Sorpresa Aprilia: ecco le prime foto della RS-GP 2020

Il team di Noale ha svelato oggi le prime foto della nuova moto che correrà nel Mondiale 2020 di MotoGP e che farà il suo debutto allo Shakedown di Sepang.

Sorpresa Aprilia: ecco le prime foto della RS-GP 2020

Se a Noale c'è grande fermento nell'attesa di conoscere il futuro di Andrea Iannone, trovato positivo a un controllo antidoping, Aprilia continua a pianificare il proprio presente e il prossimo futuro. Oggi la Casa italiana ha svelato le prime foto della sua nuova arma con cui correrà nel Mondiale 2020 di MotoGP, la RS-GP 2020.

La moto, che rappresenta una vera e propria rivoluzione rispetto ai prototipi precedenti usciti dal Reparto Corse di Aprilia, è stata immortalata nella pit lane del Sepang International Circuit, che sorge a pochi passi dalla capitale malese Kuala Lumpur. Proprio questa pista sarà sede dello Shakedown di MotoGP previsto dal 2 al 4 febbraio e dei test che andranno dal 7 al 9 dello stesso mese.

La moto, che nello Shakedown e nei test sarà affidata a Bradley Smith, Aleix Espargaro e Lorenzo Savadori nell'attesa di capire di più sul futuro di Iannone, è un netto taglio rispetto al recente passato. Non stiamo certo parlando della livrea, ancora momentaneamente nera in attesa di svelare i colori ufficiali alla presentazione, ma dal punto di vista tecnico e aerodinamico.

Aprilia RS-GP 2020

Aprilia RS-GP 2020

Photo by: Aprilia Racing

Aleix Espargaro, Aprilia Racing Team Gresini

Aleix Espargaro, Aprilia Racing Team Gresini

Photo by: Gold and Goose / Motorsport Images

Nel confronto che trovate qui sopra, con a sinistra la RS-GP 2020 e a destra la versione che ha corso nel 2019, potete notare quanto la nuova arma di Noale si differenzi dal modello precedente. A partire dal cupolino, dalla forma molto più affusolata e dall'airbox verticale che forma una sorta di triangolo.

Molto più sviluppate le ali inserite nella carena. Quest presenta un profilo orizzontale più ampio del precedente e un raccordo alla carena molto più arretrato rispetto a quello del 2019. La parte posteriore ricorda invece le ultime Ducati Desmosedici per forme e ingombri. Ricordiamo inoltre che la RS-GP 2020 monta un nuovo motore che dovrà aiutare i piloti titolari a migliorare le proprie prestazioni e scalare le gerarchie di una MotoGP che, fino al 2019, non ha visto Aprilia all'interno della propria élite per ciò che riguarda i risultati.

Aprilia RS-GP 2020

Aprilia RS-GP 2020

Photo by: Aprilia Racing

Ducati Desmosedici GP20

Ducati Desmosedici GP20

Photo by: Ducati Corse

Aprilia RS-GP 2020

Aprilia RS-GP 2020
1/4

Foto di: Aprilia Racing

Aprilia RS-GP 2020

Aprilia RS-GP 2020
2/4

Foto di: Aprilia Racing

Aprilia RS-GP 2020

Aprilia RS-GP 2020
3/4

Foto di: Aprilia Racing

Aprilia RS-GP 2020

Aprilia RS-GP 2020
4/4

Foto di: Aprilia Racing

condivisioni
commenti
Uccio: "Rossi-Yamaha? Decisione delicata, ma presa assieme"

Articolo precedente

Uccio: "Rossi-Yamaha? Decisione delicata, ma presa assieme"

Prossimo Articolo

Tecnica Aprilia RS-GP 2020: la MotoGP con l'ala anteriore

Tecnica Aprilia RS-GP 2020: la MotoGP con l'ala anteriore
Carica commenti
Marquez ha battuto anche la sua Honda per tornare alla vittoria Prime

Marquez ha battuto anche la sua Honda per tornare alla vittoria

Marc Marquez ha attraversato l'inferno ed è tornato nei 581 giorni trascorsi tra la sua vittoria nella gara conclusiva del 2019 e il ritorno al successo di domenica scorsa al Sachsenring. Nonostante stia ancora lottando con i suoi limiti fisici ed una Honda 2021 difficile da guidare, il Sachsenring ha fornito allo spagnolo la tempesta perfetta per tornare sul gradino più alto del podio.

Perché la Yamaha rischia di perdere Valentino Rossi Prime

Perché la Yamaha rischia di perdere Valentino Rossi

Il prossimo passo della carriera di Valentino Rossi in MotoGP dovrebbe avere un'influenza di grande portata su un certo numero di piloti e squadre sulla griglia. Ma probabilmente l'impatto più grande sarà quello sulla Yamaha...

MotoGP
23 giu 2021
Vinales e Ferrari: bocciature pesanti in MotoGP e F1 Prime

Vinales e Ferrari: bocciature pesanti in MotoGP e F1

Il fine settimana tra MotoGP e Formula 1 non è certo stato clemente con Maverick Vinales e la Ferrari. Lo spagnolo è stato, senza mezzi termini, autore del suo fine settimana peggiore da quando veste i colori Yamaha: ultimo al via, ultimo all'arrivo. Non è andata meglio alla Ferrari che, dopo le prime libere al Paul Ricard, si è vista sfilare praticamente da tutto lo schieramento, chiudendo lontana dalla zona punti e trovandosi con un distacco pesante dalla McLaren nel campionato costruttori

Formula 1
22 giu 2021
Pagelle MotoGP: Vinales sempre più a picco Prime

Pagelle MotoGP: Vinales sempre più a picco

Tanti promossi e tanti bocciati nel Gran Premio di Germania di MotoGP. Le pagelle commentate e stilate da Lorenza D'Adderio e Matteo Nugnes, responsabile MotoGP per Motorsport.com.

MotoGP
22 giu 2021
MotoGP: La griglia di partenza del Gran Premio di Germania Prime

MotoGP: La griglia di partenza del Gran Premio di Germania

Andiamo a scoprire la griglia di partenza della classe regina del Motomondiale 2021 sul tracciato del Sachsenring.

MotoGP
20 giu 2021
Il Sachsenring può essere la "medicina" di Marc Marquez? Prime

Il Sachsenring può essere la "medicina" di Marc Marquez?

Il recupero dell'otto volte campione del mondo procede più a rilento del previsto anche a causa di una Honda poco competitiva. Questo fine settimana però si va al Sachsenring, dove è imbattuto dal 2010 comprese le classi minori: sarà l'occasione giusta per rivederlo al top?

MotoGP
16 giu 2021
Spagna e Italia: 1 vittoria in 7 GP, cambia la geografia della MotoGP? Prime

Spagna e Italia: 1 vittoria in 7 GP, cambia la geografia della MotoGP?

Nonostante occupino oltre il 70% dello schieramento di partenza della classe regina, italiani e spagnoli insieme hanno firmato appena una vittoria nei primi 7 GP del 2021. Tre li ha vinti la Francia, due l'Australia ed uno il Portogallo: la nuova ventata è anche geografica?

MotoGP
12 giu 2021
Melandri: "Un gran parlare di sicurezza, pochi fatti in Austria" Prime

Melandri: "Un gran parlare di sicurezza, pochi fatti in Austria"

Intervista esclusiva a Marco Melandri, con il quale andiamo ad analizzare quanto successo dopo il Gran Premio d'Italia al Mugello ed a Barcellona nel Motomondiale. A proposito del tema sicurezza, il ravennate si dice preoccupato in vista della doppia gara al Red Bull Ring, circuito teatro lo scorso anno di un incidente terrificante e per il quale non vi sono stati lavori di adeguamento

MotoGP
11 giu 2021