Sorpresa Yamaha: Vinales rinnova fino al 2022. Ora Vale o Fabio?

Il pilota spagnolo sembrava dover essere quello in partenza, invece è stato il primo a firmare per altri due anni: ora smetterà Valentino o Quartararo cederà alla corte Ducati?

Sorpresa Yamaha: Vinales rinnova fino al 2022. Ora Vale o Fabio?
Carica lettore audio

Il primo tassello del mercato piloti della MotoGP per la stagione 2021 è arrivato, ma probabilmente non è quello che si aspettavano in tanti. Il rinnovo dato più per scontato era quello di Marc Marquez con la Honda, invece è stata la Yamaha a prolungare di altre due stagioni il contratto di Maverick Vinales.

Una mossa che in un certo senso stupisce, ma non per i risultati del pilota spagnolo, che è stato il solo capace di portare la Casa di Iwata alla vittoria nelle ultime due stagioni, con un successo nel 2018 e due nel 2019.

Con l'esplosione dell'astro nascente Fabio Quartararo all'interno della Yamaha Petronas, in molti davano per scontato che l'uomo su cui avrebbero puntato per primo i giapponesi sarebbe stato proprio il francese.

Leggi anche:

Se a questo si aggiunge il fatto che Valentino Rossi non ha ancora deciso se continuare o appendere il casco al chiodo al termine del 2020, la sensazione era che Maverick fosse quello destinato ad avere le valigie in mano. Anzi, era anche stato dato per molto vicino alla Ducati, che non ha mai nascosto troppo il suo interesse nei suoi confronti. Alla fine invece il pilota di Roses continuerà a difendere i colori del factory team Yamaha anche nel 2021 e nel 2022.

"Sono estremamente felice perché posso continuare con la mia squadra. Questo sarà il mio secondo anno con la formazione attuale e poi avrà a disposizione altre due stagioni. Sono molto emozionato e penso che dobbiamo continuare a lavorare così duramente, perché stiamo andando nella direzione giusta" ha detto Vinales.

"Per me è stato molto importante fare questo annuncio prima dell'inizio della stagione, perché sono molto motivato e in questo modo potrò concentrarmi completamente solo sulla stagione 2020. Non volevo sprecare troppo tempo a pensare al futuro. Non c'erano ragioni per non rimanere con la Yamaha, perché mi sento come in una famiglia. Mi sta dando molto supporto e, come ho già detto, ho il 'mio team' ed era qualcosa di cui avevo molto bisogno" ha aggiunto.

Soddisfatto anche il managing director della Yamaha, Lin Jarvis: "Abbiamo portato Maverick nel nostro factory team nel 2017, sapendo che ha un talento speciale. Nelle sue prime tre stagioni con noi ha ottenuto sei vittorie e 19 podi. Ora, con una M1 che sta migliorando gara per gara, prevediamo un futuro molto brillante per lui. La sua decisione di firmare con noi per altri due anni dimostra il nostro reciproco apprezzamento e sottolinea la convinzione condivisa che insieme possiamo lottare per il Mondiale MotoGP".

Ora sarà interessante capire quale sarà la prossima mossa della Yamaha: aspetterà la decisione di Valentino, che vuole prendersi qualche gara per valutare il suo futuro, o punterà diretta su Quartararo? In questo scenario c'è anche un'altra variabile da non sottovalutare, ovvero l'interesse della Ducati per "El Diablo", anche perché a Borgo Panigale hanno bisogno di un top rider per il futuro. Insomma, ora il grande dubbio è: il "Dottore" smetterà o Fabio cambierà aria?

Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing
Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing
1/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing
Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing
2/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing
Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing
3/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing
Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing
4/20

Foto di: Motogp.com

Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing
Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing
5/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing
Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing
6/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing
Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing
7/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing
Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing
8/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing
Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing
9/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing
Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing
10/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing
Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing
11/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing
Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing
12/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing
Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing
13/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing
Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing
14/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing
Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing
15/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing
Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing
16/20

Foto di: MotoGP

Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing
Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing
17/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing
Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing
18/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing
Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing
19/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing
Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing
20/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

condivisioni
commenti
Rivola: "Iannone? Chi ha troppo muscolo non prende anabolizzanti"
Articolo precedente

Rivola: "Iannone? Chi ha troppo muscolo non prende anabolizzanti"

Prossimo Articolo

Márquez: “Arrivo ai test di Sepang fisicamente al 60 o 70%”

Márquez: “Arrivo ai test di Sepang fisicamente al 60 o 70%”
Carica commenti
Video | Ceccarelli: “Marquez sarà in forma in un paio di mesi” Prime

Video | Ceccarelli: “Marquez sarà in forma in un paio di mesi”

In compagnia di Franco Nugnes e del Dottor Riccardo Ceccarelli, andiamo a fare il punto della situazione sulla stagione motoristica 2022 che si appresta a cominciare. Ad essere al centro del mirino è Marc Marquez: lo spagnolo dovrebbe essere sulla via della risoluzione delle sue problematiche legate alla vista, mentre per le condizioni fisiche generali in circa due mesi di duro allenamento dovrebbe tornare al top della forma

MotoGP
19 gen 2022
Le migliori gare del 2021: il grande saluto al "Dottore" a Valencia Prime

Le migliori gare del 2021: il grande saluto al "Dottore" a Valencia

La gara di Valencia resterà uno spartiacque nella storia della MotoGP, perché è stata quella dell'addio di Valentino Rossi dopo 26 anni di straordinaria carriera. Un weekend dall'alto contenuto emotivo che si è concluso con una grande festa per il "Dottore".

MotoGP
6 gen 2022
Le migliori gare del 2021: Quartararo vince a casa delle Ducati Prime

Le migliori gare del 2021: Quartararo vince a casa delle Ducati

Dovendo scegliere uno dei cinque successi del campione del mondo della MotoGP, il più pesante è stato probabilmente quello al Mugello, in casa dei nemici della Ducati e in un weekend segnato dalla tragica scomparsa di Jason Dupasquier.

MotoGP
4 gen 2022
Le migliori gare del 2021: finalmente la prima di Bagnaia ad Aragon Prime

Le migliori gare del 2021: finalmente la prima di Bagnaia ad Aragon

Pecco Bagnaia sembrava quasi colpito da una maledizione: continuava a sfiorare la prima vittoria in MotoGP, ma non riusciva mai a concretizzarla. Il Gran Premio di Aragon ha rappresentato un evidente punto di svolta per la stagione del pilota della Ducati. Lo sarà anche per la sua carriera?

MotoGP
1 gen 2022
Le migliori gare del 2021: il ritorno del "vero" Marquez in Germania Prime

Le migliori gare del 2021: il ritorno del "vero" Marquez in Germania

La gara del Sachsenring era vista come una sorta di prova del nove sulla possibilità di tornare a rivedere i lampi di classe del vero Marquez anche dopo l'infortunio e Marc non ha tradito le aspettative, centrando la sua 11° vittoria di fila sul saliscendi tedesco.

MotoGP
31 dic 2021
Pagelle MotoGP | Aprilia, il marchio più cresciuto nel 2021 Prime

Pagelle MotoGP | Aprilia, il marchio più cresciuto nel 2021

2021 positivo per Aprilia: la casa di Noale è tra i team che sono più cresciuti nel confronto anno-su-anno. Con Aleix Espargaro si è sempre dimostrata veloce e presenza fissa nella Top 10. L'arrivo di Vinales, soprattutto in chiave 2022, potrebbe rappresentare il definitivo salto di qualità

MotoGP
30 dic 2021
Pagelle MotoGP | KTM, un passo indietro da non ripetere Prime

Pagelle MotoGP | KTM, un passo indietro da non ripetere

KTM non riesce a ripetere il bel 2020. La casa austriaca ha vissuto una stagione iniziata non nel migliore dei modi e "aggiustata" in corso d'opera. Miguel Oliveira è il punto di riferimento del team, ma era lecito aspettarsi qualcosa in più. Capitolo a parte in Tech 3, invece...

MotoGP
23 dic 2021
MotoGP | E' arrivato il momento di guardare al futuro senza Rossi Prime

MotoGP | E' arrivato il momento di guardare al futuro senza Rossi

Il motociclismo ha perso il più grande showman della sua storia, con Valentino Rossi che ha concluso la sua strepitosa carriera a due ruote. Tra i suoi successori, che hanno avuto quasi tutti il "Dottore" come loro ispirazione, c'è chi può ancora tenere tutti incollati ai Gran Premi.

MotoGP
22 dic 2021