Silverstone, Libere 1: squillo Yamaha con Vinales e Valentino davanti alla Ducati di Dovizioso

condivisioni
commenti
Silverstone, Libere 1: squillo Yamaha con Vinales e Valentino davanti alla Ducati di Dovizioso
Giacomo Rauli
Di: Giacomo Rauli
24 ago 2018, 09:57

Le M1 subito a proprio agio sul tracciato britannico. Lo spagnolo e il "Dottore" precedono per pochi centesimi il pilota della Ducati. Marquez ha lavorato con gomme medie, senza cercare il tempo con gomma nuova.

Sin dalla giornata di ieri molti piloti avevano affermato di temere le Yamaha in questo fine settimana e oggi le moto di Iwata, almeno quelle ufficiali, hanno rispettato perfettamente i pronostici centrando il primo e il secondo tempo assoluto nel primo turno di libere della MotoGP sul tracciati di Silverstone, sede del gran Premio di Gran Bretagna 2018.

Maverick Vinales è stato autore di una bella sessione, comandata quasi del tutto dall'inizio alla fine. Solo per un breve interludio è stato scavalcato da Andrea Dovizioso con la sua Ducati, ma dopo aver montato una gomma soft nuova al posteriore si è ripreso la vetta della classifica grazie al miglior tempo di 2'02"073.

Il pilota spagnolo ha però impressionato nel corso del turno per aver girato già su buoni tempi con gomme medie usate, nonostante la pista non fosse gommata e ancora piena di buche nonostante sia stata riasfaltata da poco.

A conferma della competitività della Yamaha ecco il secondo tempo di Valentino Rossi. Il "Dottore" ha gradualmente migliorato i propri tempi sino a soffiare ad Andrea Dovizioso la seconda posizione per appena 1 millesimo di secondo. Valentino ha sfruttato bene la gomma nuova al posteriore ma, così come Vinales e Dovizioso, ha mostrato un ritmo interessante con gomme medie usate.

Andrea Dovizioso ha portato la prima Ducati in Top 3, staccato di 190 millesimi da Vinales. Il forlivese avrebbe potuto fare molto meglio, perché nel miglior giro con gomma soft al posteriore è stato involontariamente ostacolato da Aleix Espargaro, che procedeva lentamente in traiettoria con la sua Aprilia RS-GP.

La prima Honda in classifica non è quella di Marc Marquez, ma quella di Cal Crutchlow. Il britannico del team LCR che ha appena rinnovato con Honda HRC è quarto, staccato di oltre 3 decimi da Vinales, ma anche lui è stato autore di una buona prova tanto da tenersi alle spalle un terzetto tutto formato da Ducati.

La prima di queste è la Desmosedici 2017 del team Pramac Racing affidata a Jack Miller, bravo a fare meglio di quella 2018 ufficiale di Jorge Lorenzo. Anche lo spagnolo ha lavorato molto in ottica gara. Settimo tempo per un "Tito" Rabat in grande forma, staccato di appena 21 millesimi dalla Ducati ufficiale di Lorenzo.

La prima Suzuki ufficiale è quella di Andrea Iannone, ottavo, anche se l'italiano ha impressionato maggiormente con gomme usate nella prima metà del turno, quando ha occupato le posizioni di vertice. Nono tempo invece per la Yamaha M1 privata del team Tech3 affidata a Johann Zarco, mentre la Top 10 è completata da Marc Marquez. Il campione del mondo in carica ha speso tutto il tempo a sua disposizione in un lavoro focalizzato alla gara, girando con gomme medie sino all'esposizione della bandiera a scacchi. Marc è stato autore anche di un'innocua scivolata alla Curva 16 nella prima parte del turno.

Da segnalare le difficoltà di Danilo Petrucci, appena 15esimo, davanti alla Suzuki ufficiale di Alex Rins e alla Honda HRC di un Daniel Pedrosa piuttosto in ombra. 20esima posizione invece per il nostro Franco Morbidelli.

Cla # Pilota Moto Giri Tempo Gap Distacco km/h Speed Trap
1 25 Spain Maverick Viñales  Yamaha 16 2'02.073     174.023  
2 46 Italy Valentino Rossi  Yamaha 16 2'02.262 0.189 0.189 173.754  
3 4 Italy Andrea Dovizioso  Ducati 15 2'02.263 0.190 0.001 173.753  
4 35 United Kingdom Cal Crutchlow  Honda 17 2'02.401 0.328 0.138 173.557  
5 43 Australia Jack Miller  Ducati 16 2'02.973 0.900 0.572 172.750  
6 99 Spain Jorge Lorenzo  Ducati 14 2'03.115 1.042 0.142 172.550  
7 53 Spain Tito Rabat  Ducati 17 2'03.136 1.063 0.021 172.521  
8 29 Italy Andrea Iannone  Suzuki 17 2'03.207 1.134 0.071 172.422  
9 5 France Johann Zarco  Yamaha 16 2'03.243 1.170 0.036 172.371  
10 93 Spain Marc Márquez Alenta  Honda 16 2'03.699 1.626 0.456 171.736  
11 19 Spain Alvaro Bautista  Ducati 15 2'03.886 1.813 0.187 171.477  
12 38 United Kingdom Bradley Smith  KTM 15 2'04.013 1.940 0.127 171.301  
13 41 Spain Aleix Espargaro  Aprilia 13 2'04.105 2.032 0.092 171.174  
14 30 Japan Takaaki Nakagami  Honda 15 2'04.112 2.039 0.007 171.164  
15 9 Italy Danilo Petrucci  Ducati 16 2'04.170 2.097 0.058 171.084  
16 42 Spain Alex Rins  Suzuki 17 2'04.567 2.494 0.397 170.539  
17 26 Spain Daniel Pedrosa  Honda 16 2'04.601 2.528 0.034 170.493  
18 45 United Kingdom Scott Redding  Aprilia 15 2'04.966 2.893 0.365 169.995  
19 12 Switzerland Thomas Lüthi  Honda 17 2'05.013 2.940 0.047 169.931  
20 21 Italy Franco Morbidelli  Honda 15 2'05.146 3.073 0.133 169.750  
21 17 Czech Republic Karel Abraham  Ducati 13 2'05.389 3.316 0.243 169.421  
22 55 Malaysia Hafizh Syahrin  Yamaha 17 2'05.448 3.375 0.059 169.341  
23 10 Belgium Xavier Simeon  Ducati 13 2'06.214 4.141 0.766 168.314  
24 76 France Loris Baz  KTM 18 2'06.731 4.658 0.517 167.627
Prossimo articolo MotoGP
Lorenzo: "La Honda è forte sotto la pioggia, ma nel mio stato di forma attuale posso vincere anche io"

Articolo precedente

Lorenzo: "La Honda è forte sotto la pioggia, ma nel mio stato di forma attuale posso vincere anche io"

Prossimo Articolo

Silverstone, Libere 2: Dovizioso porta la Ducati davanti a tutti, ma Honda e Yamaha sono veloci

Silverstone, Libere 2: Dovizioso porta la Ducati davanti a tutti, ma Honda e Yamaha sono veloci
Carica commenti

Su questo articolo

Serie MotoGP
Evento GP di Gran Bretagna
Sotto-evento Venerdì, prove libere 1
Location Silverstone
Autore Giacomo Rauli
Tipo di articolo Prove libere