MotoGP
13 set
-
15 set
Evento concluso
20 set
-
22 set
Evento concluso
04 ott
-
06 ott
Evento concluso
18 ott
-
20 ott
Evento concluso
25 ott
-
27 ott
Prossimo evento tra
1 giorno
G
GP della Malesia
01 nov
-
03 nov
Prossimo evento tra
8 giorni
G
GP di Valencia
15 nov
-
17 nov
Prossimo evento tra
22 giorni

Silverstone, Libere 1: Vinales beffa Lorenzo a tempo scaduto

condivisioni
commenti
Silverstone, Libere 1: Vinales beffa Lorenzo a tempo scaduto
Di:
25 ago 2017, 09:56

Il pilota della Yamaha ha fatto il vuoto alle sue spalle proprio sotto alla bandiera a scacchi, staccando di mezzo secondo il ducatista. Seguono le due Honda di Crutchlow e Marquez davanti a Valentino. Solo decimo Dovizioso.

Tre moto diverse nelle prime tre posizioni. E' questo l'antipasto con cui si è aperto il weekend del GP di Gran Bretagna di MotoGP, che curiosamente in questa mattinata di venerdì ha visto l'asfalto di Silverstone baciato da un sole piuttosto caldo.

Maverick Vinales ha provato subito a ricordare a tutti che l'anno scorso qui ha vinto lui e lo ha fatto mettendo la sua Yamaha davanti a tutti proprio a tempo scaduto. Il pilota della Yamaha ha fermato il cronometro sul 2'02"130, arrivando subito ad un paio di decimi dal record in gara.

In questo modo è riuscito a distanziare di oltre mezzo secondo il diretto inseguitore Jorge Lorenzo, che anche in questo caso ha deciso di utilizzare la nuova veste aerodinamica della Ducati, tenendo la sua Desmosedici GP davanti a tutti praticamente fino alla bandiera a scacchi.

In terza posizione c'è la migliore delle Honda, che è quella griffata Castrol dell'idolo locale Cal Crutchlow, bravo a mettere la sua RC213V della LCR davanti a quella del leader iridato Marc Marquez, anche se per appena 88 millesimi.

In quinta posizione c'è Valentino Rossi: il "Dottore" è rimasto agganciato a Vinales fino all'ultimo giro, poi la zampata finale dello spagnolo lo ha fatto chiudere a otto decimi dalla M1 gemella. L'inizio del pesarese comunque è stato tutto sommato buono se si pensa al pessimismo che aveva mostrato ieri.

Per ora invece manca all'appello nelle prime posizioni il vincitore del GP d'Austria, Andrea Dovizioso. Il ducatista è tornato ad utilizzare la carena standard ed occupa la decima piazza, staccato di 1"2. E' curioso che davanti a lui ci siano anche le altre due Desmosedici di Alvaro Bautista e di Scott Redding, che occupano rispettivamente la sesta e la nona posizione.

Tra le due Rosse satellite troviamo invece la Yamaha Tech 3 di Johann Zarco e l'Aprilia di un ottimo Aleix Espargaro. Interessante anche il 12esimo tempo di Alex Rins, che quindi si è preso la palma di miglior Suzuki, riuscendo a girare sette decimi più veloce rispetto alla GSX-RR gemella di Andrea Iannone, che invece occupa la 18esima piazza.

Attardato anche Dani Pedrosa, accreditato della 13esima posizione con la sua Honda, così come Danilo Petrucci:il pilota della Ducati Pramac è 19esimo, ma è rimasto anche fermo lungo il tracciato nel finale a causa di un problema tecnico. Da segnalare anche la scivolata, fortunatamente senza conseguenze, di cui si è reso protagonista Sam Lowes alla curva 12.

Cla#PilotaMotoGiriTempoGapDistaccokm/hSpeed Trap
1 25 spain Maverick Viñales  Yamaha 15 2'02.130     173.942 321
2 99 spain Jorge Lorenzo  Ducati 15 2'02.649 0.519 0.519 173.206 317
3 35 united_kingdom Cal Crutchlow  Honda 16 2'02.769 0.639 0.120 173.037 318
4 93 spain Marc Márquez Alenta  Honda 17 2'02.857 0.727 0.088 172.913 320
5 46 italy Valentino Rossi  Yamaha 16 2'02.995 0.865 0.138 172.719 319
6 19 spain Alvaro Bautista  Ducati 16 2'03.025 0.895 0.030 172.677 325
7 5 france Johann Zarco  Yamaha 17 2'03.044 0.914 0.019 172.650 319
8 41 spain Aleix Espargaro  Aprilia 16 2'03.284 1.154 0.240 172.314 319
9 45 united_kingdom Scott Redding  Ducati 15 2'03.336 1.206 0.052 172.241 319
10 4 italy Andrea Dovizioso  Ducati 14 2'03.337 1.207 0.001 172.240 322
11 43 australia Jack Miller  Honda 16 2'03.396 1.266 0.059 172.157 319
12 42 spain Alex Rins  Suzuki 17 2'03.494 1.364 0.098 172.021 319
13 44 spain Pol Espargaro  KTM 16 2'03.624 1.494 0.130 171.840 322
14 26 spain Daniel Pedrosa  Honda 15 2'03.670 1.540 0.046 171.776 319
15 76 france Loris Baz  Ducati 14 2'03.763 1.633 0.093 171.647 316
16 94 germany Jonas Folger  Yamaha 14 2'03.939 1.809 0.176 171.403 316
17 17 czech_republic Karel Abraham  Ducati 17 2'04.102 1.972 0.163 171.178 320
18 29 italy Andrea Iannone  Suzuki 17 2'04.131 2.001 0.029 171.138 319
19 9 italy Danilo Petrucci  Ducati 11 2'04.162 2.032 0.031 171.095 323
20 53 spain Tito Rabat  Honda 18 2'04.378 2.248 0.216 170.798 321
21 38 united_kingdom Bradley Smith  KTM 18 2'04.414 2.284 0.036 170.749 317
22 8 spain Hector Barbera  Ducati 14 2'04.725 2.595 0.311 170.323 325
23 22 united_kingdom Sam Lowes  Aprilia 11 2'05.069 2.939 0.344 169.855 313
Prossimo Articolo
Bradley Smith cambia capotecnico a partire da Silverstone

Articolo precedente

Bradley Smith cambia capotecnico a partire da Silverstone

Prossimo Articolo

Silverstone, Libere 2: Crutchlow precede Rossi, Marquez cade due volte

Silverstone, Libere 2: Crutchlow precede Rossi, Marquez cade due volte
Carica commenti