SRT conferma l'addio di Petronas alla MotoGP

Il Sepang Racing Team (SRT) ha confermato sabato mattina presto la separazione da Petronas nel campionato del mondo MotoGP, così come la chiusura delle sue due strutture Moto2 e Moto3, in vista della prossima stagione.

SRT conferma l'addio di Petronas alla MotoGP

La notizia, riportata per la prima volta da Motorsport.com giovedì, rappresenta un addio importante per la compagnia petrolifera malese, solo tre anni dopo che è sbarcata nella classe regina, dichiarando di essere entrata in MotoGP con grandi ambizioni.

Infatti, l'obiettivo principale del team MotoGP, che ha debuttato nel 2019 con Fabio Quartararo e Franco Morbidelli, era quello di diventare il migliore tra gli indipendenti. Oltre alle sei vittorie ottenute fino ad oggi, il traguardo più notevole è il secondo posto ottenuto da Morbidelli nel Mondiale 2020.

Stando a quanto ha appreso Motorsport.com, la decisione di Petronas è arrivata in risposta a un recente cambiamento importante nel top management della società. È chiaro che la nuova gestione preferisce concentrare le sue risorse in un'altra direzione.

Mentre i membri dei team di Moto2 e Moto3 sono già alla ricerca di lavoro per la prossima stagione, il personale della squadra di MotoGP ha il posto garantito per il 2022. Tuttavia, resta da vedere come la partenza dello sponsor principale della squadra influenzerà la struttura a tutti i livelli.

Leggi anche:

Per cominciare, il legame con Yamaha, fornitore delle moto in MotoGP, è stato ridotto a un accordo minimo, con cui la SRT rinuncia alla M1 ufficiale a cui aveva diritto, per avere invece due prototipi considerati standard.

"Abbiamo iniziato questa partnership con il SIC (Sepang International Circuit) per mostrare le nostre capacità di R&S e siamo orgogliosi che Petronas sia stata determinante nel posizionare la squadra come un contendente al titolo. Insieme, abbiamo avuto alcuni grandi momenti, confermando che abbiamo raggiunto ciò che ci eravamo prefissati. Riteniamo quindi che sia il momento giusto per concludere questa partnership", ha spiegato il portavoce di Petronas nel comunicato dell'annuncio.

Uno dei problemi che ha portato a questo effetto a catena è stata la difficoltà dei dirigenti SRT a finalizzare una formazione di piloti convincente, una volta confermato il ritiro di Valentino Rossi e la promozione di Franco Morbidelli nel box del team ufficiale Yamaha. In cima alla lista ora c'è Darryn Binder, che se confermato farebbe il salto direttamente dalla Moto3, proprio come ha già fatto Jack Miller qualche anno fa.

condivisioni
commenti
Fotogallery MotoGP: le prove libere del GP d'Austria
Articolo precedente

Fotogallery MotoGP: le prove libere del GP d'Austria

Prossimo Articolo

MotoGP, Austria, Libere 3: zampata Ducati con Bagnaia

MotoGP, Austria, Libere 3: zampata Ducati con Bagnaia
Carica commenti
MotoGP | Ducati tenta già il sorpasso nella corsa al titolo 2022 Prime

MotoGP | Ducati tenta già il sorpasso nella corsa al titolo 2022

La stagione 2021 della MotoGP è appena terminata, ma i preparativi per il 2022 hanno già preso il via con due giorni di test a Jerez la scorsa settimana. La Ducati sembra aver colpito nel segno, mentre la mancanza di progressi della Yamaha ha creato qualche perplessità nel campione del mondo Fabio Quartararo. C'è già aria di sorpasso?

MotoGP
26 nov 2021
Pagelle MotoGP | Mondiale più di Quartararo che della Yamaha Prime

Pagelle MotoGP | Mondiale più di Quartararo che della Yamaha

Andiamo a dare i voti ai protagonisti del Motomondiale 2021 ed iniziamo con il team che ha portato al trionfo Fabio Quartararo. In Yamaha, però, non è tutto rose e fiori perché, a giudicare dal rendimento degli altri piloti dei tre diapason, il lavoro da fare è ancora tanto per stare al passo della concorrenza.

MotoGP
25 nov 2021
Ceccarelli: “Vale senza motivazione, non con meno talento” Prime

Ceccarelli: “Vale senza motivazione, non con meno talento”

Con il Dottor Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine andiamo ad analizzare lìultimo week end da pilota MotoGP di Valentino Rossi. Il pilota di Tavullia ha messo sul piatto a Valencia una gara valida: non ha avuto importanza la decima posizione finale, ma la sua costanza nel fine settimana è stata encomiabile. Costanza mancata durante il 2021.

MotoGP
17 nov 2021
Pagelle MotoGP | È un dominio Ducati Prime

Pagelle MotoGP | È un dominio Ducati

In questo nuovo video di Motorsport.com, Lorenza D'Adderio e Matteo Nugnes commentano il Gran Premio di Valencia, ultimo appuntamento del Motomondiale che ha regalato tanti promossi e tanti bocciati...

MotoGP
16 nov 2021
Cosa c'è dietro all'aggressività dei piloti nelle categorie minori? Prime

Cosa c'è dietro all'aggressività dei piloti nelle categorie minori?

Le pressioni psicologiche cui sono sottoposti i ragazzini che ambiscono ad un posto nel campionato del mondo sono alla base delle manovre spesso aggressive viste in questa stagione. Imporre il divieto di ingresso nel mondiale prima dei 18 anni sarà la soluzione giusta?

MotoGP
10 nov 2021
MotoGP | Ceccarelli: “Stoner coach? Sarà lo specchio di Bagnaia” Prime

MotoGP | Ceccarelli: “Stoner coach? Sarà lo specchio di Bagnaia”

Riccardo Ceccarelli e Franco Nugnes ci parlano della volontà di piloti affermati e campioni che si circondano di coach dal palmarés mondiale per andare a migliorare ulteriormente le proprie performance, come nel caso della diretta richiesta di Pecco Bagnaia a Ducati per avere al proprio fianco Casey Stoner

MotoGP
10 nov 2021
Pagelle MotoGP | Un brutto tonfo per Aprilia Prime

Pagelle MotoGP | Un brutto tonfo per Aprilia

Il Gran Premio dell'Algarve di MotoGP si chiude con sorprese, conferme e delusioni. Ecco le pagelle dell'appuntamento portoghese stilate e commentate in questo nuovo video di Motorsport.com da Matteo Nugnes e Lorenza D'Adderio.

MotoGP
9 nov 2021
MotoGP | Misano, un weekend che resterà nella storia Prime

MotoGP | Misano, un weekend che resterà nella storia

Il fine settimana di Misano è stato un concentrato di emozioni, dal saluto del pubblico italiano a Valentino Rossi alla conquista del primo titolo di Fabio Quartararo, quasi una sorta di passaggio di consegne in casa Yamaha. Ma anche i tributi a Marco Simoncelli e Fausto Gresini hanno aggiunto qualcosa di speciale.

MotoGP
4 nov 2021