Silverstone, Libere 3: Dovizioso rimane in vetta davanti a Crutchlow. Petrucci entra in Top 10

condivisioni
commenti
Silverstone, Libere 3: Dovizioso rimane in vetta davanti a Crutchlow. Petrucci entra in Top 10
Giacomo Rauli
Di: Giacomo Rauli
25 ago 2018, 10:05

Il pilota italiano del team Pramac è uno dei pochi del turno mattutino a essersi migliorato ed è riuscito a entrare direttamente in Q2 nelle Qualifiche di questo pomeriggio. Migliora Morbidelli e sfiora la Top 10.

Il terzo turno di prove libere della MotoGP sul tracciato britannico di Silverstone, sede del Gran premio di Gran Bretagna, non ha rivoluzionato la classifica generale, quantomeno nelle prime 10 posizioni della classifica combinata. Davanti a tutti troviamo sempre la Ducati di Andrea Dovizioso, mentre Cal Crutchlow è rimasto in seconda posizione staccato di 5 millesimi dal forlivese.

Chi è riuscito a cambiare in modo signifficativo la sua giornata è Danilo Petrucci. Ieri il pilota del team Pramac Ducati era rimasto fuori dalla Top 10 a causa di un'incomprensione con Jorge Lorenzo, ma questa mattina è riuscito a migliorare a tal punto da firmare il settimo tempo assoluto del fine settimana, qualificandosi direttamente per la Q2 delle Qualifiche di questo pomeriggio.

Quasi tutti i piloti non sono riusciti a migliorarsi a causa delle condizioni della pista, rimasta umida nonostante nella seconda parte del turno sia spuntato il sole e abbia parzialmente asciugato il tracciato britannico.

Per la cronaca il miglior tempo delle Libere 3 è stato ottenuto dalla Honda RC213V privata messa in pista dal team LCR e affidata a Cal Crutchlow in 2'01"866, precedendo di 27 millesimi di secondo la Ducati Demosedici di Danilo Petrucci.

Il team Pramac può festeggiare anche il terzo tempo di Jack Miller, in gran forma sin dal primo turno di prove libere svolto ieri mattina in terra d'Albione. Le Yamaha si sono rivelate molto competitive anche questa mattina, occupando la quarta, la quinta e la sesta posizione grazie a Johann Zarco, Maverick Vinales e Valentino Rossi.

Le 2 M1 ufficiali hanno ben impressionato per il passo mostrato nella simulazione gara, mentre Franco Morbidelli è stato il secondo miglior pilota Honda firmando il settimo tempo a 2 decimi dal crono di Valentino Rossi. Il pilota romano è stato molto bravo perché è quasi riuscito a portare la sua RC213V in Top 10 nella classifica cumulativa, infliggendo ancora una volta un distacco pesantissimo al suo compagno di squadra Thomas Luthi.

Andrea Dovizioso si è limitato a firmare l'ottavo tempo della mattinata, risultando però il miglior pilota Ducati ufficiale. Jorge Lorenzo ha infatti palesato le stesse difficoltà di ieri, dunque una fatica importante a inserire in curva l'avantreno a causa della poca fiducia che ha nei confronti della sua moto. Ieri Jorge ha provato tutte le mescole anteriori portate a Silverstone dalla Michelin per trovare il compromesso migliore, ma sembra che le prove effettuate non abbiano fornito i risultati sperati.

Marc Marquez è nono con la prima Honda ufficiale, mentre la Top 10 è stata completata dalla KTM di Bradley Smith. Da segnalare la caduta nella parte finale della sessione di Alvaro Bautista avvenuta alla Curva 12, ma anche le due di cui è stato protagonista Takaaki Nakagami sempre alla Curva 12 e alla Curva 14.

Cla # Pilota Moto Giri Tempo Gap Distacco km/h Speed Trap
1 35 United Kingdom Cal Crutchlow  Honda 15 2'01.866     175.002 326
2 9 Italy Danilo Petrucci  Ducati 16 2'01.893 0.027 0.027 174.280 327
3 43 Australia Jack Miller  Ducati 12 2'02.047 0.181 0.154 174.386 320
4 5 France Johann Zarco  Yamaha 16 2'02.076 0.210 0.029 174.182 322
5 25 Spain Maverick Viñales  Yamaha 19 2'02.088 0.222 0.012 174.922 324
6 46 Italy Valentino Rossi  Yamaha 17 2'02.088 0.222 0.000 174.002 322
7 21 Italy Franco Morbidelli  Honda 16 2'02.321 0.455 0.233 173.670 320
8 4 Italy Andrea Dovizioso  Ducati 16 2'02.351 0.485 0.030 175.010 327
9 93 Spain Marc Márquez Alenta  Honda 18 2'02.550 0.684 0.199 174.802 325
10 38 United Kingdom Bradley Smith  KTM 16 2'02.559 0.693 0.009 173.333 318
11 53 Spain Tito Rabat  Ducati 18 2'02.640 0.774 0.081 173.219 325
12 30 Japan Takaaki Nakagami  Honda 12 2'02.940 1.074 0.300 173.395 316
13 29 Italy Andrea Iannone  Suzuki 13 2'03.108 1.242 0.168 173.798 321
14 42 Spain Alex Rins  Suzuki 17 2'03.197 1.331 0.089 172.436 320
15 99 Spain Jorge Lorenzo  Ducati 14 2'03.482 1.616 0.285 174.439 326
16 26 Spain Daniel Pedrosa  Honda 18 2'03.493 1.627 0.011 172.903 322
17 17 Czech Republic Karel Abraham  Ducati 12 2'03.701 1.835 0.208 171.733 320
18 41 Spain Aleix Espargaro  Aprilia 15 2'03.702 1.836 0.001 172.799 321
19 12 Switzerland Thomas Lüthi  Honda 16 2'03.813 1.947 0.111 171.578 313
20 55 Malaysia Hafizh Syahrin  Yamaha 15 2'03.890 2.024 0.077 172.301 316
21 45 United Kingdom Scott Redding  Aprilia 11 2'03.932 2.066 0.042 171.582 317
22 19 Spain Alvaro Bautista  Ducati 15 2'04.235 2.369 0.303 173.490 319
23 76 France Loris Baz  KTM 16 2'04.316 2.450 0.081 170.883 313
24 10 Belgium Xavier Simeon  Ducati 14 2'05.077 3.211 0.761 169.844 319
Prossimo articolo MotoGP
Il team SiC Yamaha ufficializza Morbidelli e Quartararo come piloti 2019 e il title sponsor Petronas

Articolo precedente

Il team SiC Yamaha ufficializza Morbidelli e Quartararo come piloti 2019 e il title sponsor Petronas

Prossimo Articolo

GP di Gran Bretagna LIVE, Prove Libere 4

GP di Gran Bretagna LIVE, Prove Libere 4
Carica commenti

Su questo articolo

Serie MotoGP
Evento GP di Gran Bretagna
Sotto-evento Sabato, prove libere 3
Location Silverstone
Autore Giacomo Rauli
Tipo di articolo Prove libere