarco, la leadership della rinascita

In soli 18 mesi, Johann Zarco è passato da un estremo all'altro in MotoGP, da pilota ritrovatosi senza moto a raggiante leader del campionato all’inizio del 2021. Ma il Gran Premio di Losail ha visto soprattutto il ritorno alla ribalta di un uomo ritrovato.

MotoGP
9 apr 2021