Stigefelt: "Rossi non avrà meno pressione in Petronas"

Johan Stigefelt, direttore della Petronas SRT, non crede che Valentino Rossi avrà meno pressione addosso correndo per un team satellite nel 2021.

Stigefelt: "Rossi non avrà meno pressione in Petronas"

Per la prima volta nella sua carriera, Valentino Rossi correrà con una Yamaha, ma non con quella del team ufficiale, seppur con supporto factory, dopo aver raggiunto un accordo per legarsi alla Petronas SRT.

Il pesarese manca all'appello con la vittoria dal GP d'Olanda del 2017 e nel 2021 è salito sul podio una sola volta, cosa che in passato gli era accaduta solo nel suo primo anno in Ducati, nel 2011.

Parlando dopo la presentazione della squadra 2021, Stigefelt ha spiegato come Rossi sia entrato nella sua nuova realtà con l'idea di provare a salire regolarmente sul podio.

"Non penso che avrà meno pressione, vuole davvero fare bene", ha detto Stigefelt. "E sta entrando nel team con l'idea di provare a salire sul podio e magari anche a vincere di nuovo una gara".

"Sappiamo che è molto difficile, ma penso che a volte sia un bene per tutti cambiare ambiente. E arrivando in una nuova squadra, ma con alcuni del suo staff che lo hanno seguito, penso che possa essere un'ottima combinazione con i nostri meccanici. Il suo capo tecnico, David Munoz, è molto giovane, ma ha un ottimo approccio ed è molto aperto mentalmente".

"Per me, come direttore della squadra, è importante prendermi cura delle persone: quando abbiamo meccanici felici, abbiamo piloti felici e di solito i piloti felici vanno anche forte".

Leggi anche:

Il team principal Razlan Razali crede che Rossi porterà stabilità alla squadra nel 2021, aggiungendo che il modo in cui la pandemia del COVID-19 ha colpito la MotoGP lo scorso anno ha reso il "Dottore" una prospettiva più attraente rispetto all'ingaggio di un esordiente.

"Beh, l'arrivo di Vale in squadra è diventato molto più praticabile a causa della pandemia", ha detto Razali quando Motorsport.com gli ha chiesto come Rossi potrà migliorare la squadra. "Perché se fosse stato un anno normale, avremmo guardato a Valentino, ma anche ad altri piloti".

"Ma a causa di quello che è successo l'anno scorso, l'opzione Valentino è diventata più attraente rispetto che puntare su un pilota esordiente nel mezzo della pandemia. Vogliamo continuare continuare a fare bene in pista. Sappiamo di avere un buon pilota come Franco, giovane, ma crediamo anche che Valentino possa portare sia stabilità che prestazioni".

"Quando è rilassato e contento della moto, può fornire un certo tipo di prestazioni. Quindi, è più per la stabilità della squadra che abbiamo fatto questa eccezione con Valentino quest'anno".

Razali ha anche rivelato che Rossi ha dei requisiti a livello di performance da soddisfare nel suo contratto con la Yamaha, prima che possa essere avviata qualsiasi discussione in chiave 2022, ma ha anche aggiunto che crede che il pilota di Tavullia sarà anche bravo ad autovalutarsi.

"Dovremo ragionare gara per gara con Valentino", ha aggiunto. "E naturalmente, come qualsiasi altro pilota, penso che le prime sei o sette gare saranno cruciali per capire a che punto sia. E Valentino, essendo un pilota così esperto, saprà fare un'autovalutazione delle sue prestazioni prima di decidere cosa fare".

"Siamo consapevoli che nel suo contratto con la Yamaha ci sono certi obiettivi che deve raggiungere prima di qualsiasi discorso per un rinnovo di contratto".

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
1/16

Foto di: Petronas Yamaha SRT

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
2/16

Foto di: Petronas Yamaha SRT

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
3/16

Foto di: Petronas Yamaha SRT

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
4/16

Foto di: Petronas Yamaha SRT

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
5/16

Foto di: Petronas Yamaha SRT

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
6/16

Foto di: Petronas Yamaha SRT

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
7/16

Foto di: Petronas Yamaha SRT

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
8/16

Foto di: Petronas Yamaha SRT

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
9/16

Foto di: Petronas Yamaha SRT

Le moto di Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT, Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT

Le moto di Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT, Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
10/16

Foto di: Petronas Yamaha SRT

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT, Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT, Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
11/16

Foto di: Petronas Yamaha SRT

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT, Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT, Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
12/16

Foto di: Petronas Yamaha SRT

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT, Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT, Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
13/16

Foto di: Petronas Yamaha SRT

Le moto di Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT, Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT

Le moto di Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT, Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
14/16

Foto di: Petronas Yamaha SRT

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT, Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT, Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
15/16

Foto di: Petronas Yamaha SRT

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT, Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT, Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
16/16

Foto di: Petronas Yamaha SRT

condivisioni
commenti
Yamaha offre a Petronas di rimanere insieme fino al 2026

Articolo precedente

Yamaha offre a Petronas di rimanere insieme fino al 2026

Prossimo Articolo

Valentino Rossi, quella voglia di stupire ancora a 42 anni

Valentino Rossi, quella voglia di stupire ancora a 42 anni
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie MotoGP
Piloti Valentino Rossi
Team Petronas Yamaha SRT
Autore Lewis Duncan
Pagelle MotoGP: Marquez, un ritorno da 8,5 Prime

Pagelle MotoGP: Marquez, un ritorno da 8,5

Tanti promossi e tanti bocciati in questo Gran Premio del Portogallo, terza tappa di MotoGP. Ecco le pagelle stilate da Matteo Nugnes, responsabile MotoGP per Motorsport.com, e commentate in compagnia di Marco Congiu.

Quartararo e Bagnaia: il mondo ribaltato in 5 mesi Prime

Quartararo e Bagnaia: il mondo ribaltato in 5 mesi

Le prime tre gare della MotoGP 2021 hanno iniziato a dare un'indicazione di quelli che potrebbero essere i valori in campo e quelli che si sono proposti con più regolarità al vertice sono Fabio Quartararo e Pecco Bagnaia. E lo hanno fatto in particolare a Portimao, su una pista su cui lo scorso novembre avevano sofferto tantissimo, dando una forte segnale di maturazione.

MotoGP, la griglia di partenza del GP del Portogallo Prime

MotoGP, la griglia di partenza del GP del Portogallo

Andiamo a scoprire insieme la Griglia di Partenza del Gran Premio del Portogallo, terza prova del campionato del mondo 2021 di MotoGP

MotoGP
18 apr 2021
Petrucci: "Stiamo prendendo strade inesplorate per gli assetti" Prime

Petrucci: "Stiamo prendendo strade inesplorate per gli assetti"

Intervista esclusiva con Danilo Petrucci, pilota KTM del team Tech3, alla vigilia del GP del Portogallo di MotoGP. Il ternano fa il punto della situazione circa il feeling con la moto austriaca e parla della necessità di percorrere nuove vie per andare a modificare il set-up complessivo, data la sua fisicità totalmente diversa dagli altri piloti KTM

MotoGP
16 apr 2021
Dovizioso incrocia ancora il suo destino con il Mugello Prime

Dovizioso incrocia ancora il suo destino con il Mugello

Dopo la prima presa di contatto a Jerez, Andrea Dovizioso tornerà in sella all'Aprilia al Mugello per approfondire la conoscenza della RS-GP e ancora una volta il tracciato toscano potrebbe essere teatro di una svolta per la sua carriera.

MotoGP
15 apr 2021
KTM: Portimao deve essere la gara della riscossa Prime

KTM: Portimao deve essere la gara della riscossa

L'avvio della stagione 2021 è stato al di sotto delle aspettative per la KTM, anche se Losail non è mai stata una pista amica. A Portimao però è la Casa austriaca è chiamata alla riscossa, perché a novembre aveva dominato con Miguel Oliveira.

MotoGP
13 apr 2021
Vergani: “Capelli per Ferrari ha detto no a Benetton” Prime

Vergani: “Capelli per Ferrari ha detto no a Benetton”

Intervista esclusiva ad Alberto Vergani, Manager di piloti impegnati nel Motomondiale ed in Formula 1 e profondo conoscitore del motorsport. Tra i tanti e ricchi retroscena emersi in questa chiaccherata con il Direttore Franco Nugnes, Vergani parla di una sliding doors che avrebbe potuto mutare la carriera in F1 di Ivan Capelli

Formula 1
13 apr 2021
Johann Zarco, la leadership della rinascita Prime

Johann Zarco, la leadership della rinascita

In soli 18 mesi, Johann Zarco è passato da un estremo all'altro in MotoGP, da pilota ritrovatosi senza moto a raggiante leader del campionato all’inizio del 2021. Ma il Gran Premio di Losail ha visto soprattutto il ritorno alla ribalta di un uomo ritrovato.

MotoGP
9 apr 2021